Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
_____________________________________________________________


ULTIMI INSERIMENTI
- 1/5/2004
(cultura - scienza - fede)
LA PASSIONE DI CRISTO - Così come è avvenuta

_____________________________________________________________
- 31/10/2004
(Difesa della vita)
ARE THE DEAD REALLY DEPARTED WHEN WE REMOVE THEIR ORGANS ? - On a subject concerning the end of life, and that is particularly the matter of the removal of organs from corpses

_____________________________________________________________
- 31/12/2004
(Europa)
LA FINE DELL'UNIONE EUROPEA - L'ingresso della Turchia in Europa

_____________________________________________________________
- 7/1/2005
(Difesa della vita)
QUESTIONI MORTALI - L'attuale dibattito sulla morte cerebrale e il problema dei trapianti di R. BARCARO e P. BECCHI- Introduzione

_____________________________________________________________
- 20/5/2005
(Difesa della Vita)
I CATTOLICI SI ASTENGONO SUL VOTO DEL REFERENDUM - Volantino

____________________________________________
- 31/5/2005
(Progetto Europa)
L'EUROPA E LA GEOPOLITICA AMERICANA - Chi domina il blocco eurasiatico-africano domina il mondo

____________________________________________

- 30/9/2005
(Una voce)
TORNIAMO ALLA MESSA IN LATINO - A seguito della Messa in "zeneize" una lettera di Francesca Poluzzi

____________________________________________

- 15/4/2006
(Difesa della vita)
DONARE GLI ORGANI E MORTE CEREBRALE
Le cose da sapere di Carlo Barbieri
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________


- 30/1/2008
(vita)
WELBY E IL PENSIERO CATTOLICO
Condanna dell'eutanasia di Carlo Barbieri
___________________________________

- 30/1/2008
(vita)
WELBY: RIFIUTO DI CURE O EUTANASIA? (parte I)
Considerazioni giuridiche sul caso Welby del prof. Paolo Becchi
___________________________________


- 3/4/2008
(vita)
MORTE CEREBRALE E TRAPIANTO DI ORGANI
Libro del Prof. Paolo Becchi - recensione del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 3/4/2008
(vita)
LA MORTE CEREBRALE E' LA FINE DELLA VITA?
relazione della Dott. Rosangela Barcaro
___________________________________

- 8/7/2008
(vita)
INFORMAZIONE
La disinformazione sui problemi dei trapianti può essere colmata da alcune letture - consigli del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 20/11/2008
(vita)
Il nuovo regolamento sulle modalità per l'accertamento e la certificazione della morte. Primi rilievi critici.
del Prof. Paolo Becchi
___________________________________

- 1/10/2009
(vita)
La biopolitica non ammette la libertà di coscienza
Prof. Paolo Becchi
___________________________________
- 30/10/2009
(Archivio)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 30/10/2009
(Incontro)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 10/1/2012
(vita)

___________________________________

- 20/1/2012
(voce)

___________________________________

- 20/1/2012
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 19/2/2012
(Cultura)

___________________________________

- 1/1/2013
(una voce)
___________________________________

- 7/1/2013
(vita)

___________________________________

- 7/1/2013
(voce)

___________________________________

- 17/3/2013
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 17/5/2013
(voce)
___________________________________

- 21/12/2014
(Cultura)

___________________________________

- 23/6/2015
(Vita)

___________________________________

19 Giugno 2016            Informazioni            N° 25
_________________________________________
      Foglio di comunicazione interna
www.cattolicigenovesi.org
_________________________________________
Tutti vorrebbero essere qualcuno, ma pochi sanno chi.

Anonimo

_________________________________________
SANTI E BEATI

San CECCARDO di Luni Vescovo e martire . Festa 16 giugno
Ceccardo visse nel IX secolo e morì martire a Luni, forse nell'860, quando la città fu distrutta dai normanni di re Hastings che, secondo un'antica leggenda avrebbe confuso Luni con Roma. Re Hasting escogitò un piano ingegnoso: lasciate le navi ad un approdo poco lontano, entrò in città da solo fingendo di voler comprare vettovaglie per i suoi uomini e poi chiese al vescovo di essere istruito nella religione cristiana e battezzato. Ammesso nella comunità cristiana, si finse dunque ammalato e, appena rientrato tra i suoi uomini, simulò d'esser morto. I cittadini di Luni ed il loro vescovo andarono allora a prelevare la salma per seppellirla in terra benedetta, ma appena il feretro, accompagnato dai Vichinghi, giunse nella cattedrale, dalla cassa si rialzò re Hasting, vivo e vegeto, armato di tutto punto e coi suoi compagni prese la città che venne saccheggiata. Toccò a San Ceccardo, quale successore del vescovo Gualchiero perito nell'eccidio, il compito di ricostruire materialmente e spiritualmente la città. Ceccardo cadde vittima di alcuni tagliapietra. Per questo è considerato un martire.
_______________________________________________________
EDITORIALE

L’EUROPA CHE NON VOGLIAMO
Il 23 giugno 2016 in Gran Bretagna si terrà il referendum per stabilire se i britannici intendono ancora far parte dell’Ue oppure se vogliono andarsene. Il numero dei cittadini che vogliono l’uscita è più o meno uguale a quello di coloro che vogliono restare. Tanto che l’esito del voto sembra incerto. In altri Paesi europei sta crescendo il numero di quelli contrari all’euro ma, anche all’Ue. Oppositori ve ne sono sempre nel caso di qualsiasi scelta politica ma, quando si arriva al 40 – 50% ed anche più, vuol dire che questa scelta maturata nel tempo ha delle motivazioni serie. La storia dell’Ue inizia dopo la fine della II Guerra Mondiale. La gente ha subito le conseguenza di una guerra disastrosa e la proposta di creare un’unione di Stati che vivono pacificamente viene vissuta come un ideale. In questo senso, possono essere d’aiuto accordi economici come il trattato sul carbone e l’acciaio seguito da altri. Questi interventi aiutavano l’economia senza creare inconvenienti alla gente comune. Col passare del tempo vediamo che quello che prima era un ideale di pace e di progresso poco alla volta si trasforma in una gabbia formata da tante norme che condizionano negativamente la vita degli europei. Ed attualmente, le prospettive future sono tutt’altro che rosee. Siamo finiti in una crisi dalla quale, con queste regole, non riusciamo ad uscirne.
Questa Europa non è accettabile per tre motivi:

1) Il commercio internazionale deve essere regolamentato, l’accettazione della globalizzazione senza limiti ha portato alla crisi produttiva. Può aver portato qualche vantaggio alle multinazionali ma ha danneggiato tutti gli altri produttori che sono stati costretti a chiudere o a delocalizzare;

2) L’indebitamento degli Stati europei deve esser sottratto alla speculazione internazionale. Il debito degli Stati deve essere finanziato dal risparmio dei cittadini e per la parte mancante dal sistema della banca centrale. Il sistema attuale di finanziamento presso l’estero mette gli Stati a rischio strozzinaggio. Per superare questo rischio si coprono i cittadini di tasse, si riducono gli stipendi e le pensioni. Non si può cedere ai finanzieri esteri la sovranità degli Stati nella gestione del debito pubblico;

3) Infine, come cittadino europeo e come cattolico ritengo che l’etica che si intende imporre di stampo liberal-massonico sia inaccettabile. Il sistema dei diritti che legalizza tutte le devianze deve essere rifiutato. Così come la tolleranza o la legalizzazione dell’aborto, dell’eutanasia e della droga condannano questi Stati che si sono ritenuti responsabili come condannano l’Ue.
Non siamo contro l’Europa ma, siamo contro questa Europa che fa leggi che favoriscono solo le banche e le grandi imprese mentre dovrebbe fare leggi che favoriscono gli interessi generali, Far leggi che favoriscono la diffusione della ricchezza e non leggi che favoriscono la sua concentrazione.

Rino Tartaglino

_______________________________

ILLUSTRAZIONI: Cartina dell'Europa
_______________________________


PACE NEL TUMULTO DELLA VITA
Niente ti turbi,
né ti sgomenti,
tutto dilegua.
Dio non si muta.
Con la pazienza
si ottiene tutto;
con Dio nel cuore
non manca nulla;
Dio solo basta.

(Santa Teresa d’Avila, poesia)


Camminiamo insieme, Signor,
io devo andare
dove andrete voi,
dovunque passerete,
passerò anch’io.

(Santa Teresa d’Avila – “Cammino di perfezione”)

Con i suoi scritti Santa Teresa d’Avila nel corso di oltre quattro secoli ha realizzato (ovviamente per l’intervento di Dio) innumerevoli conversioni. In una Spagna dalla fede popolare in grande crisi, la preghiera di Santa Teresa e delle sue suore ha procurato un numero immenso di vocazioni e tante conversioni di vita non apparenti ma sostanziali. Le persone che più abbiamo ammirato hanno vissuto la realtà: “Con Dio nel cuore non manca nulla”. Esse con pazienza encomiabile hanno tanto realizzato. E questo è accaduto perché non era in loro né turbamento, né sgomento. “Rallegratevi, ve lo ripeto, rallegratevi nel Signore. Il Signore è vicino”. (Filippesi 4/4) Tale vicinanza evidente e fortificante è stata la loro esperienza ed anche la mia. Gesù ci indica il cammino, ci guida lungo il percorso, anzi è il battistrada. Se questa è la nostra vita non saremo come coloro che vogliono fare la rivoluzione con l’appoggio attivo ed armato dei carabinieri. Insieme a Cristo, con Cristo nel cuore non temiamo anche se minoranze, anche se soli.

Renzo Mattei

_______________________________
13/6 - MAI ASSENZE: In 41 anni e dieci mesi di servizio al Comune di Spotorno, l'impiegata Tina Marotti va in pensione senza aver mai fatto un giorno di assenza dal lavoro. La notizia è finita sui giornali.
Di solito si parla male degli italiani ma, vi sono anche casi positivi. Sicuramente, questa impiegata, qualche volta è andata a lavorare con la febbre.

13/6 - POLEMICHE: Domenica vi sono i ballottaggi in 126 Comuni italiani. Parlare male degli avversari politici è cosa comune. Anche in Gran Bretagna dove il 23 giugno vi sarà il referendum, i sostenitori della corsa per rimanere in Europa indicano catastrofi in caso di uscita (Brexit).
In politica si dicono molte bugie e spesse volte, anche in maniera maleducata.
_______________________________


13/6 - TERRORE NEL LOCALE GAY: Terrorista di origini afghane entra, spara e fa una strage: 30 morti ed oltre 53 feriti, si dichiarava "fedele all'Isis". Il califfato rivendica l'attentato. Obama: "ma noi non cambieremo". Il locale di Orlando (Florida) è frequentato abitualmente da gay. Omar Mateen, questo è il nome dell'attentatore è figlio di genitori afghani ma è nato in America, aveva un lavoro e viveva tra le sue future vittime. Quindi aveva la possibilità di comperare armi e di addestrarsi. Come sempre, dopo l'attentato si sono aperte le indagini per vedere quali erano i legami tra l'attentatore e l'Isis. Polemiche in merito alla circolazione e la vendita libera delle armi ed anche sulla questione omofoba.
I gruppi lgbt approfittano dell'attentato per fare le vittime e pretendere leggi più severe contro l'omofobia. Anche i sostenitori della limitazione della vendita delle armi insistono per una regolamentazione più restrittiva nella vendita. In ogni caso, tra qualche giorno ne sapremo di più in merito ai motivi dell'attentato. Probabilmente l'attentatore voleva solo fare una strage ed il locale gay è sembrato il più accessibile.
________________________________
14/6 - BOLLETTE IRREGOLARI: L'Antitrust multa Eni, Enel, Acea ed Edison per 14 milioni. Le accuse riguardano: gestione inadeguata dei reclami (non rispondono), mancata informazione sui rateizzi dei conguagli, ritardata restituzione di importi dovuti, applicazioni di interessi su importi non dovuti.
Queste grandi aziende fanno come vogliono. Occorrerebbe che i controlli fossero continui e con penalità più severe. E chi decide certi provvedimenti dovrebbe essere affiancato da funzionari investiti di carica pubblica e con l'obbligo di vigilare. Le irregolarità colpevoli diventano reati puniti con reclusione.

14/6 - NATO AD EST: La Nato si prepara a schierare quattro robusti battaglioni nei Paesi Baltici ed in Polonia. Lo scopo è costituire un deterrente alle decisioni "aggressive" della Russia.
Questo problema ricorda la storiella del "lupo e dell'agnello". Il lupo che stava in alto accusava l'agnello che stava in basso di sporcagli l'acqua da bere. In questo caso la Nato, vedi gli Usa, spingono le loro armi a pochi Km dal confine russo con l'intento di disarmarla. Poi accusano la Russia di comportamento aggressivo se prende delle contromisure.
____________________________

14/6 - I CASTIGHI: La Repubblica, giornale al servizio del grande capitale di idee gnostiche, in un articolo a firma Vittorio Zucconi (il cognome è un programma), trattando dell'attentato di Orlando ai gay dice esplicitamente: "Alla follia mistica propalata oggi dai fondamentalisti islamici si è affiancata, ma non sostituita, alla mandria dei fondamentalisti cristiani che promettono Sodoma e Gomorra a quelli che loro, come gli islamisti chiamano "pagani" e la strage di Orlando irrora di sangue nuovo l'eterna guerra civile fra chi crede di sentire il richiamo di un dio (minuscolo) assassino difensore della "natura" e fra chi sa di essere semplicemente umano".
Per chi crede nell'esistenza di Dio, sa che esiste il bene ed il male, il premio ed il castigo. A volte, quando i comportamenti dell'uomo superano certi limiti e deviati dalla retta via, è possibile l'intervento divino per far ravvedere l'uomo e spesse volte anche la gran massa degli individui. Quindi, i castighi ci sono, a volte assumono forme diverse. Difficile individuare quando questo avviene ma davanti a fatti abnormi come la morte di milioni di individui difficile credere che non sia un castigo di Dio. L'immoralità del tempo presente non potrà imperversare a lungo senza che non si arrivi ad una punizione; del resto la crisi economica potrebbe essere un primo assaggio.
____________________________
15/6 - PENSIONATI COL MUTUO: A partire dal prossimo anno coloro che sono nati dal 1951 al 1955 potranno usufruire della pensione anticipata con la formula del prestito. Il prestito sarà rimborsato in 20 anni a rate.
Diciamo che vogliono ridurre le pensioni. Detto questo, oltre all'assurdità di pagarsi l'anticipo della pensione; esiste il problema di campare 20 anni per restituire il prestito.

15/6 - GUERRIGLIA A PARIGI: In piazza, in 75 mila fra sirene, bastoni e lacrimogeni contro la legge sul lavoro varata dal governo Valls che è più o meno come il nostro jobs act. I francesi, come diceva un cartello: "non vogliamo fare la fine dell'Italia"; loro non ci stanno.
Queste leggi sul lavoro che si limitano a correggere i contributi per un breve periodo hanno solo un effetto temporaneo ma non costituiscono un incentivo a produrre; quindi non realizzano un vero incremento dei posti di lavoro in maniera permanente.
_____________________________________

15/6 - GENDER: Un nuovo studio pubblicato sulla rivista "Archives of Sexual Behavior" dal titolo "Changes in American Adults Reported Same Sex Sexual Experiences and Attitudes, 1973-2014", cui fa conoscere gli sviluppi delle abitudini sessuali degli ultimi 40 anni negli Usa. Dal '90 ad oggi è raddoppiato il numero di americani che affermano di aver avuto almeno una esperienza sessuale con persona dello stesso sesso. E' quadruplicato il numero di persone che ritengono l'omosessualità un comportamento "normale" e moralmente accettabile.
Di solito le leggi seguono i costumi ma di recente, spesse volte abbiamo la sensazione che si facciano le leggi per cambiare i costumi. Inoltre, negli ultimi anni, sui mezzi di comunicazione vi è un bombardamento su argomenti di tipo sessuale a favore della trasgressione proprio con l'intento di cambiare la morale sessuale dei cittadini. Così, non suscita meraviglia che di fronte a questo vero e proprio lavaggio del cervello molti finiscano per ritenere lecite e normali quelle che fino a pochi anni fa erano ritenute delle perversioni.
_____________________________________
16/6 - FURBETTI: Sono chiamati così quelli che timbrano il cartellino e poi si assentano dal lavoro. Grande vittoria del governo Renzi, le nuove regole prevedono la sospensione dal lavoro e dallo stipendio in 48 ore ed il licenziamento in 30 giorni. Renzi commentando il provvedimento ha detto: "La pacchia è finita, provvedimento un po' cattivo ma giusto".
Se un provvedimento è un po' cattivo non può essere giusto. Al posto di Renzi mi preoccuperei prima di rendere più efficiente il lavoro degli uffici pubblici. Quanto ai furbetti riterrei di procedere prima con un'ammonizione, poi con una multa ed infine col licenziamento. Certe sparate sono propagandistiche e spesso inapplicabili. La cosa che interesserebbe di più è quella di rendere giustizia ai risparmiatori che sono stati truffati dalle banche per miliardi e ben pochi verranno risarciti mentre i truffatori saranno sicuramente impuniti. Prova del malgoverno è punire severamente colpe leggere e leggermente colpe gravi.

16/6 - MINORANZE: Secondo esperti analisti, la Francia sarebbe presa in scacco da delle minoranze agguerrite: 1) Le proteste di piazza per la legge sul lavoro; 2) Il terrorismo che ieri ha fatto due vittime; 3) I migranti che stazionano a Calais e vogliono andare in Inghilterra; 4) Gli ultras inglesi e russi che hanno provocato vari incidenti.
Saranno anche delle minoranze ma, pare che il governo, non sappia come venirne a capo.
_______________________________


16/6 - DOPPIA VITA: Man mano che va avanti l'inchiesta sulla strage di Orlando si scoprono elementi nuovi ed importanti. Il terrorista aveva una doppia vita. Secondo la prima moglie era un violento ed anche gay. Con la seconda moglie sarebbe andato a procurarsi le armi; così che anche lei risulta indagata per complicità nella strage. Aveva una doppia vita. Di giorno leggeva biografie di Maometto e libri di preghiera. Di sera andava sui siti di incontri gay. Più volte aveva frequentato il Pulse, locale della strage. Alcuni come Jim Van Horne dice che andava al Pulse per rimorchiare giovani gay.
Sicuramente alla base dell'attentato vi è la motivazione religiosa ma per quanto riguarda l'obiettivo, il locale frequentato da gay, potrebbe anche avere altra motivazione. Come il complesso di colpa per avere tendenze omosessuali oppure il desiderio di vendetta per qualche rifiuto.
_______________________________
17/6 - POLIGAMIA: In Germania è iniziata una campagna per combattere la poligamia ed i matrimoni forzati presso gli islamici. Naturalmente le leggi ci sono già ma non sono applicate.
Siccome i Paesi europei non sanno fermare l'immigrazione, non sanno neppure fare osservare agli stranieri le altre leggi.

17/6 - MAFIA & MASSONERIA: La fratellanza fra mafia & massoneria in Sicilia è da sempre una piovra a due teste. Accertato il patto tra il clan Ercolano- Santapaola e la loggia Federico II per spartirsi gli appalti, beni e proventi illeciti.

Sono due organizzazioni che hanno per obiettivo il potere ed il denaro; quindi, è facile che si accordino tra loro per fare affari.
_______________________________


17/6 - SUICIDIO ASSISTITO: La nuova legge della California apre al suicidio assistito. Cioè il medico potrà prescrivere legalmente una medicina letale per porre fine all'esistenza del paziente. La legge che riguarda la morte assistita viene spacciata come "servizio terapeutico". Questa definizione preoccupa le organizzazioni che forniscono cure palliative. Perché queste organizzazioni hanno come obiettivo, migliorare le condizioni di vita del paziente e non di accelerarne la morte.
Le cure palliative hanno lo scopo di migliorare le condizioni di vita ed infondere speranza e dare senso alla vita, il suicidio assistito ha il solo scopo di porre fine all'esistenza di un paziente per evitare una situazione di sofferenza di una vita senza senso.
_______________________________________
SE VINCONO I GRILLINI
PERDONO I RENZINI

Col voto dei ballottaggi,
rispettati son i sondaggi.
Prima Roma e poi Torino,
vince Raggi e l'Appendino.
Sono brave, forse belle
ma raccontano storielle.
Centrodestra è ammaccato
ma non viene cancellato.
Il Salvini fa il populista
non allunga la sua lista.
Se si va poi a Milano,
vince Sala il renziano.
Ma altrove non ha successo,
così Renzi, sotto processo.
Questo voto era locale
non interessa il nazionale.
Solo Renzi si dimetterà
se il referendum perderà.

_______________________________
18/6 – DUE SCHIAFFI ALLA RUSSIA: L'Ue rinnova le sanzioni per un anno per l'annessione "illegale" della Crimea. Squalifica confermata per il doping di Stato: escluse dalle Olimpiadi di Rio le atlete russe.
Le esclusioni delle atlete russe dalla Olimpiadi come le sanzioni rappresentano chiaramente delle scelte politiche. Due operazioni in linea con la strategia Usa in Europa ma, non certo nel nostro interesse di europei.

18/6 - RISPARMIATORI TRUFFATI: Ieri un pensionato si è suicidato perché aveva perso tutti i suoi risparmi; quasi, mezzo milione ridotti al valore di 800 euro. Come lui altri 200 mila azionisti veneti che hanno dovuto assistere alla devastante falò della svalutazione. In pratica hanno perso tutto,
Di queste truffe non si pensa neppure a risarcire e né si intende punire severamente i truffatori.
_______________________________

18/6 - SANGUE SULLA BREXIT: Tre proiettili e sei pugnalate: così Thomas Mair ha ucciso la laburista Jo Cox, 41 anni e due figli, schierata contro la Brexit. L'assassino avrebbe gridato: "Prima la Gran Bretagna". Sono stati sospesi i comizi per il referendum del 23 giugno sull'Europa. L'assassino è un estremista di destra che aveva contatti con i neonazisti Usa della Natural Alliance. Da questa organizzazione, Thomas Mair aveva acquistato manuali con informazioni su armi e bombe da realizzare in forma artigianale. L'assassino portato di fronte al giudice ha pronunciato slogan deliranti. I sondaggi dopo l'uccisione di Jo Cox registrano un vantaggio a favore dei sostenitori dell'Ue.
Come in quasi tutti i delitti politici, gli esecutori materiali sono sempre persone squilibrate; quindi, perfette per il compito che devono svolgere. Il colpevole viene subito trovato e non c'è bisogno di cercare i veri responsabili. Qualche giornale ha scritto che questo delitto ha salvato l'Europa. Questo delitto è stato pensato dal solitario Thomas Mair oppure voluto da altri? La risposta rimane in sospeso.
_______________________________
19/6 - INTERVISTA A TRUMP: Alan Friedman ha intervistato Donald Trump, il candidato alla presidenza Usa per i repubblicani. Trump ha risposto a tutte le domande con tranquillità. Trump dice che la Merkel ha fatto un errore madornale a permettere l'ingresso in Germania di tanti migranti. Trump si dice da sempre contrario all'euro e reputa rischioso il Quantitative Easing di Draghi. Ritiene necessario un coordinamento con la Russia per sconfiggere l'Isis. Da presidente vorrebbe rinegoziare i trattati commerciali con la Cina. Infine, si dice disposto a dialogare con il presidente nordcoreano Kim Jong Un.
Come già detto altre volte, Donald Trump a differenza della Clinton opererebbe al di fuori delle logge che, finora, hanno controllato l'economia e la società. Per l'Europa, questo potrebbe essere positivo.

19/6 - BALLOTTAGGI: Oggi si vota in 126 Comuni per il 2^ turno. Tutti i partiti temono l'astensionismo. Renzi ha detto che il voto è locale; quindi, in caso di sconfitta dei candidati Pd, non si dimetterà.
Renzi, Grillo ed il centrodestra, chi vincerà? Ad ore sapremo i risultati.
_______________________________


19/6 - ISIS E ATTENTATI: Secondo attenti analisti, quando l'Isis perde terreno in Medio Oriente si ha subito un aumento di attentati in Europa. Falluja è caduta, Mosul potrebbe cadere tra non molto, Raqqa (Siria) è sotto pressione da parte dei curdi e delle truppe di Assad. Anche in Libia le cose non vanno bene per i jihadisti. La città di Sirte è stata liberata dalle truppe di Tripoli. In Francia ed in Belgio si teme il rientro dei terroristi provenienti dal Medio Oriente e pronti per fare attentati. Ieri in Belgio vi è stata una retata e sono stati catturati 12 individue dei quali tre sono stati trattenuti perché preparavano attentati come da intercettazioni telefoniche. Tre gironi fa, in Francia, un terrorista ha assassinato due poliziotti.
L'errore è stato lasciare prosperare l'Isis. Doveva essere subito cancellato. Prolungare la vita di questa organizzazione ha permesso la proliferazione del terrorismo ed il moltiplicarsi del numero dei migranti che fuggono dal Medio Oriente.
_______________________________

ANNOTAZIONE
GRAN BRETAGNA: RIMANERE O LASCIARE?
Il quesito che viene posto ai britannici col referendum è: rimanere nell'Ue o lasciare; è una scelta che ha una valenza capitale. Gli europeisti prospettano situazioni catastrofiche se la Gran Bretagna lascia l'Ue. I fautori della Brexit dicono che la Gran Bretagna ce la farà bene da sola. Inoltre, con l'Ue arriverebbero milioni di migranti che in un certo modo dovrebbero accettare. L'abbandono della Gran Bretagna della Unione europea le farebbe acquistare la piena sovranità in tutti i campi da quello politico, a quello economico- finanziario. Se il governo sarà in grado di controllare il sistema bancario la produzione, le importazioni e la gestione del debito sovrano; potrebbe farcela. Le difficoltà iniziali potrebbero essere superate in breve tempo. L'uscita della Gran Bretagna dall'Ue costituisce un colpo grave all'idea della mondializzazione ed allo strapotere della finanza internazionale che perderebbe tutto il potere di ricatto che viene messo in opera con la speculazione. I vari Soros l'hanno capito bene e per questo sono a favore dell'Ue che loro già controllano.
_______________________________
ULTIMA ORA: Trionfo dei 5 stelle a Roma ed a Torino e in 19 ballottaggi su venti. Il Pd si aggiudica Milano e Bologna. Agevole vittoria di De Magistris a Napoli. Il centrodestra vince in qualche comune e perde in altri. La media dei votanti si aggira sul 50% a livello nazionale.
_______________________________

IL LIBRO DELLA SETTIMANA
LA RIFORMA PROTESTANTE

del Sac. Dott. Luigi Villa
Edizioni Civiltà - Brescia - € 8
La caratteristica dei libri di Don Villa è la chiarezza del linguaggio, la concisione e la semplicità. Anche in questo caso, l'autore conferma questa sua impostazione. Il libro di poche pagine di facile comprensione ma sufficientemente ricco da costituire una base per eventuali approfondimenti. Nella premessa sono esposti gli elementi che hanno favorito il sorgere della riforma di Lutero. Le principali cause della decadenza della chiesa in Germania, già segnalate dal card. Nicolò Cusano (1461) erano: l'entrata di molti indegni nello stato ecclesiastico; il concubinato dei preti; il cumulo dei benefici e la simonia. La riscossioni di tributi a favore di Roma come l'introduzione delle indulgenze ottenute con un obolo costituirono il pretesto alla riforma di Lutero in questo, a differenza di quanto era accaduto prima che gruppi eretici non avevano alcun sostegno e furono spazzati via, in questo caso, i principi interessati a non pagare tributi a Roma contribuirono a far avanzare nella società tedesca le tesi di Lutero. L'autore sviluppa poi una breve cronistoria della vita di Lutero. I primi anni di scuola furono deludenti; poi inizia il corso di studi presso l'Università di Erfurt dove insegna per due anni. In seguito entra in un Convento agostiniano ma non per vocazione come afferma il dott. Dietrich Emme, "per non cadere sotto sanzioni giuridiche che gli sarebbero incorse dopo che aveva ucciso in un duello un suo collega di studi". Dalle dichiarazioni sello stesso Lutero, la sua figura è quella di un uomo tormentato dalle idee contradditorie e dai comportamenti sregolati. L'autore percorre tutto l'iter di Lutero dalle prime scelte che portarono al distacco da Roma, l'esposizione delle 95 tesi la conseguente scomunica. Lutero sostiene: - Il peccato originale corrompe l'uomo da e per sempre e non viene neanche eliminato completamente con il battesimo;
- L'uomo non è in grado di scegliere il bene, quindi non c'è il libero arbitrio(De servo arbitrio);
- Non si può collaborare alla propria salvezza, che dipende solo da Dio e dalla fede. L'unica via di salvezza è la lettura della Sola Scrittura, cioè del Vangelo, quale unica fonte della parola e della benevolenza divina?la gerarchia non serve dato che è Dio stesso che perdona;
- Esistono solo due sacramenti, quali battesimo ed eucaristia come ricordo dell'amore divino? consustanziazione solo durante la celebrazione, poichè presenti nella Bibbia;
- La sacra scrittura doveva essere letta e interpretata dal singolo fedele con l'aiuto dello spirito santo.
L'opera si conclude con la bolla Exurge Domine nella quale si confutano 41 tesi eretiche di Lutero.
_______________________________
LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA

LA NONCURANZA DEL PRINCIPE





















Vignetta di Giannelli - Corriere della Sera 16/6/16

_______________________________