Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
- 26/2/21
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________
- 26/2/21
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________
- 27/2/21
(Politica - Economia - Costume)
__________________________________________
- 30/11/17
(Politica - Economia - Costume)
____________________________________________
- 1/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 2/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
____________________________________________
- 3/12/17
(Cultura - Scienza - Fede)
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,45

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________
- 15/12/17
(Devozioni e Preghiere)
_______________________________
- 16/12/17
(Devozioni e Preghiere)
___________________________________
- 19/12/17
(Progetto Europa)
___________________________________
- 27/12/17
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 6/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 11/1/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 6/1/18
(una voce)
___________________________________
- 15/1/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 1/2/18
(cultura scienza fede)
___________________________________
- 2/2/18
(Politica - Economia - Costume)
___________________________________
- 10/2/18
(Politica - Economia - Costume)
  • USA E RUSSIA: IL RIARMO NUCLEARE
    L'Europa agli europei
  • ___________________________________
    - 15/2/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/1/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 10/3/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________
    - 5/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________
    - 15/4/18
    (cultura scienza fede)
    ___________________________________

    - 20/7/2018
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 17/3/2018
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________

    - 25/4/2020
    (Politica - costume - società)

    ___________________________________

    - 25/1/2020
    (Politica - Economia - Costume)

    ___________________________________
    - 25/1/20
    (cultura scienza fede)
    _________________________________________
    - 14/11/20
    (cultura scienza fede)
    _________________________________________

    -14/11/20
    (Politica - Economia - Costume)

    _________________________________________
    - 10/1/21
    (una voce)
    ___________________________________


    _________________________________________

    10 Ottobre 2021            Informazioni            N° 41
    _________________________________________
          Foglio di comunicazione interna
    www.cattolicigenovesi.org
    _________________________________________
    Chi si adatta bene alla povertà è ricco. (E' quello che cercano di farci credere i nostri governanti)

    Lucio Anneo Seneca

    _________________________________________
    SANTI E BEATI

    Beata Vergine Maria del Rosario – Festa 7 ottobre
    Questa memoria Mariana di origine devozionale si collega con la vittoria di Lepanto (1571), che arrestò la grande espansione dell'impero ottomano. San Pio V attribuì quello storico evento alla preghiera che il popolo cristiano aveva indirizzato alla Vergine nella forma del Rosario. Secondo quanto narra la tradizione, c’è una speciale protezione mariana per tutti coloro che lo recitano devotamente, la garanzia che i fedeli non moriranno senza sacramenti, l’assicurazione che quanti propagheranno il Rosario verranno soccorsi dalla Madonna in ogni necessità.
    Martirologio Romano: Memoria della beata Maria Vergine del Rosario: in questo giorno con la preghiera del Rosario o corona mariana si invoca la protezione della santa Madre di Dio per meditare sui misteri di Cristo, sotto la guida di lei, che fu associata in modo tutto speciale all’incarnazione, passione e risurrezione del Figlio di Dio.
    ______________________________________________________________
    EDITORIALE
    LA REVISIONE DEL CATASTO
    Obiettivi prossimi e futuri
    Il governo Draghi ha varato il documento di delega fiscale nel quale sono previste le variazioni degli estimi catastali degli immobili per adeguarli ai valori di mercato. Prima dell’approvazione da parte del Consiglio dei ministri vi è stata una presa di posizione contro da parte del centrodestra, in particolare della Lega in quanto, non era negli accordi di governo. Mentre il centrodestra è contro l’aumento delle imposte, la sinistra tace e comunque approva specialmente l’aumento delle imposte sugli immobili come misura di equità sociale. Mario Draghi per convincere i partiti del centrodestra, ha detto che la sistemazione del catasto non potrà farsi prima del 2026 e che la variazione della tassazione non potrà avvenire prima di tale data. Che la delega fiscale per quanto riguarda il catasto è una scatola vuota. Infine, il tutto dovrà avere l’approvazione del Parlamento. Anche se Draghi afferma che nessuno pagherà di più e nessuno pagherà di meno, se per il presente questo può essere vero, con la revisione degli estimi catastali difficilmente dopo il 2026 si pagherà di meno.
    CONSEGUENZE

    Mentre le imposte sul reddito sono commisurate alla disponibilità economica conseguita attraverso una attività lavorativa o ad una rendita, l’imposta sul patrimonio colpisce un bene già tassato quindi è una penalizzazione che colpisce la proprietà. In una società ben organizzata le imposte dovrebbero essere solo sul reddito espresso in termini monetari. Purtroppo, la Pubblica amministrazione ha empre bisogno di soldi, così esistono le imposte indirette e le imposte sulla proprietà che riguardano terreni e fabbricati. L’imposta sugli immobili dovrebbe essere un contributo di solidarietà, quindi non eccessivo. Nel caso di imposta più pesante dovrebbe essere dedotta da reddito imponibile. Quanto detto sopra potrebbe far parte delle regole generali della tassazione. Adesso, vediamo cosa potrebbe succedere con la revisione del catasto. L’attuale tassazione sulla casa come patrimoniale è già sufficientemente elevata. Quindi, un ulteriore aggravio nella tassazione che già si teme porterà ad un ulteriore deprezzamento degli immobili il cui rendimento si ridurrebbe. Per capire questo sviluppo basta far riferimento a quanto ha prodotto la scelta del governo Monti in termini di tassazione, di svalutazione e svendita degli immobili. Il nostro governo dice che faccia parte delle condizioni imposte dall’Ue all’Italia per usufruire del Recovery fund. Ricordiamo che in base al Trattato di Roma le imposte dirette sono nella sovranità dei singoli Stati. Per concludere, se l’aumento della patrimoniale sulla casa subirà un incremento del 10-15% avremo un ulteriore deprezzamento e svendita nel mercato immobiliare. Se si va oltre dovremo pensare che si sta attuando l’agenda dei signori di Davos, la scomparsa della piccola proprietà. Come patrocinato dai signori del mondialismo dove l’Ue è totalmente allineata e l’Italia del governo Draghi non può certo deludere i desideri dei poteri economico-finanziari internazionali.

    Rino Tartaglino

    _______________________________

    ILLUSTRAZIONE: I poteri forti internazionali controllano i governi che non difendono il popolo; ma fanno l'interesse di queste élites.
    _______________________________

    LA CHIESA DI FRANCIA E LA PEDOFILIA.

    Chi scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino e fosse gettato negli abissi del mare.

    Matteo 18/6

    La Chiesa cattolica di Francia, sulla scia del resto di quanto avevano fatto le Chiese cattoliche di altri Paesi, non solo ha scelto di farsi crocifiggere in espiazione dei peccati di pedofilia commessi da alcuni dei suoi membri, ma ha anche creato di sua iniziativa e a proprie spese, il necessario strumento, costituito da un’apposita commissione con alla presidenza il vice presidente onorario del Consiglio di Stato Jean-Marc Sauvé. La commissione in un suo rapporto ha indicato nel numero di 216.000 vittime di abusi, che il Vaticano si è scusato senza alcuna osservazione al riguardo. Anzitutto i 216 mila casi, e i 2900-3200 sacerdoti predatori, occorre ricordarlo, non sono dati reali, ma stime, proiezioni. Probabili, d’accordo, ma pur sempre non accertati. Non è nemmeno chiarissimo di quali precisi delitti si siano macchiati i colpevoli. Inoltre rappresentano circa il 4% dei casi totali di abuso. Sempre troppo, senza dubbio, ma attenzione che non sia chi detiene il 96% dei casi a farci la morale. Una semplice considerazione, in base a questo rapporto ogni colpevole avrebbe mediamente molestato almeno 80 persone. Volendo fare un confronto con un analogo caso verificatosi negli Stati Uniti fatta da un organismo indipendente sempre su abusi sessuali commessi ad opera di appartenenti al clero cattolico dal John Jay College dell’Università di New York, su 6.700 casi ritenuti credibili per il periodo di tempo dal 1950 al 2002, solo 252 furono le condanne nei confronti degli accusati. Quindi, per definire il numero esatto non servono le formule matematiche ma il nome e cognome dei soggetti partecipanti sia vittime che colpevoli. Il numero delle vittime, fino a prova contraria è sicuramente gonfiato. I risultati della Commissione indipendente sugli abusi sessuali nella Chiesa francese sono certamente gravi, ma l’impressione che ne deriva leggendo i giornali non rende ragione della verità. Anzi, il sospetto è che si voglia gridare allo scandalo per evitare di mettere mano seriamente alla piaga ed umiliare la Chiesa, ricattandola per far accettare qualsiasi “soluzione” provenga dal consesso laicista. Ad essere invece estremamente chiaro è che la stragrande maggioranza dei sacerdoti abusatori ha dichiarato di essere omosessuale o bisessuale; dato confermato dal fatto che circa l’80% delle vittime sono di sesso maschile. Eppure quello di vigilare sulla piaga dell’omosessualità nella Chiesa non compare tra la lista dei consigli elargiti dal Presidente della Commissione, il Vice Presidente del Consiglio di Stato Jean-Marc Sauvé, che risulta, tra l’altro, frequentatore della Gran Loggia. Il quale invece non esita a trasformarsi nel corifeo laicista. Ancora più grave è l’altra ingerenza di Sauvé, che non esita a mettersi sotto i piedi un punto estremamente delicato e irrinunciabile della vita sacramentale della Chiesa: il sigillo confessionale, con la conseguenza dell’obbligo di segreto. “Questo segreto, che non ammette eccezioni, si chiama il ‘sigillo sacramentale’, poiché ciò che il penitente ha manifestato al sacerdote rimane ‘sigillato’ dal sacramento” (Catechismo della Chiesa Cattolica, 1467). La pretesa di Sauvé di togliere il segreto del confessionale è la pretesa di andare contro la dottrina cattolica; quindi inammissibile. E’ chiaro pertanto che i consigli di Sauvé sono pretestuosi: non risolvono di una virgola il problema, ma nel contempo cercando di spingere su riforme interne della Chiesa che ne minano la struttura sacramentale. Bisognerebbe essere un po’ più attenti ad affidare a personaggi del genere questioni tanto delicate. E’ il minimo che si possa dire. Le scuse sono dovute ma bisogna accertare la verità dei fatti e difederla nei luoghi deputati.
    ____________________________

    ILLUSTRAZIONE: Il Papa riceve alcuni rappresentanti della Conferenza episcopale di Francia.
    _______________________________________________
    4/10 - CENSURATO HAMMAMET: Un lugometraggio sugli ultimi mesi della vita di Bettino Craxi in programmazione sulla terza rete Rai è stato bloccato con la motivazione che potrebbe influenzare le elezioni amministrative in corso.
    Motivazioni ridicole, chi ragiona così vuol dire che tutto quanto esprime in politica è basato sull'inganno.

    4/10 - GUARDIE SVIZZERE: L'aveva detto Papa Francesco : in Vaticano c'è un piccolo gruppo di negazionisti no vax. Tre di questi si apprende ora, erano addirittura guardie svizzere. Le tre guardie svizzere non si vaccinano e lasciano il corpo.
    Si vede che sono fedeli a Cristo ma non al vaccino.
    _______________________________________________

    4/10 - NO VAX COLPEVOLIZZATI: Quando si è alla ricerca di un nemico si passa attraverso varie fasi: prima c’è la criminalizzazione della vittima, poi si innesca un circolo vizioso: tanto più perseguitati, tanto più ritenuti colpevoli, tanto più odiati, tanto più perseguitati (Silvana De Mari)
    La nostra conoscenza va avanti mediante schemi preformati: è così che funziona la mente umana. Era impensabile che ci rinchiudessero agli arresti domiciliari, tutti anche i bambini, che facessero fallire imprese, che spingessero al suicidio se non per motivi terrificanti. Se viene imposto un vaccino (o cosiddetto tale) con pena di perdita dei diritti civili per i renitenti, si creano nella mente di tutti tre certezze purtroppo false:
    1) che questo vaccino sia sicuro;
    2) che questo vaccino sia indispensabile e efficace; I vaccini per la Sars covid 19 non sono efficaci a dare immunità. Non solo non bloccano la malattia, ma possono addirittura scatenare una malattia più grave per il cosiddetto fenomeno ADE. Chi afferma che solo i non vaccinati finiscono in rianimazione sta mentendo. Soprattutto questi farmaci non sono sicuri: le persone continuano a morire, continuano a soffrire. Innumerevoli sono gli effetti collaterali minori (come la cefalea continua e le poli artralgie, che rendono la vita penosa, mi sento bruciare ha scritto qualcuno, non posso più usare le mani, non posso più fare le scale). Un'umanità dolente che nessuno ascolta, nessuno certifica e che si paga le cure di tasca propria. Innumerevoli sono i ragazzi con pericardite e miocardite. Specie nelle persone che hanno una personalità gregaria non possono tollerare chi per diversi motivi rifiuta il vaccino sperando di farla franca nell’attesa che muoia prima il virus. Di conseguenza si passa a considerare i non vaccinati presunti untori pericolosi per gli altri che vanno puniti. I non vaccinati vengono ridicolizzati se propongono cure e i medici che indicano le cure sono considerati ciarlatani e i loro assistiti degli ignoranti. Se qualche medico propone cure domiciliari che pure esistono, di solito non li lasciano parlare. Infine per costringerli a vaccinarsi creano tante difficoltà sperando che vittime di tante angherie si arrendano.

    Leggendo episodi di storia del passato si incontrano personaggi che vogliono a tutti i costi dare la colpa a qualcuno e sono soddisfatti se riescono a far ammettere al malcapitato la sua colpa. L'abbiamo visto nel caso degli accusati di essere untori al tempo della peste descritta dal Manzoni. Così come nei casi di alcuni processi dell'inquisizione. I tempi cambiano, la gente è più istruita ma i comportamenti di certe persone sono sempre gli stessi.
    _______________________________
    5/10 - RISULTATO DEL VOTO: Lega, FdI e FI sconfitti: Sala trionfa a Milano al primo turno, la sinistra vincente a Napoli e Bologna e favorita nel ballottaggi di Roma e Torino. A sorpresa, Draghi convoca già oggi il Consiglio dei ministri con la delega sulle tasse.
    La sconfitta del centrodestra ha fatto partire subito Draghi con la delega sulle tasse sperando che Salvini ancora frastornato per la batosta non reagisca a quanto gli viene messo davanti.

    5/10 - CRISI ENERGETICA: La scelta di creare un modello ecosostenibile si rischia di pagare l'energia sempre più cara e di averne a disposizione in quantità non sufficiente. In parte dovremo ricorrere alla Francia che ci fornirà energia dagli impianti nucleari.
    E' stato calcolato che fra 35 anni avremo bisogno del doppio dell'energia e se la nostra guida continuerà ad essere Greta Thunberg il pericolo di finire al buio è assicurato.
    ________________________________

    5/10 - «"ASCOLTAMI" MALATI POST VACCINO.» Si è appena costituito un comitato ed ha già 100 iscritti, numero che crescerà. Gli iscritti non chiedono risarcimenti, solo di essere ascoltati da quello Stato che, dopo averli costretti a vaccinarsi, ora li abbandona di fronte a reazioni avverse neurologiche e autoimmunitarie che non si vogliono studiare né curare. Nasce Ascoltami, il comitato delle vittime da reazione grave avversa. «Molti di noi hanno già speso 5000 euro per sentirsi accusare di isteria, ma qua c'è chi non cammina e chi non dorme più». Due legali offrono patrocinio per inviare segnalazioni coordinate ad Aifa. La portavoce: «Siamo malati senza dignità: perché destinano medici alla cura del long covid e non delle reazioni avverse?». L’intento è già dichiarato nel nome: si chiama “Ascoltami” ed è il primo comitato di presunte vittime da vaccino anti covid che escono allo scoperto. Presunte, perché al momento, in assenza di una diagnosi sistematica da reazione avversa, la correlazione con il vaccino è soltanto cronologica, ma vittime lo sono già: non solo perché soffrono ma anche perché non vengono nemmeno curate. Oggi Federica (foto), che ha tirato fuori gli artigli con una determinazione che non sperava nemmeno di avere, ha dato vita a questo comitato che è composto anzitutto da loro, le persone che soffrono di reazioni post vaccino affinché venga loro riconosciuta la dignità di essere considerate come tutti gli altri malati e si avvale del contributo di avvocati, mentre cerca ora di trovare medici disposti anzitutto ad ascoltare a curare e a raccogliere quella documentazione scientifica che esiste, ma che si ignora.
    Uno dei motivi per i quali ci sono delle proteste contro i provvedimenti del governo è dovuta al fatto che non viene detta la verità. questo crea un clima di sfiducia nei cittadini. In questo caso non sappiamo neppure quanti si sono ammalati a causa del vaccino e quali siano coloro che sono stati colpiti da malattie gravi.
    ________________________________

    6/10 - USA, PA CONTRO GENITORI: Giovedì scorso il popolare conduttore del programma di notizie, Mark Levin ha fatto conoscere al pubblico il testo di una lettera con informazioni privilegiate al sindacato degli insegnanti. Il procuratore generale Merrick Garland, e l’FBI, si sono incontrati e hanno organizzato come combattere i genitori d’America che stavano parlando alle riunioni del consiglio scolastico locale in tutto il paese. I genitori erano indignati per il mascheramento COVID e le regole di vaccinazione, l’indottrinamento della teoria critica della razza e il porno aperto travestito da letteratura promosso nelle scuole americane oggi. America First Legal ha pubblicato una lettera all’ispettore generale Michael Horowitz per indagare sulle scorrettezze legate alle minacce di Merrick Garland del 4 ottobre ai genitori americani di bambini delle scuole. testo integrale della lettera di America First Legal Foundation -AFL – all’Ispettore Generale del Dipartimento di Giustizia sulla cospirazione di dirigenti del Dipartimento di Giustizia, FBI, e dirigenti della Casa Bianca per intimidire e silenziare i genitori che protestano contro l’uso obbligatorio delle maschere da COVID, contro l’indottrinamento forzato dei bambini e ragazzi nelle scuole pubbliche della razzista “Teoria Critica dl Razzismo”, dell’insegnamento anti religione e anti famiglia dell’ideologia della “fluidità sessuale “ che include testi apertamente pornografici per bambini delle elementari. La campagna terroristica contro i genitori e’ aggravata dal fatto che è stata architettata con lo scopo immediato di interferire sulle elezioni di medio termine del prossimo anno, per neutralizzare e intimidire milioni di genitori che lottano per la sanità fisica e mentale dei loro figli.
    Se nei Paesi occidentali vi sono tante leggi asociali che con l'alibi di diritti legalizzano qualsiasi crimine e perversione è necessario che vi siano partiti che vogliano tali leggi. La maggiore responsabilità è dei partiti di sinistra.
    ________________________________
    6/10 - CURARE I MALATI: Ranieri Guerra, già funzionario dell'Oms, forse per chiarire il suo operato ha scritto un libro per esporre la sua verità. Nel suo libro, Guerra svela di aver sostenuto fin dall'inizio la necessità di trattare i malati con terapie domiciliari e gli anticorpi. Inoltre propose l'utilizzo di mezzi privati per potenziare il trasporto pubblico. Le sue indicazioni sono state ignorate dal ministero della Salute.
    I pazienti vanno sempre curati, il ministro Speranza si è assunto una grave responsabilità a non curare i pazienti. Il protocollo disposto dal ministero non costituiva una cura adeguata.

    6/10 - LA CINA SAPEVA?: Mesi prima di scoprire il Covid, la Cina comprava già i tamponi. A dare questa notizia è un sito di ricerca australiano che ha accertato un picco di acquisti di tmponi tra luglio e ottobre del 2019.
    Sull'origine e la diffusione del virus possiamo solo fare delle ipotesi, i cinesi non dicono mai la verità specialmente, se ci fosse qualche loro responsabilità.
    ________________________________

    7/10 - PRIMATO DEL DIRITTO NAZIONALE: La Corte Costituzionale polacca ha stabilito che il diritto comunitario non ha un primato assoluto sull’ordinamento interno ma è limitato alle competenze delegate a Bruxelles. La Polonia ha deciso di rispondere alle continue angherie di Commissione, Corte di Giustizia e Parlamento dell’Unione europea. Il 5 ottobre la Corte Costituzionale polacca, dopo diversi rinvii nell’ultimo mese, ha finalmente deciso: il primato del diritto comunitario non è più incondizionato in Polonia, ed è piuttosto strettamente limitato alle competenze delegate all’Ue. Allo stesso tempo, il Tribunale costituzionale polacco ha messo in discussione il principio della cooperazione leale e sincera. In particolare, se l’«attivismo progressivo» della Corte di Giustizia dell’Ue dovesse continuare (ovvero entrare con le sue sentenze nelle competenze esclusive degli organi statali polacchi; minare il primato della Costituzione come atto giuridico di rango superiore dell’ordinamento polacco; mettere in discussione la validità universale e la definitività delle sentenze del Tribunale; infine quando metterà in discussione lo status dei giudici del Tribunale), la Corte Costituzionale polacca interverrà per rimuovere le decisioni della Corte europea dall’ordinamento polacco. Inoltre la Corte polacca ha stabilito che alcune interpretazioni dei Trattati da parte della Corte comunitaria sono sbagliate in quanto «tra le competenze trasferite dalla Polonia all’Ue non c’è nessuna competenza relativa alla creazione o all’organizzazione o al sistema della magistratura». Per il ministro della Giustizia e leader di Solidarnosc Polonia, Zbigniew Ziobro, «il Tribunale costituzionale ha posto una barriera all’anarchizzazione del sistema giudiziario e dell’intero Stato e confermato il primato della Costituzione polacca sul diritto comunitario». Secondo l’opposizione, il passo è un conto alla rovescia per la Polexit e l’ex presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha invitato «tutti coloro che vogliono difendere la Polonia europea» a una protesta di massa a Varsavia domenica 10 ottobre. Il leader del partito cristiano di governo Pis, Jaroslaw Kaczynski, che dal mese scorso ha escluso qualsiasi piano per portare il suo Paese fuori dall’Ue, e bollato «tali affermazioni come un trucco della propaganda delle opposizioni», Commissione e Parlamento reagiscono duramente, e da Sassoli alla von der Leyen, si torna a minacciare.
    L'ordinamento degli Stati europei non sono sempre assimilabili pertanto il diritto comunitario deve valere solo per le materie concordate e la vertenza giudiziaria non deve essere motivo di ricatti di tipo economico.
    ________________________________

    7/10 - CATASTO, LA LEGA NON MOLLA: Salvini accetta la delega fiscale per il governo alla condizione che il Parlamento cancelli due commi che prevedono un possibile aumento delle imposte sugli immobili.
    Speriamo che il Parlamento riesca a fare la correzione.

    7/10 - GAS RUSSO: Vi è carenza di gas in Europa dovuto anche a maggiori richieste sul mercato. Il prezzo è passato da 40 dollari a luglio a 159 a settembre. Dalla Russia una buona notizia, Gazprom è disposta ad aumentare le forniture.
    L'intervento della Russia calmiererebbe il mercato e stabilizzerebbe i prezzi.
    ________________________________

    8/10 - IL PAPA AL COLOSSEO: Ieri si è svolto l’annunciato incontro super-ecumenico al Colosseo, in corrispondenza con il 35° anniversario dell’incontro interreligioso di Assisi promosso e diretto da Giovanni Paolo II il 27 ottobre 1986. Quest’anno non sono stati invitati solo i capi delle comunità sedicenti religiose, ma anche politici e capi di Stato, Ora, che la quasi totalità delle sedicenti religioni siano false è un fatto risaputo, ma allora a che titolo ad esse si accomuna l’unica vera religione cattolica, che per di più si fa promotrice di tali assembramenti? Risponde Papa Francesco: «Perché i popoli siano fratelli, la preghiera deve salire incessante al Cielo e una parola non può smettere di risuonare in terra: pace. In questo incontro, però, erano presenti personaggi che non credono e perfino rifiutano Gesù Cristo, così che è quantomeno astruso pretendere che tutti costoro si riconoscano “fratelli”. Ma cos’è questa pace che si dice di voler coltivare? Se fosse una vera pace dovrebbe basarsi sul riconoscimento comune dell’unico vero Dio, ma qui si parla di pace come assenza di guerra, di pace umana. E Francesco insiste ancora: «Negli anni è cresciuta la condivisione e sono maturate storie di dialogo tra mondi religiosi diversi, che hanno ispirato percorsi di pace». Trattato il tema della pace, Francesco passa poi a trattare, un altro tema a lui caro: la cosiddetta “cura del creato”. Conclude Francesco: «Le religioni, coltivando un atteggiamento contemplativo e non predatorio, sono chiamate a porsi in ascolto dei gemiti della madre terra, che subisce violenza».
    In questi “incontri”, compreso questo di cui parliamo, non si sente mai parlare di conversione e di unica appartenenza, si sentono solo frasi fatte e luoghi comuni, con i quali non si va da nessuna parte, né insieme né separati.
    ________________________________

    8/10 - STATALI NO VAX: Il ministro Brunetta usa il pugno duro contro i dipendenti pubblici che non sono vaccinati. Controlli a campione sul 30% dei dipendenti, allontanamento dei dipendenti senza green pass. Niente lavoro da casa e niente stipendio ha chi è senza green pass.
    Quando parla Brunetta è sempre allegro e soddisfatto; si vede che tiranneggiare gli statali provoca entusiasmo.

    8/10 - I CONSIGLI DI PFIZER: La Biontech, l'azienda che produce il vaccino Pfizer ammette che questo vaccino difenda l'individuo per soli sei mesi. Poi chiede che siano vaccinati i bimbi dai 5 agli 11 anni.
    Per l'Italia il vaccino vale per un anno e sui bimbi è meglio attendere la valutazione dell'Aifa.
    ________________________________


    9/10 - MURI ANTI-IMMIGRATI: Dodici Paesi dell'Unione europea chiedono di poter costruire muri anti migranti. Dall'Austria alla Danimarca, dalla Grecia ai Paesi Baltici proposte per costruire barriere fisiche per arginare gli arrivi. La Commissione approva a condizione che le barriere vengano costruite a spese dei singoli Stati interessati. L'Italia invece, non propone nessuna soluzione per fermare gli arrivi.
    Il mito dell'accoglienza senza fine è finito. Stiamo vivendo in una situazione di crisi dalla quale non riusciamo ad uscire. Non siamo in grado di risolvere i problemi di milioni di cittadini sempre più poveri e per questo non possiamo sostenere l'arrivo di altri poveri. Possiamo aiutarli in altro modo ma non facendoli venire qui.

    9/10 - PRENOTAZIONE TAMPONI: Serie preoccupazioni per tutte le restrizioni che scatteranno il 15 ottobre. Per lavorare bisognerà avere il green pass oppure per i non vaccinati fare il tampone. Poiché i non vaccinati sono più di 5 milioni, per non fermare l'attività lavorativa secondo alcuni occorrono 300.000 tamponi al giorno che non si è in grado di fornire. Le farmacie sono oberate dalle ricieste di prenotazioni che non sanno come soddisfare.
    Hanno inventato il green pass per costringere i non vaccinati a vaccinarsi ma da inesperti non sono stati capaci di valutare gli aspetti pratici. Così se la situazione si mostrerà caotica fin dall'inizio il governo farà dopo poco, una brutta figuraccia con una marcia indietro.
    ________________________________



    CARO AMICO DOVE VAI
    SE IL PASS NON CE L’HAI?

    Dalla Cina è arrivata
    una cosa poco amata
    è un virus intraprendente
    che fa fuori tanta gente.
    Questa è un’occasione
    per la grande vaccinazione.
    Se la gente poi si allarma.
    questo vuole la Big Farma
    I vaccini vanno a milioni
    e i marpioni fan soldoni.
    Ma i no vax son renitenti
    ad accettare esperimenti.
    A protestare vanno in piazza
    per il governo che impazza,
    senza la prova vaccinale
    è esclusa la vita sociale.
    Al ristorante non puoi mangiare
    e al cinema non puoi andare.
    Poi arriva il green passo
    che ci lascia tutti di sasso.
    Per andare a lavorare
    il tampone devi pagare.
    Il ricatto è preparato
    l'italiano sia vaccinato.
    E' una prova di servilismo
    che soddisfa l’affarismo
    di big Farma, è cosa vera
    e per noi è la galera.
    Ma camalli e traportatori
    rifiutano il pass a priori.
    Se non vincono la partita
    per l’Italietta sarà finita.
    ________________________________

    9/10 - TRE CARDINALI CONTRO LA MESSA IN LATINO: Il Papa in più occasioni aveva in passato manifestato scarso interesse per la Messa tridentina. Il giorno di presentazione del motu proprio Traditionis Custodes aveva fatto presente che la sua drastica decisione sarebbe stata motivata dalle risposte dei vescovi del mondo ai questionari inviati dalla Congregazione per la Dottrina della Fede, con lo scopo di monitorare i risultati dell’applicazione nelle diverse diocesi del Summorum Pontificum. Ricordiamo il tenore delle affermazioni di Francesco: “A distanza di tredici anni ho incaricato la Congregazione per la Dottrina della Fede di inviarVi un questionario sull’applicazione del Motu proprio Summorum Pontificum. Le risposte pervenute hanno rivelato una situazione che mi addolora e mi preoccupa, confermandomi nella necessità di intervenire. Francesco sottolinea ulteriormente che la sua incredibile decisione è stata presa “rispondendo alle vostre [dei vescovi, n.d.a.] richieste”. Probabilmente, di tutte queste affermazioni, l’unica cosa che corrisponde a verità è l’invio del questionario da parte della CDF. La nota giornalista Diane Montagna fa la ricostruzione dell’iter reale che avrebbe portato a Traditionis Custodes. In sostanza, la Montagna, in base a fonti proprie, avanza il dubbio di cosa effettivamente il Papa abbia considerato per prendere la sua decisione. Vi sarebbero infatti stati due rapporti “paralleli”: uno con le reali risposte dei vescovi al sondaggio, o quanto meno un riassunto fedele di tali risposte, e un altro, proveniente sempre dalla CDF, Il primo rapporto era favorevole alla conservazione della Messa in Latino. Quel che è certo è che il secondo rapporto parallelo, è stato commissionato intorno al novembre 2020, fu consegnato prima di Natale, ma dal contenuto critico verso la Messa trIdentina. Che le risposte reali dei vescovi abbiano poco a che fare con la decisione draconiana di Francesco trova conferma anche nelle parole che monsignor Augustine Di Noia, segretario aggiunto della CDF, rilasciò quattro giorni dopo la pubblicazione di Traditionis Custodes: “La sua [di Francesco] ragione per abrogare tutte le disposizioni precedenti in materia non si basa sui risultati del questionario, ma è stata solo provocata da essi”.. La ricostruzione di Diane Montagna svela il fondamento ideologico dell’atto più divisivo della Chiesa, dalla crisi modernista in poi. Bisogna risalire alla sessione plenaria della CDF del 29 gennaio 2020. Assente il Cardinale Prefetto (Ladaria) per malattia, la sessione fu presieduta dal Segretario, mons. Giacomo Morandi; “presenti anche altri membri della CDF, tra cui il Segretario di Stato cardinale Pietro Parolin; il cardinale canadese Marc Ouellet, prefetto della Congregazione per i vescovi; il cardinale italiano Giuseppe Versaldi, prefetto della Congregazione per l’educazione cattolica”. E pare siano stati questi tre cardinali a indirizzare la riunione sul pericolo tradizionalista, dal momento che erano giunte notizie che ben 13 mila giovani si erano iscritti all’annuale pellegrinaggio “tradizionalista” di Chartres. Bisognava mettere mano a questa anomala corrente di vita nella Chiesa degli ultimi sessant’anni. Il Papa si sarebbe così basato su un rapporto segreto e curato dai cardinali Parolin, Versaldi e Ouellet nella stesura di Traditionis Custodes. Come appare dalla ricostruzione di Diane Montagna che svela il retroscena.
    ______________________________

    10/10 - MANIFESTAZIONI E SCONTRI CON LA POLIZIA: Come ogni sabato anche ieri ci sono state manifestazioni contro il green pass. Questa volta quelle più imponenti si sono verificate a Roma e a Milano. In queste due manifestazioni vi sono stati scontri con la polizia e a Roma si è verificato anche un assalto alla sede della Cgil con gradi danni agli uffici, alle attrezzature ed agli infissi. A Milano, a seguito dei tafferugli vi sono stati alcuni arresti e numerosi fermi tra i violenti provenienti dai centri sociali e della sinistra anarchica. A Roma, la folla che contestava il green pass era numerosa tanto da riempire la piazza. In un primo momento la manifestazione pacifica dove si sentiva gridare i soliti slogan: “Nessuno può toglierci il lavoro”, “No al vaccino obbligatorio”, “Il green pass è un ricatto”, all’indirizzo del governo: “Venduti”. Dal palco prende il sopravvento il gruppo di Forza Nuova e Giuliano Castellino, il vice di Roberto Fiore arringa la folla, lancia improperi contro il governo e i sindacati invitando poi i presenti ad andare a prendere la sede della Cgil. Si forma poi un corteo che si dirige verso la sede del sindacato dove avvengono le distruzioni nel palazzo della Cgil non presidiato da agenti dell’ordine. I facinorosi hanno avuto la possibilità di compiere le Loro devastazioni senza incontrare opposizione. Alla sera sono avvenuti alcuni arresti tra i quali Roberto Fiore, Giuliano Castellino e Aronica un vecchio appartenente dei Nar. Subito sono arrivati messaggi di solidarietà da parte di tutti i partiti politici al sindacato di Landini.
    La grande maggioranza dei presenti alle manifestazioni era costituita da gente pacifica, l'infiltrazione di personalità di Forza Nuova ed anche di altri agenti provocatori ha contribuito a far scoppiare disordini. La gestione dell'ordine pubblico è stata poco efficiente. Intanto, vi erano soggetti di Forza Nuova che non potevano essere presenti su quella piazza perché, come Castellino che era colpito dal daspo. Infine, perché obiettivi strategici non erano presidiati dalle forze dell'ordine, ben sapendo che erano sotto esplicita minaccia?
    ______________________________
    10/10 - PARLA IL VESCOVO; ELEZIONI ANNULLATE: Città di Tlaquepaque, elezioni comunali di giugno 2021: una candidata vince di 2.520 voti sull’esponente di Morena, partito di governo pro-aborto. Ma le elezioni vengono annullate perché, per le contemporanee elezioni di medio termine, il cardinale Sandoval Íñiguez aveva esortato a non votare partiti anti-vita.
    Poca libertà per la Chiesa nel Messico guidato dai massoni.

    10/10 - MASSONI IN CHIESA: Concerto in San Francesco a Ravenna, dove è sepolto Dante. Ma l'organizzatore è la Giurisdizione Massonica Italiana. Il padre francescano: «Guardiamo al prodotto e il prodotto era Dante. E poi faranno un'offerta di 400 euro». Ormai l'Operazione loggia in chiesa è più che naturale: Cosa dice la diocesi: « Per queste cose ordinarie facciamo da soli».
    Il buon padre Dante se potesse scrivere adesso la sua Commedia forse collocherebbe certi ecclesiastici nello stesso girone dei massoni.
    _______________________________

    ANNOTAZIONE
    LA BATTAGLIA DI LEPANTO
    7 OTTOBRE 1571
    La battaglia navale di Lepanto, non avendo in realtà sconfitto l'espansionismo turco, che avrebbe continuato a costituire una minaccia per l'Europa lungo tutto il secolo XVII, è stata sin dai contemporanei assunta a simbolo dell'estrema difesa del Mediterraneo. Nel XVI secolo i Cristiani, ovunque divampasse la furia dell'aggressione turca erano sulla difensiva e costretti a cedere terreno. Nel 1453 era caduta Costantinopoli, ultimo baluardo dell'impero Romano d'Oriente; nel 1499 era caduta la piazzaforte di Lepanto strappata dai Turchi ai Veneziani. Nel 1523 Solimano conquistava Rodi difesa dai Cavalieri. Con la battaglia di Mohacs l'Ugheria finisce sotto il tallone turco. Solo nel 1565 l'espansionismo turco subisce una battuta d'arresto. L'attacco dei Turchi a Malta difesa eroicamente dai Cavalieri che si erano trasferiti in questa isola dopo la caduta di Rodi, fu respinto. salvando così il Mediterraneo Occidentale. Il papa Pio V; uomo intransigente, di rigida coerenza, fermamente convinto della centralità anche in politica della Chiesa di Roma, riuscì con grande abilità a mettere insieme un'Alleanza tra la Spagna, Venezia e Stato Pontificio (La Lega Santa). Non poche furono le resistenze per arrivare a questa alleanza; Venezia era alleata della Francia, che, nemica della Spagna appoggiava i Turchi. Filippo II di Spagna che in un primo tempo riteneva inopportuna l'alleanza, avuto sentore dei preparativi della flotta turca che potevano essere rivolti per intervento in Spagna a favore dei Moriscos, finisce per aderire alla Santa. Proprio in quei giorni giungeva la notizia della caduta della fortezza di Famagosta nell'isola di Cipro dove la guarnigione fu massacrata ed il comandate Marcantonio Bragadin fu scorticato vivo. La flotta della Lega era costituita da galere venete al comando di Sebastiano Venier, galere pontificie comandante da Marcantanio Colonna, galere genovesi guidate da Gianadrea Doria e una squadra spagnola agli ordini del Marchese di Santa Cruz; a queste sono da aggiungere alcune galere sabaude e dell'Ordine di Malta. La flotta cristiana disponeva di 210 galere e circa 30.000 soldati; compresi i marinai ed i rematori il numero saliva ad 80.000. Vi erano inoltre sei galeazze venete, grandi navi dotate di ponti con artiglierie, cosa che non avevano i Turchi e altri galeoni e brigantini che, non parteciparono allo scontro. I Turchi schieravano 265 tra galere e galeotte comandate dall'ammiraglio..: Mehemet Alì. Lo scontrò fra le due flotte avvenne il 7 ottobre del 1571 nelle acque de1. golfo di Lepanto, vicino alle isole Curzolari, tra il golfo di Patrasso e il golfo di Corinto. Entrambe le flotte erano divise in grosso squadre e schierate in direzione nord-sud. L'ala sinistra cristiana di 64 galere venete era guidata da Agostino Barbarigo, al centro con altre 64 galere stava la nave ammiraglia con Don Giovanni d'Austria e le navi di Sebastiano Venier e di Marcantonio Colonna. L'ala destra formata da 54 galere genovesi era al comando di Gianandrea Doria, la retroguardia di 30 galere agli ordini del Marchese di Santa Cruz. Davanti allo schieramento cristiano vi erano le galeazze con le artiglierie che dovevano sconvolgere lo schieramento nemico fin dall'inizio col loro fuoco. Lo schieramento turco era ad ampio semicerchio con alla destra Mehemet Soraq (Scirocco) con 52 galere a 2 galeotto, al centro l'ammiraglio Mahemet Ali con 87 galere e 2 galeotte, alla sinistra il rinnegato cristiano Uluch Ali con 61 galere e 32 galeotte; mentre la retroguardia era di 8 galere e 21 galeotte. L'ala destra turca di Soraq cerca di aggirare. le galere di Barbarigo, ma viene spinto verso la spiaggia la sua squadra è distrutta e lo stesso Soraq ferito è catturato. Il centro al comando dell'ammiraglio Ali, dopo aver affrontato il fuoco di artiglieria delle galeazze cerca di conquistare. la galera ammiraglia di Don. Giovanni d'Austria, ma la fucileria spagnola, resiste e lo stesso Ali viene catturato e decapitato, la sua testa issata fu un pennone per spaventare il. nemico. La sinistra turca, di. Uluch Ali avanza cercando di incunearsi tra il centro e le galee genovesi. per colpire da dietro la flotta cristiana. Le galere genovesi si allargano e poi col soccorso della retroguardia Uluch viene messo in difficoltà. I Turchi riescono a distruggere alcune galere siciliane di Don Giovanni Cardona e alcune maltesi; poi, visto il rischio di accerchiamento, Uluch Ali fugge con le galere superstiti. Al termine della battaglia la Lega ebbe 8000 morti, 15000 feriti e 15 navi distrutte. I turchi persero 25000 uomini, 30 galere affondate 110 catturate e furono liberati 12000 schiavi cristiani che erano ai remi delle navi turche. I combattenti della Lega erano meglio equipaggiati, disponevano di balestre, e archibugi contro archi, i cristiani avevano migliori protezioni, elmi e corazze e soprattutto disponevano di artiglieria che si mostrò molto efficace. La battaglia di Lepanto fu l'ultima grande battaglia della storia combattuta esclusivamente con navi a remi; poi inizia l'era dei velieri. Sebbene la vittoria. di Lepanto non sia stata convenientemente sfruttata dai Cattolici, allontanò per sempre.. dal Mediterraneo occidentale i pericolo turco. Se la Lega Santa fosse stata sconfitta, i Turchi avrebbero avuto mano libera nel Mediterraneo e riorganizzato in maniera unitaria il loro impero così da poter attaccare 1'Europa solo difesa dai principi luterani. e dalla Francia che difficilmente avrebbero potuto sostituirsi con successo alla Spagna ed all'Impero nella difesa della Europa. Per una seconda volta il pericolo dell'Islam si era allontanato. A questa battaglia partecipò il famoso scrittore spagnolo Miguel de Cervantes autore del Don Chisciotte - che fu ferito ad un braccio. A ricordo della Battaglia di Lepanto il papa PIO V, istituì ad eterna memoria la Festa di Nostra Signora della Vittoria, che il successore Gregorio XIII stabilì per la I°. domenica dello. stesso mese come Festa della Madonna del Rosario.
    _____________________________________
    ULTIMA ORA: Accuse contro il ministro Luciana Lamorgese per la disastrosa gestione della manifestazione dei no vax a Roma.
    _____________________________________

    IL LIBRO DELLA SETTIMANA
    LA GNOSI E LA FUCINA
    DELLE RIVOLUZIONI

    di Orio Nardi
    Salpan Editore

    La gnosi è una corrente filosofico-religiosa molto antica, la cui mentalità si riproduce in tutti i tempi. Permeando teorie filosofiche, pratiche religiose, libri e film. Effettivamente possiamo ritenere vera questa affermazione di Samek Lodovisi. Leggendo il libro si Orio Nardi possiamo acquisire notizie sufficienti per capire cosa è la gnosi e chi nel tempi moderni ha adottato la gnosi come elemento ideologico-religioso nel modo di agire nella società. Molti autori legati alla massoneria hanno confermato lo stretto legame tra questo potere e la gnosi. Lo gnosticismo è antecedente al cristianesimo ma si definisce meglio nell’incontro col cristianesimo (I° –II° secolo). Lo gnosticismo antico aveva un quadro teologico- antropologico che è poi caduto, ma le sue seguenti tesi perdurano nella mentalità gnostica di tutti i tempi. II mondo è una realtà degradata, oscura e corrotta, da cui bisogna ottenere la liberazione. Esiste un Dio buono che è lontano e il Dio cattivo, quello della Bibbia. La creazione dell’uomo è negativa. Il mondo, é posto da potenze malvagie, che hanno talvolta caratteri demoniaci; nell’uomo l’anima e il corpo sono prodotti da queste potenze, mentre una dimensione superiore, quella dello spirito, è una scintilla divina che è caduta nel corpo, in cui si trova imprigionata. Bisogna liberare questa scintilla divina. Esistono alcuni uomini "eletti", gli gnostici, che possiedono una conoscenza (= gnosi, dal greco) redentiva, un sapere che salva, può essere guadagnato grazie ad un’illuminazione divina o tramite un esercizio sfrenato della sessualità. Questi uomini sono perfetti. Questo sapere è esoterico, cioè riservato solo a loro in esclusiva. Questi uomini eletti sono in grado da soli di salvarsi dalla condizione tragica e malvagia in cui si trovano senza l’aiuto di Dio, sono autosufficienti a redimersi, sono capaci da soli di creare un mondo ed una società nuovi. In vista di tale fine, lo gnostico rifiuta la legge morale, non deve lasciarsi fermare da alcuna norma etica. L'antico serpente per gli gnostici è quello che ha fatto conoscere all'uomo il bene ed il male. Con la sua ribellione il serpente è diventato il simbolo dell'emancipazione dell'uomo. Da questa scelta deriva il satanismo che alberga in alcune logge. Anche il ricorso alla violenza più efferata e atroce è giustificabile. L’autore dopo una approfondita spiegazione dello gnosticismo nelle sue varie manifestazioni ed epoche arriva a trattare della massoneria da quando ufficialmente si costituisce all’inizio del XVIII° secolo fino agli anni ’80 del secolo scorso. Le logge massoniche sono segrete anche se ogni tanto qualcosa diventa palese. Se fossero solo organizzazioni dedite allo studio ed alla speculazione non sarebbero tanto segrete. Nella realtà sono centri di potere che hanno gia da tempo ambizioni planetarie. I comportamenti indicati nelle tesi dello gnosticismo sono perfettamente coerenti con l’ambizione di potere dei centri di potere occulto. Nel libro di Nardi vi è una parte esplicativa nella quale si indicano le tecniche da adottare da parte della massoneria per conseguire questo potere planetario. Infiltrare i centri di potere con persone delle logge. Controllare i mezzi di comunicazione che diventano strumenti per la manipolazione del popolo. Usare la corruzione come strumento di potere. Insistere su maggiori diritti e maggiori libertà come elementi disgregativi dell’etica cristiana. Controllo della finanza come strumento di condizionamento dell’economia degli Stati. Insomma, tutte cose che si stanno realizzando. Esiste poi nel libro una parte che tratta della Chiesa cattolica e del tentativo della massoneria di manipolare la religione. La Chiesa è l’unico baluardo contro queste malvage intenzioni. Quindi, la massoneria cerca di realizzare quanto suggerito dall’abate Roca e da Saint Ives D’Alveydre che indicano quali interventi sarebbero necessari per realizzare la Chiesa Universale Sinarchica. Come l’insieme sincretistico di tante religioni considerate tutte uguali ed ossequienti verso il potere mondialista di stampo massonico. Infine, i principi della gnosi come riporta l’autore sono alla base della psicanalisi di buona parte della teologia di Teilhard de Chardin, di Karl Rahner. E ancora il marxismo e l’attuale etica laicista come dimostreremo prossimamente sono espressione dello gnosticismo. In conclusione: si applicano le tesi dello gnosticismo per demolire l’etica cristiana, impoverire la società al servizio di un nuovo ordine mondiale che non è altro che il regno dell’Anticristo.
    _______________________________
    LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
    DRAGHI E SALVINI: DIALOGO NON ALLA PARI















    Vignetta di Giannelli - Corriere della Sera - 9/10/21