Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
- 15/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________
- 19/11/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________
- 25/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________
- 26/11/17
(Politica - Economia - Costume)
__________________________________________
- 30/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________________
- 1/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 2/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 3/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________
- 15/12/17
(Devozioni e Preghiere)
_______________________________
- 16/12/17
(Devozioni e Preghiere)
___________________________________
- 19/12/17
(Progetto Europa)
___________________________________
- 27/12/17
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 6/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 11/1/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 6/1/18
(una voce)
___________________________________
- 15/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 1/2/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 2/2/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 10/2/18
(Politica - Economia - Costume)
  • USA E RUSSIA: IL RIARMO NUCLEARE
    L'Europa agli europei
  • ___________________________________
    - 15/2/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/1/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 10/3/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________
    - 5/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________
    - 15/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/7/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 17/3/2018
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________
    - 6/1/18
    (una voce)
    ___________________________________

    - 21/12/2014
    (Cultura)

    ___________________________________

    - 23/6/2015
    (Vita)
    _________________________________________

    8 Settembre 2019            Informazioni            N° 36
    _________________________________________
          Foglio di comunicazione interna
    www.cattolicigenovesi.org
    _________________________________________
    Si può trovare la verità con la logica soltanto se la si è già trovata senza di essa

    G. K. Chesterton

    _________________________________________
    SANTI E BEATI

    San GREGORIO I Magno Papa e dottore della Chiesa - Festa 3 settembre
    Nacque verso il 540 dalla famiglia senatoriale degli Anici e alla morte del padre Gordiano, fu eletto, molto giovane, prefetto di Roma. Divenne poi monaco e abate del monastero di Sant'Andrea sul Celio. Eletto Papa, ricevette l'ordinazione episcopale il 3 settembre 590. Nonostante la malferma salute, esplicò una multiforme e intensa attività nel governo della Chiesa, nella sollecitudine caritativa, nell'azione missionaria. Autore e legislatore nel campo della liturgia e del canto sacro, elaborò un Sacramentario che porta il suo nome e costituisce il nucleo fondamentale del Messale Romano. Lasciò scritti di carattere pastorale, morale, omiletico e spirituale, che formarono intere generazioni cristiane specialmente nel Medio Evo. Morì il 12 marzo 604.
    _________________________________________

    EDITORIALE
    QUANTO CONTA LA VOLONTA’ POPOLARE?

    La democrazia esiste perché permette a quelli che hanno sempre comandato la possibilità di continuare ancora a farlo.
    Il comunismo è crollato sotto il peso dell’inefficienza, un po’ perché non sapeva creare ricchezza e quella che veniva realizzata era a vantaggio dell’oligarchia al potere. Il popolo poteva anche votare ma il voto non contava nulla, non poteva cambiare niente. Adesso abbiamo il trionfo dell’ipercapitalismo, dove le regole del mercato che ci vengono imposte impediscono agli Stati di governarsi autonomamente. Le regole del mercato cioè il commercio è controllato dagli Usa che possono mettere dazi, imporre sanzioni cosa che altri non possono fare se non per reazione. L’altro aspetto è il controllo del debito estero dei vari Stati in gran parte controllato dall’alta finanzia internazionale che può agire secondo convenienza e mettere in un angolo qualsiasi Stato specialmente quelli più indebitati. Chi controlla il commercio ed il sistema del debito pubblico degli Stati li riduce ad istituzioni a sovranità limitata. Se poi pensiamo che nell’Ue con una serie di norme accettate dai nostri governi, il potere è tutto in mano alla Germania che si impone con l’aiuto della Francia; in pratica l’Italia si può governare nei margini stabiliti da altri. Quindi, ne i veri padroni, multinazionali e alta finanza straniera, hanno interesse al bene dell’Europa e meno che mai dell’Italia considerato territorio di conquista economica e neppure L’Ue a guida franco-tedesca che vede nell’Italia un competitore ha interesse a farci uscire dalla crisi. A livello nazionale, su cose importanti, per legge gli italiani non possono scegliere niente. Possono solo eleggere dei candidati che sono obbligati a applicare delle norme volute da altri. In pratica, specialmente in Italia la volontà popolare non conta nulla. Tutti gli ultimi governi sono stati eletti da nessuno in votazioni chiare con programmi definiti. L’ultimo governo, il Conte bis sarà pure legale ma non rispecchia per niente la volontà popolare. Questo governo è sorto sotto la spinta di volontà e di interessi esterni perché temono che l’eventuale vittoria alle votazioni della Lega possa destabilizzare il potere della dirigenza dell’Ue. Subito, si è fatto promesse di sostegno da parte di Bruxelles, di Berlino e Parigi al costituendo governo giallorosso, si è fatto calare lo spread con l’acquisto dei nostri titoli. Ma poi visto il facile successo nel mettere nell’angolo la Lega adesso stanno frenando. I paletti del deficit rimangono. Sostanzialmente tutto continuerà come prima. Il governo giallorosso cercherà con ogni mezzo per durare inventandosi trappole come la riduzione dei parlamentari e per quando si andrà a votare, cambierà la legge elettorale per impedire a Salvini di vincere. L’unica speranza è che il governo attuale duri poco e si torni presto al voto per avere finalmente un governo scelto dagli eletti.

    Rino Tartaglino

    _______________________________

    ILLUSTRAZIONE: L'alleanza tra Pd è Cinque Stelle convince solo i quattro quinti dei grillini come dice la piattaforma Rousseau.
    _______________________________

    CHE COSA E’ SUCCESSO NEI SEMINARI?
    Parte seconda

    Nella puntata precedente abbiamo visto come le direttive per la distruzione e la perversione dell’insegnamento nei Seminari italiani venivano dall’alto, da alcuni membri del Vertice della Chiesa facenti parte della massoneria. Le lettere indirizzate al venerabile gran Maestro ne sono la prova. Questi documenti dimostrano l’esistenza di un piano segreto della Massoneria per la corruzione e la distruzione dell’insegnamento della dottrina cattolica nei Seminari.
    Adesso parliamo dell’esperienza del giovane sacerdote vissuta nel Seminario, usando le sue parole e ci auguriamo non sia così anche negli altri Seminari. «Prima di entrare nel racconto, vorrei fare due considerazioni generali: “Il Modello di Sacerdote diocesano” e “La vita di preghiera in seminario”.
    IL MODELLO DI SACERDOTE DIOCESANO
    A molti di noi seminaristi è apparso chiaro come da parte dei formatori non ci sia la minima idea di quale tipo di sacerdote si voglia formare. Questo è il cuore di tutti i problemi. Ma da dove nasce questa confusione? Da dove arriva questa perdita di direzione? A me sembra che tutto prenda le mosse dal rifiuto di considerare il sacerdote un uomo che ha a che fare con il sacro, e questo non è casuale, ma ha una spiegazione teologica precisa. Il problema sta nella corrente teologica, i cui esiti sono ben visibili nella liturgia e nell’arte sacra. Prima c’era la distinzione sacro-profano ma adesso, tutto diviene sacro, siamo di fatto alla “fine del sacro”. Tradotto nella prassi: se tutto è sacro, nulla lo è veramente. I formatori non guardano di buon occhio la figura del sacerdote, in quanto tale, come evidenzia la scomparsa della parola latina “sacer-dote”, sostituita con la parola greca “presbitero”, e dell’espressione “ordinazione sacerdotale”, sostituita con “ordinazione presbiterale”. Se davanti ha la dimensione altissima dell’alter Christus (altra formula disprezzata dai formatori, anche se resta un mistero se a infastidirli di più sia l’aggettivo o il sostantivo), il prete cercherà di condurre una vita che vi assomigli; se invece tutto quello cui può aspirare è la presidenza di una comunità, così crescono le probabilità che il sacerdote (pardon, il presbitero) passi la sua vita ordinaria nella mediocrità e nella tristezza, come avviene, in effetti, in molte vite sacerdotali, di fronte alle quali non si può non provare una grande tristezza. Dico questo per esperienza personale, perché nei momenti di maggior fatica pastorale mi accorgo quanto sia salutare ricordarmi lo splendore del sacerdozio.
    LA VITA DI PREGHIERA IN SEMINARIO
    La vita in seminario non è in realtà pensata per sacerdoti, ma per comunità di laici impegnati. Non deve sorprenderci: non è che la conseguenza del punto precedente. Non avere idea di quale sia l’identità del sacerdote porta a non calibrare il “dosaggio” della preghiera e di tutto ciò che alimenta la vita interiore e spirituale. Ho notato che i laici restano senza parole, perché hanno l’idea (normale) che i sacerdoti siano preparati ai loro compiti specifici (Messa, sacramenti, processioni, eccetera). Invece non è così, perché in seminario siamo trattati come laici fino al giorno dell’ordinazione sacerdotale. ). Fatte queste premesse, possiamo ora immergerci in quello che è l’oggetto specifico della mia testimonianza: la qualità del percorso di formazione che dura ben sei anni (i primi due di filosofia e gli altri quattro di teologia). Posso confermare in parte ciò che disse una volta Jean Guitton: «Nei seminari Freud, Marx e Lutero hanno sostituito Tommaso, Ambrogio e Agostino». Dico in parte perché se continuano a non essere insegnati i grandi autori cattolici, e resta pur sempre Lutero, i poveri Freud e Marx hanno perso il loro fascino, sostituiti con Heidegger, il pensiero debole e l’immancabile Zygmunt Bauman. Ho notato un grande complesso d’inferiorità dei professori nei confronti delle culture laiciste, in sei anni, non ho mai sentito nominare un dottore della Chiesa (se non di sfuggita) oppure un Rosmini, un Garrigou-Lagrange, un Fabro, un Del Noce.
    FILOSOFIA
    Irrisoria è stata la parte concessa alla metafisica. In molti Studi teologici la prima frase che gli studenti hanno sentito pronunciare dal professore è stata più o meno questa: «Ragazzi, iniziamo il corso di Metafisica, ma vi dico subito che è morta. Tuttavia, poiché la Chiesa ci dice che dobbiamo comunque farla, eccoci qui». Tra l’altro quest’errore è macroscopico se si pensa che “chi sbaglia filosofia, sbaglia teologia”. Al termine del percorso di studio, è molto raro il caso di lavori strettamente teologici. In assenza di una buona filosofia, manca del tutto la capacità di strutturare un pensiero teologico.
    MARIOLOGIA
    La mia professoressa per l’intero corso non ha fatto altro che criticare la Madonna in tutti i suoi aspetti divini. Inoltre ha messo in dubbio, con sottili allusioni, la verginità di Maria: «Sapete, Gesù aveva dei fratelli…». E ogni dogma non è stato mai spiegato e giustificato sotto il profilo teologico, ma sempre e solo dal punto di vista socio-politico.
    INTRODUZIONE ALLA STORIA DELLE RELIGIONI
    Il professore (molto quotato a livello nazionale nel dialogo interreligioso) non ha fatto che criticare il cattolicesimo a scapito di un’esaltazione francamente inconcepibile dell’islam e dell’ebraismo. Dopo ore di sopportazione, un giorno non ce l’ho fatta più e gli ho detto: «Insomma professore, diciamoci la verità, sarebbe stato molto meglio che Gesù non fosse mai venuto». Al che il professore dopo momenti di esitazione dice: «Eh sì, sarebbe stato meglio». E tutto questo in uno Studio teologico cattolico!!!
    INTRODUZIONE ALLE SACRE SCRITTURE
    Il professore ci insegna che la storia dell’Antico Testamento non è provata, ma appartiene alla narrazione mitica con cui il popolo ha cercato di darsi un passato e un’identità. Poi, qualche lezione dopo, salta fuori con la Dominus Iesus, sostenendo che è un documento che sarebbe stato meglio non pubblicare perché “divisivo” in quanto nega la salvezza parallela per gli ebrei. Al che rivolgo al docente questa domanda: «Scusi professore, quindi gli ebrei si salverebbero obbedendo all’Antico Testamento che, in sostanza, è una favola?». Silenzio di tomba. Panico. Parliamo d’altro.
    PATROLOGIA
    Il professore utilizzava il corso per parlare male del Catechismo (sia quello nuovo sia quello di san Pio X) e di papa Benedetto. Le perle arrivavano quando insisteva nel dire che il Concilio aveva abolito parole come “peccato”, “redenzione”, “salvezza”. Noi. la lezione dopo, gli facevamo notare tutti i passi dei documenti conciliari in cui quelle parole in realtà ci sono, ma niente da fare: diceva che avevano dovuto metterle per compiacere i conservatori, ma lo spirito del testo era chiaramente volto a superarle.
    TEOLOGIA DEL XX SECOLO
    Il corso è stato fatto interamente su teologi protestanti. Neanche un cattolico, neanche un autore della Nouvelle Theologie, neppure Rahner!
    MISTICA
    Il corso è stato condotto su due monografie, Meister Eckhart e un vescovo giansenista. Ma possibile che in tutta la storia della Chiesa cattolica non si riesca a proporre un autore che le appartenga chiaramente?
    ERMENEUTICA BIBLICA
    L’inerranza biblica riguarda ciò che è utile alla fede, non importa se quelle parole e azioni di Gesù siano davvero avvenute o meno (d’altra parte all’epoca di Gesù non c’era il registratore, come ha spiegato il generale dei gesuiti).
    STORIA DELLA CHIESA CONTEMPORANEA
    Impostato secondo la linea laicista, il corso ha il suo momento magico quando il professore arriva a dire che il modernismo non è mai esistito, se non nella testa di Pio X.
    CRISTOLOGIA
    La professoressa a un certo punto dice che la Chiesa deve ringraziare il sionista Jules Isaac, perché è grazie a lui che ha capito come si legge la “Lettera ai romani” e quindi ha potuto aprirsi al dialogo con l’ebraismo. Insomma, prima di Jules Isaac, la Chiesa non sapeva leggere san Paolo. Potrei andare avanti ancora per pagine, parlando delle omissioni negli insegnamenti morali, della denigrazione del Magistero che impedisce lo sviluppo della teologia, del Catechismo visto in opposizione allo Spirito Santo che continua a operare nella Chiesa, della derisione di chi, facendo teologia in obbedienza al Magistero, è visto come un “bigotto che fa teologia con il Denzinger”.
    Conclude il giovane sacerdote: qual è il frutto di questi sei anni?
    È UNO SOLO: CREARE UN SACERDOTE FRAGILISSIMO, PIENO DI DUBBI E CON UNA GRANDE CONFUSIONE NELLA TESTA E NEL CUORE, PERCHÉ, A CAUSA DI QUESTA FORMAZIONE FRAMMENTARIA E SUPERFICIALE, NON RIESCE AD AVERE UN QUADRO SICURO DELLA DOTTRINA E DELLA MORALE CRISTIANA.
    COME PUÒ, INFATTI, UN SACERDOTE BASARE TUTTA LA SUA VITA SU CRISTO SE GLI VIENE INSEGNATO CHE LA RISURREZIONE NON È UN FATTO STORICO MA META-STORICO, INSTILLANDO COSÌ IL GERME DEL DUBBIO PROPRIO A PROPOSITO DELL’EVENTO CARDINE SU CUI SI BASA TUTTA LA NOSTRA FEDE?

    Infatti «Se Cristo non è stato risuscitato, vana dunque è la nostra predicazione e vana pure è la vostra fede (…) Se abbiamo sperato in Cristo per questa vita soltanto, noi siamo i più miseri fra tutti gli uomini» (1 Cor 15,19)».
    ____________________________
    ILLUSTRAZIONE: Un giovane sacerdote che dubita della fede dei suoi superiori.
    ________________________________
    2/9 - IL NUOVO PAPA: Dopo lo sceneggiato Il giovane Papa (The Young Pope) del regista Paolo Sorrentino continua con il secondo capitolo Il nuovo Papa (The New Pope). Secondo quanto raccontano i cronisti, nel primo sceneggiato si fa la parodia di un Papa che dice sciocchezze e propala eresie alternate a sparate demenziali. In questo secondo capitolo dove vi sono due Papi di cui uno in coma, dove vi sono scene scandalose, esibizione di nudità di uomini e donne con in più la presenza di un cardinale intrigante ed attento hai propri affari.
    Spettacoli di nessun valore nè storico, né artistico e né di attualità. Usa la figura del Papa e dell'ambiente Vaticano solo per creare curiosità presso gli spettatori per aumentare l'ascolto. Non vale la pena a perdere tempo ad assistere a questa trasmissione.

    2/9 - ULTRADESTRA IN GERMANIA: Nelle elezioni in Sassonia ed in Brandeburgo il partito dell'ultradestra Alternativa per la Germania (AfD) ottiene IL 27% in Sassonia e il 23% in Brandeburgo. I giornali europeisti commentano "l'ultradestra vola ma non sfonda".
    Se il modello politico imposto da popolari e socialisti perde i colpi e il partito AfD avanza, vuol dire che il governo della Merkel e dei suoi alleati accontenta sempre meno persone.
    ____________________________

    2/9 - IL DOVERE DELLA CARITA’ : Il dott. Ettore Gotti Tedeschi con riferimento alla cristiana carità si rifà alle parole del Papa San Leone Magno ( 390-461). Il pontificato di San Leone Magno coincide con la caduta dell’Impero Romano d’Occidente, l’inizio delle invasioni barbariche (fu Leone a fermare Attila, ed in parte, i vandali di Genserico); avversò il manicheismo e il pelagianesimo. Benedetto XIV (nel 1754) lo nominò “Dottore della chiesa” (doctor ecclesiae), titolo assegnato a santi o teologi il cui Magistero dovrebbe esser fondamentale. Per le cure, le attenzioni, l’accoglienza, e misericordia, da praticare verso il prossimo, scrive il santo Dottore della Chiesa : “Dovete certo provvedere, mossi da un sentimento di universale benevolenza, a tutti gli individui, ma in modo speciale dovete ricordarvi di coloro che, come membra del Corpo di Cristo, sono a noi strettamente congiunti nell’unità della fede cattolica. Dobbiamo infatti molto più ai nostri fratelli per la comunione di grazia, di quel che dobbiamo agli altri per la compartecipazione di natura”.
    Le parole del Papa sono un esempio di buon senso cristiano. Aiutare chi ne ha assoluto bisogno ma la gran parte dei migranti non vive in condizione di indigenza, in genere sono più grandi e più grossi di noi.
    ________________________________

    3/9 - PREGHIAMO PER LA CHIESA: il prossimo 5 ottobre, a Roma si terrà una preghiera pubblica per la Chiesa. Gli organizzatori mi hanno fatto pervenire il testo, in diverse lingue, del manifesto che presenta l’iniziativa. Benedetto XVI si recò a Fatima e l’11 maggio 2010, ai giornalisti che chiedevano lumi riguardo al messaggio della Vergine, disse: “Le sofferenze della Chiesa vengono proprio dall’interno della Chiesa, dal peccato che esiste nella Chiesa”.
    Noi, un gruppo di amici cattolici, laici e consacrati, vogliamo allora pregare – insieme a chi vorrà unirsi – chiedendo a Dio la grazia:
    1) che cessino gli scandali sessuali ed economici che deturpano il volto della Chiesa;
    2) che non venga adulterato il depositum fidei, di cui nessuno, nella Chiesa di Cristo, neppure il pontefice, è padrone;
    3) che le famiglie religiose, i vescovi, i sacerdoti, i professori fedeli a Cristo e alla Chiesa non vengano più commissariati, perseguitati, destituiti per il loro attaccamento alla “fede di sempre”;
    4) che la gerarchia ecclesiastica sia coraggiosa nel predicare il Vangelo e che additi come esempio ai fedeli i suoi santi, non coloro che l’hanno divisa e lacerata (come il monaco Martin Lutero, nel passato),
    5) che la priorità di chi guida la Chiesa sia annunciare la fede in Gesù Cristo Salvatore;
    6) che gli uomini di Chiesa non cessino di proclamare i “principi non negoziabili”, in particolare la difesa della vita e della famiglia, e non vengano a patti con la cultura di morte e l’ideologia gender;
    7) che non si confondano più l’amore per il Creato con l’ecologismo pagano e panteista;
    8) che si ascolti il grido che viene dalla Chiesa africana (“L’Occidente non illuda i nostri giovani con falsi miti e false promesse!”) e che la “difesa della propria identità” non ha nulla a che vedere con il nazionalismo o altre aberrazioni;
    9) che i cattolici cinesi, come più volte denunciato dal cardinale Zen Ze-kiun, non siano sacrificati al regime dittatoriale comunista in nome di accordi impossibili ed iniqui;
    10) che i cristiani perseguitati nel mondo, che affrontano torture e morte in nome di Cristo, non debbano più sentir dire, da Roma, che Allah e Gesù Cristo sono il “medesimo Dio”.
    Preghiera in linea con la tradizione della Chiesa.
    ________________________________
    3/9 - USO DEL CONTANTE: Per chi preleva o versa sul conto corrente oltre 10.000 euro al mese deve essere segnalato alla Banca d'Italia.
    La motivazione di questa limitazione della libertà è la lotta all'evasione o al riciclaggio che tutti possono condividere ma, oltre alla riduzione della libertà, l'obiettivo finale è quello di far sparire i risparmi dalle banche cosa prevista dal Nuovo Ordine Mondiale (NOM). Ogni individuo alla fine possiederà solo una schedina che verrà caricata mensilmente della pensione o dello stipendio che potrà spendere ma non possiederà niente. Per questi motivi sono contrario all'abolizione del contante.

    3/9 - FOLLIE DI GENERE: E' successo in Gran Bretagna dove il 18 settembre Kate Scottow dovrà comparire in tribunale dopo essere stata detenuta per sette ore con l'accusa di "commenti oltraggiosi". Aveva definito "uomo" su Twitter una transessuale.
    Nessuno può cambiare sesso con o senza interventi chirurgici perché non è possibile cambiare la genetica degli esseri umani. Il cambio del sesso è solo una finzione ideologica e non una realtà. Speriamo che in Italia, i politici, non si rassegnino alla stupidità degli altri.
    ____________________________

    4/9 - L'ETICA DEL POTERE: Come fidarsi delle persone che non rispettano le proprie convinzioni ? Questa domanda è risuonata all'interno della Basilica della Santa Casa di Loreto lo scorso 30 agosto, quando il vescovo di Parigi mons. Michel Aupetit (foto), ha interrogato i presenti durante l'omelia della Messa che ha celebrato per la festa di San Luigi IX (1214 -1270) re di Francia. La domanda di Aupetit non è generica ma posta nei confronti dei governanti che in nome della real politik abdicano con leggerezza alle loro convinzioni barattandole con altri interessi. "Oggi sedicenti cattolici sono pronti a soprassedere alla loro fede per arrivare ad una poltrona". Il pensiero va ai politici che si dicono cattolici che hanno un concetto confuso della laicità, come ad esempio l'ex boy scout Matteo Renzi che in occasione dell'approvazione della legge sulle unioni civili disse che aveva giurato sulla Costituzione e non sul Vangelo.
    La scomparsa dei partiti cattolici in Europa è dovuta al fatto che erano diventati partiti come gli altri. Così, non avevano più nessuna funzione.
    ____________________________
    4/9 - FALSE DIAGNOSI: Per far sbarcare i migranti dalla Nave Mare Jonio sono state indicate condizioni di salute precarie per le persone a bordo. Arrivati a Lampedusa risultano tutti in buona salute come attesta il medico di turno.
    Lo scopo delle Ong è quello di portare i migranti in Europa con la scusa che li vanno a salvare. Le Ong sono al servizio dei signori del Nuovo Ordine Mondiale.

    4/9 - IL VOTO FARSA: I sostenitori dei Cinque Stelle hanno votato sulla Piattaforma Rousseau approvando l'accordo di governo con il Pd con una percentuale del 79% dei partecipanti.
    E' il bello della democrazia diretta dove è possibile sapere in anticipo il risultato.
    ______________________________
    5/9 - AUMENTANO I DIVIETI: Sempre più gli ambientalisti impongono le loro regole di vita attraverso divieti e proibizioni. Praticamente si va avanti a forza di divieti. Vietato il fumo anche fuori di casa come a Venezia, guerra all'uso dei pesticidi in agricoltura, spinta verso le energie rinnovabili che però costano di più, guerra alle auto per l'eliminazione del diesel e così di seguito. Siamo arrivati a concepire che l'uomo è una fonte di inquinamento quindi bisogna limitare le nascite. conclusione per evitare l'inquinamento occorre eliminare l'uomo.
    Nei rapporti umani come nella natura non ci sono dogmi assoluti perché molte teorie sull'ambiente sono indimostrabili. Occorre usare il buon senso, limitare quei fattori che sono gravemente inquinanti educare la gente a comportarsi correttamente specialmente a non fare cose non necessarie come il fumo ma niente caccia alle streghe che molte volte sono solo fonte di guai. Pensiamo al problema dei rifiuti negli altri Paesi il problema è risolto, noi non siamo capaci di risolverlo. Se l'uomo inquina allora dobbiamo trasformare la Terra in un parco giochi per animali selvaggi come vorrebbero i lunatici?.

    5/9 - INCOERENZE: I giornali del centrodestra nel fare la critica al costituendo governo passano in rassegna i vari candidati ai ministeri e rilevano le loro incompetenze. Alla Famiglia vi è la Bonetti di estrazione cattolica che è aperta alle coppie gay. Al posto di Salvini, al ministero degli Interni arriva Lamorgese che è tifosa dell'accoglienza. Di Maio va agli Esteri senza nessuna preparazione. Boccia alle autonomie da sempre contrario, E così di seguito.
    Agli italiani non interessano le carriere dei politici, basta che non facciano disastri.
    ________________________________

    5/9 - COMPLOTTO CONTRO IL PAPA: Sul volo che porta il Papa in Mozambico, il giornalista del quotidiano cattolico francese La Croix, Nicolas Senèze, autore del libro "Come l'America vuole cambiare il Papa" coglie l'occasione per consegnare al Papa una copia. Il Papa sorridendo dice: "Questo libro è una bomba". Poi con tono serio afferma: "Per me è un onore se mi attaccano gli americani". Frase al limite dell'incidente diplomatico. Un'ora dopo, il neo direttore della Sala stampa vaticana Matteo Bruni, prova a gettare acqua sul fuoco dichiarando che "in un contesto informale il Papa ha voluto dire che considera sempre un onore le critiche, quando vengono da pensatori autorevoli, in questo caso da una nazione importante". Che esista una macchinazione mediatico-politica di ambienti di destra con base negli Usa per screditare il Papa, è un genere molto diffuso. Lo scopo di screditare il Papa è quello di portare Francesco alle dimissioni che sarebbe sostituito con altro Papa più vicino alla tradizione.
    Il modo migliore per risolvere quelli che in fondo sono ritenuti attacchi di natura politica al Papa sarebbe quello di rispondere ai dubbi senza paura e in modo chiaro e tutto si scioglierebbe da solo, senza ricorrere alla narrativa della macchinazione che è un po' fantastica.
    ________________________________

    6/9 - PICCOLI EROI: In questi giorni la Mondadori distribuisce in Italia la collana per bambini “I miei piccoli eroi”, dedicata ai grandi personaggi della storia, della scienza e dell’arte. Una splendida iniziativa, no? Basta leggere l’indice delle biografie per rendersi conto che la raccolta non è altro che un minestrone ideologico che accomuna Leonardo da Vinci a Frida Kahlo, Michelangelo a Rigoberta Menchù, Giuseppe Verdi a Gianni Rodari e via di seguito con altri raccapriccianti accostamenti. Da un rapido conteggio: su 60 personaggi figurano (grossomodo) 30 atei, 11 femministe, 4 socialisti-comunisti, 4 massoni o pseudo-tali, 4 pacifisti, 4 omosessuali, 2 animalisti/veganoidi, più vari personaggi divenuti (spesso loro malgrado) icone di mondialismo, “nuovi diritti”, scientismo, ribellismo, etc. Su 60 nomi (dei quali almeno 40 sono del tutto sconosciuti non solo per i ragazzi, ma anche per la media degli adulti) non ce n’è neanche uno la cui vicenda biografica sia passata alla storia grazie alla propria fede cattolica. I nuovi eroi dei bambini li decidono gli adulti, dunque. lucidamente studiato e imperniato sulla rimozione sistematica e meccanica dei tre valori ‘cari’ alla Cirinnà: Dio, Patria e Famiglia. Totalmente assenti i grandi religiosi, men che mai cattolici: san Giovanni Paolo II, Madre Teresa di Calcutta, san Benedetto, patrono d’Europa, Don Bosco… Mah? Nemmeno al santo più “politicamente corretto” (per come lo deformano), il Poverello d’Assisi. Se non c’è posto per Dio, figuriamoci per la Patria: nella collana non si trova un eroe militare italiano che sia uno: Francesco Baracca, Enrico Toti, Cesare Battisti († 1916)… Chi erano costoro?
    Insomma: un nauseante plagio ideologico di giovani menti. Una famiglia incauta, acquistando i fascicoli, potrebbe quindi somministrare, settimana per settimana, pillole di progressismo liberal-mondialista ai propri figlioli.
    _____________________________________
    6/9 - FINANZE VATICANE: Il bilancio del Vaticano del 2018 ha chiuso con un deficit di 76 milioni di euro su un totale di 300 milioni. Buona parte delle spese vanno per il personale. La serie dei bilanci negativi è presente da alcuni anni. Ad occuparsi dei conti si sono alternati vari esperti tra i quali anche Enrico Bondi che riusci a risanare la Parmalat, Mario Canzio, Ragioniere generale dello Stato e l'economista Carlo Cottarelli ma, tutti hanno provato senza cavare il ragno dal buco. Il Papa ha deciso di affidare i conti al cardinale Reinhard Marx perché si occupi della faccenda.
    Speriamo che il cardinale Marx faccia meno guai come contabile che dal punto di vista dottrinale.

    6/9 - DELUSA: La ex ministra della Difesa Elisabetta Trenta è stata esclusa dalla nuova compagine governativa; in un momento di rabbia ha detto: "Non sono contenta, non meritavo tutto questo perché sono una delle perone che ha lottato più di tutti contro Salvini".
    Se i meriti della Trenta sono solo questi hanno fatto bene ad escluderla.
    _______________________________

    A NOME APPROPRIATO
    MINISTERO ASSEGNATO
    Il Conte trasformista
    è il primo della lista,
    sa esser convincente
    senza mai dir niente.
    Speranza alla sanità,
    non è una novità.
    Se il male avanza
    resta la speranza.
    Alla giustizia si crede,
    perché c’è Bonafede.
    Ministro della Guerra
    lui fa tremar la terra.
    Lo temono i vicini
    di nome fa Guerrini.
    Agli esteri va Di Maio
    ed è subito un guaio,
    lui ha tante pretese
    non sa parlare inglese.
    All’agricoltura in prova
    Va la Teresa Bellanova.
    Con abito a mongolfiera
    tra le viti marcia fiera.
    La prefetta Lamorgese,
    sostituisce il buon Salvini.
    Accoglie a nostre spese
    i migranti dei barchini.
    Al Sud va Provenzano
    compagno da lontano.
    Gualtieri all’economia
    di Marx ha nostalgia.
    Allo sport c'è Spadafora
    la scherma non ignora.
    Boccia all’Autonomia
    bocciata con simpatia.
    Gli altri qui ignorati
    da noi non son contati.
    a Bruxel ed al mercato
    il governo si è piegato.
    Questa compagine è bella
    lo dice Sergio Mattarella.


    _____________________________________
    7/9 - NOTIZIA CENSURATA: Il figlio di Beppe Grillo accusato di stupro di gruppo; ma la notizia esce solo ora dopo che è nato il governo. Lo stupro è avvenuto il 16 luglio, la denuncia della ragazza violata è di dieci giorni dopo ma il fatto è conosciuto solo da ieri.
    Abbiamo il sospetto che il ritardo nella comunicazione sia dovuto a scelte politiche. In pratica alcuni componenti della magistratura sono politicizzati e favorevoli ai centri di potere filo europeisti.

    7/9 - CORBELLERIE: Gilberto Corbellini, dirigente del Cnr, ritenendo che l'Italia sia piena di analfabeti funzionali che votano a destra e che sono razzisti e xenofobi, propone un rimedio; somministrare dosi di ossitocina accompagnato da un condizionamento sociale in modo che le persone con questa cura diventino più disposte ad accettare l'immigrazione e l'integrazione dei nuovi arrivati nella nostra cultura.
    Secondo Corbellini, si può diventare di sinistra, cioé dei buoni cittadini facendo il lavaggio del cervello a chi non accetta che l'Ue sia il modello più auspicabile. Una vera corbelleria.
    _____________________________________

    7/9 - IL NUOVO UMANESIMO: Parola che viene curiosamente utilizzata in morale, economia e politica. In specifico, in riferimento al sinodo Amazzonico, in riferimento al convegno di Assisi del 2020 (Economy of Francesco) e in riferimento ai programmi del nuovo governo guidato da Conte. Per il sinodo Amazzonico il significato è quello di un nuovo umanesimo ecologico, che somiglia in realtà a un certo umanesimo pagano vissuto allo stato di pura natura. Per il convegno di Assisi 2020, un nuovo umanesimo civile, per una economia relazionale, cooperativa, distributiva, fraterna, non centrata sul profitto, ecc… Il concetto utilizzato in politica, il nuovo umanesimo di cui parla Conte ha come orizzonte una società senza diseguaglianze, con un nuovo concetto di bene comune più globale anziché particolare, garantito dalla politica che deve tornare a guidare l’economia. Dove l’uomo fa da sé senza bisogno di Dio.
    Dal punto di vista spirituale vi è il rischio di fare un elogio acritico delle culture indigene con una visione ecologica più pagana che cristiana. Siamo all’idea del buon selvaggio. Dal punto di vista economico, l’esclusione dell’interesse avvicina la società all’idea marxista che come sappiamo non ha funzionato. Dal punto di vista politico l’idea di togliere il potere ai padroni dell’economia per darla ai politici è solo un finzione ideologica. Per fare questo occorre ricostruire la sovranità degli Stati che prendono il controllo delle grandi aziende.
    _____________________________________

    8/9 - IL GESU' NERO: Il regista Milo Rau ha realizzato un imponente spettacolo che unisce cinema e teatro dal titolo "Nuovo Vangelo". Nelle vesti di Gesù vi è Yvan Sagnet, un nero del Camerun venuto in Italia nel 1985, ha conseguito una laurea in ingegneria al Politecnico di Torino e nel 2011 è stato portavoce dei braccianti durante lo sciopero alla masseria Boncuri (Nardò) contro il caporalato. Nello spettacolo "Nuovo Vangelo", il Gesù organizza la rivolta contro l'impero romano e favorisce l'accoglienza dei migranti. Sono previste varie rappresentazioni pubbliche. La prima si terrà a Matera il 28 settembre.
    Gesù è venuto per la salvezza degli uomini e non per altri scopi. Non era un agitatore politico e nemmeno un sindacalista o un incaricato delle Ong per l'immigrazione. Tutte le rappresentazioni devono ispirarsi a Gesù così come appare dai Vangeli; rappresentazioni diverse sono false e non hanno alcun valore.
    ______________________________________


    8/9 - FINANZIAVANO TERRORISTI: Un imprenditore tunisino molto noto in Abruzzo è finito indagato per far parte di una organizzazione che con un giro di fondi neri finanziava la jihad islamica del gruppo terroristico di Al Nusra. L'imprenditore tunisino, molto scaltro, riusciva ad evadere le tasse ed a creare fondi neri per la causa terroristica. Tra i 17 indagati vi è anche un imam radicale di Teramo. Nei loro messaggi parole di odio verso l'occidente.
    Per un certo numero di musulmani, noi siamo dei nemici da combattere anche con le armi. Quindi non facciamoci illusioni. Il problema è sempre presente.

    8/9 - TAFIDA RAQEEB: Una bimba inglese di cinque anni, in coma da alcuni mesi in seguito ad un grave malore è ricoverata al Royal London Hospital. Tafida, questo è il nome della bimba, si trova in una situazione simile ad Alfie Evans e di Charlie Gard, i piccoli malati che furono soppressi per ordine delle corti di giustizia con la motivazione del "miglior interesse del paziente". Anche per Tafida si prospetta la stessa fine; ma, i genitori sono contrari e sono di religione islamica che vieta l'eutanasia. La Fondazione Bart che sovrintende all'ospedale inglese ha chiesto di revocare la rappresentanza legale alla madre di Tafida nel processo che si terrà per stabilire il destino di sua figlia. L'ospedale Gaslini di Genova si è offerto di curare la bambina; ma, come in altra occasione, l'offerta non è stata considerata.
    La cultura di morte è diventata parte della giurisprudenza britannica. Ormai siamo all'omicidio di Stato.
    _______________________________

    ANNOTAZIONE
    IL GRANDE FRATELLO FACEBOOK
    Facebook e Instagram hanno deciso di spegnere le pagine di CasaPound e Forza Nuova, movimenti neofascisti, e dei loro dirigenti. È successo ieri pomeriggio, di colpo, e dopo anni durante i quali da quelle pagine sono state diffuse idee piuttosto repellenti e al limite della legalità, almeno secondo i canoni di una stagione tremula e liberticida (la libertà d’opinione serve a tutelare specialmente le idee cattive ché a tutelare quelle buone sono capaci tutti). Il problema non si esaurisce qui. Anzi, di problemi se ne aprono parecchi. Anzitutto è ignota la colpa specifica di CasaPound e Forza Nuova, se non quella generica di avere «diffuso l’odio», capo d’imputazione accettabile forse nei tribunali di Stalin e applicabile, ben oltre l’estrema destra, a metà della popolazione attiva online. Ieri qualcuno ha segnalato è imposto l’oscuramento sul popolarissimo social del simbolo del “Popolo della Famiglia”, l’organizzazione politica creata da Mario Adinolfi, bestia nera, vittima e il bersaglio dei gruppi di pressione e degli attivisti LGBT, omosessuali. Niente, la condanna è pronunciata e inappellabile per editto del Re Sole, ossia Mark Zuckerberg (foto), padrone dei social. Soprattutto si coglie, stavolta lampante, il paradosso di Facebook e Instagram, aziende private – ormai evolute a servizio pubblico per l’uso quotidiano di partiti, sindacati, associazioni – che dichiarano inaccettabili pagine espressione di consiglieri comunali, dunque accettabili per la Repubblica. Sulla legge dello Stato troneggia una legge privata, opaca e sovranazionale con cui si separano i giusti dagli ingiusti: se ne sono viste poche di robe più fasciste. Il Grande Fratello profetizzato da George Orwell è già qui, e si chiama Facebook.
    E' inammisibile che un'azienda privata e per di più straniera possa esercitare la censura che è una funzione che spetta solo allo Stato. inoltre, è solo a senso unico dove viene esercitata la censura. Le pagine più colpite riguardano le idee politiche di destra, le pagine dei difensori della vita e della famiglia e chi osa criticare i comportamenti e le pretese del mondo Lgbt. Conclusione: si può procedere in due modi: 1) il controllo e la censura su quanto viene pubblicato su queste istituzioni viene esercitato da un organo pubblico indipendente visto che pretendono di fornire un servizio pubblico; 2)creare delle istituzioni a livello nazionale in modo che questi vari social esteri siano abbandonati.
    _____________________________________

    IL LIBRO DELLA SETTIMANA

    EUROSCHIAVI
    Dalla Truffa alla Tragedia
    di Marco Della Luna
    e di Antonio Miclavez
    Arianna Editrice - € 12,90

    Il saggio economico-politico di Marco Della Luna visto il successo di pubblico è ormai giunto alla terza edizione. La tesi centrale del libro si può così riassumere: il sistema bancario privato, con la copertura dello Stato, ogni anno attraverso le tasse e altri mezzi defrauda i cittadini di centinaia di miliardi di Euro, ed è questa appunto la prima causa dei nostri mali economici e dell'eccessiva pressione fiscale. L'autore propone una riforma monetaria. Il governo potrebbe, se solo volesse, invece che rimettere le mani nelle tasche dei lavoratori, immediatamente, risparmiare circa 90 miliardi di Euro l'anno. Il che significa tagliare le tasse, non tagliare i servizi, fare infrastrutture, ricerca, innovazione. Ma questo è solo l'inizio. Lo Stato può e deve recuperare migliaia di miliardi di Euro dalla Banca d'Italia e dai suoi azionisti privati. Praticamente tutto il debito pubblico, che è di circa € 2.374 miliardi. Il governo è guidato da uomini del sistema bancario che non hanno interesse a riformare il sistema. Dal disavanzo di bilancio, o deficit, dello Stato. E' il problema più impellente, secondo il governo, la BCE e la Commissione Europea. Il deficit di bilancio si ha quando le uscite sperano le entrate. Lo Stato spende più di quanto incassa. Lo Stato finora ha colmato questo deficit comprando denaro dalla banca centrale di emissione, la Banca d'Italia (che ora è inserita nel Sistema Europeo delle Banche Centrali) e pagandolo con titoli del debito pubblico gravati di interesse (a carico dello Stato, ovviamente). Anno dopo anno, questa emissione di titoli del debito pubblico per comperare denaro da Bankitalia ha prodotto un debito pubblico pari al 130 % del p.i.l. Ossia, l'enorme indebitamento pubblico dell'Italia nasce così: un anno il 3, un anno 5, un anno l'8%… tutti si sono sommati, e ora abbiamo un indebitamento del 130%. La BCE, le società di rating, la Commissione Europea ci 'impongono' di ridurre il deficit entro il 3% e il debito al 60%. Da qui tasse a non finire che hanno ammazzato l'economia (grazie anche alla globalizzazione), quindi hanno depresso il p.i.l., quindi hanno peggiorato il rapporto deficit/p.i.l., e via così, in una spirale di autodistruzione. Per cominciare, che lo Stato smetta di pagare il denaro all'Istituto di emissione al valore facciale. Ma emettere direttamente il denaro. Questo non aumenterebbe l'inflazione perché la quantità di moneta circolante non aumenterebbe. Diminuirebbe solo l'indebitamento pubblico. Quindi diminuirebbero le tasse. E, siccome le tasse sono costi che si scaricano sul prezzo dei prodotti e dei servizi, il potere d'acquisto della moneta sarebbe protetto, Bankitalia non copre e non garantisce affatto le sue banconote. Né lo fa la BCE o la Federal Reserve Bank Corporation col Dollaro. E non le converte in oro. Si limita a stamparle, a stampare pezzi di carta, e a farseli pagare dallo Stato, ossia da noi, dai contribuenti, mille volte quel che le costa stamparle, in modo che guadagna enormemente a nostre spese, senza produrre alcunché, sottraendo quindi alla gente potere d'acquisto. Solo il 10% circa del denaro circolante è costituito da banconote (in gergo, M 0). Il restante 90% di ciò che si usa per tenere in banca, per comprare, vendere, pagare, è costituito da denaro o moneta 'scritturale', ossia da conti correnti, assegni circolari, lettere di credito, carte di credito, bonifici e simili, creati dalle banche attraverso, appunto, scritture contabili, e senza copertura in denaro, se non minima. Le banche creano questo 'denaro' virtuale praticamente dal nulla, a costo zero per loro, sfruttando le garanzie apportate dal cliente, ma se lo mettono nel patrimonio loro, e poi lo prestano ad interesse! Lei chiede un mutuo di centomila Euro in banca per ristrutturare la Sua casa, la banca le prende la casa in garanzia, poi le apre due conti: un conto attivo con la disponibilità di € 100.000, e un conto passivo su cui segna 100.000 più gli interessi e le spese, ma non le dà contanti, non sostiene alcuna spesa né corre alcun rischio. Si limita a fare accrediti elettronici. Le dà assegni per € 100.000 con cui Lei paga l'impresa costruttrice. Poi Lei pagherà gli interessi e rimborserà il capitale col denaro frutto del Suo lavoro, supponiamo in tutto € 130.000. In questo modo, la banca ha aumentato il proprio patrimonio di € 130.000 senza darle altro che impulsi elettronici e pezzi di carta. Si è presa il Suo lavoro. Lei ha lavorato per la banca. Anni. Le banche tra loro compensano gli assegni. Non vi è alcun passaggio di denaro. A loro non costa nulla creare impulsi elettronici… Guardi, consideri le banche Una banca Le dà assegni circolari per € 100.000, Lei li spende e questi assegni vanno a finire su conti correnti di altre banche, ossia ritornano nel sistema bancario, che quindi, nel suo complesso, non tira fuori nulla. Abbiamo che il potere di creare il denaro, sia contante che scritturale, ossia la sovranità monetaria, in Italia, è esercitato da banchieri privati nel proprio interesse e a spese del lavoro, mentre l'art. 1 della Costituzione stabilisce che l'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. Sul lavoro, non sul parassitismo e sull'appropriazione della ricchezza prodotta dai lavoratori. L'autore conclude sulla necessità che lo Stato debba appropriarsi della sovranità monetaria per evitare di finire in una spirale di crisi senza fine.
    _____________________________________
    ULTIMA ORA - Trump cancella il vertice con i talebani a seguito di un attentato a Kabul dove è morto un soldato americano. Conseguenza dell'attentato è che gli americani, per adesso, non lasciano l'Afghanistan.
    _______________________________
    LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
    MINISTRO DELLA SALUTE ... SPERANZA
















    Vignetta di Giannelli - Corriere della Sera 8/9/19

    _______________________________