Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
_____________________________________________________________


ULTIMI INSERIMENTI
- 1/5/2004
(cultura - scienza - fede)
LA PASSIONE DI CRISTO - Così come è avvenuta

_____________________________________________________________
- 31/10/2004
(Difesa della vita)
ARE THE DEAD REALLY DEPARTED WHEN WE REMOVE THEIR ORGANS ? - On a subject concerning the end of life, and that is particularly the matter of the removal of organs from corpses

_____________________________________________________________
- 31/12/2004
(Europa)
LA FINE DELL'UNIONE EUROPEA - L'ingresso della Turchia in Europa

_____________________________________________________________
- 7/1/2005
(Difesa della vita)
QUESTIONI MORTALI - L'attuale dibattito sulla morte cerebrale e il problema dei trapianti di R. BARCARO e P. BECCHI- Introduzione

_____________________________________________________________
- 20/5/2005
(Difesa della Vita)
I CATTOLICI SI ASTENGONO SUL VOTO DEL REFERENDUM - Volantino

____________________________________________
- 31/5/2005
(Progetto Europa)
L'EUROPA E LA GEOPOLITICA AMERICANA - Chi domina il blocco eurasiatico-africano domina il mondo

____________________________________________

- 30/9/2005
(Una voce)
TORNIAMO ALLA MESSA IN LATINO - A seguito della Messa in "zeneize" una lettera di Francesca Poluzzi

____________________________________________

- 15/4/2006
(Difesa della vita)
DONARE GLI ORGANI E MORTE CEREBRALE
Le cose da sapere di Carlo Barbieri
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________


- 30/1/2008
(vita)
WELBY E IL PENSIERO CATTOLICO
Condanna dell'eutanasia di Carlo Barbieri
___________________________________

- 30/1/2008
(vita)
WELBY: RIFIUTO DI CURE O EUTANASIA? (parte I)
Considerazioni giuridiche sul caso Welby del prof. Paolo Becchi
___________________________________


- 3/4/2008
(vita)
MORTE CEREBRALE E TRAPIANTO DI ORGANI
Libro del Prof. Paolo Becchi - recensione del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 3/4/2008
(vita)
LA MORTE CEREBRALE E' LA FINE DELLA VITA?
relazione della Dott. Rosangela Barcaro
___________________________________

- 8/7/2008
(vita)
INFORMAZIONE
La disinformazione sui problemi dei trapianti può essere colmata da alcune letture - consigli del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 20/11/2008
(vita)
Il nuovo regolamento sulle modalità per l'accertamento e la certificazione della morte. Primi rilievi critici.
del Prof. Paolo Becchi
___________________________________

- 1/10/2009
(vita)
La biopolitica non ammette la libertà di coscienza
Prof. Paolo Becchi
___________________________________
- 30/10/2009
(Archivio)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 30/10/2009
(Incontro)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 10/1/2012
(vita)

___________________________________

- 20/1/2012
(voce)

___________________________________

- 20/1/2012
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 19/2/2012
(Cultura)

___________________________________

- 1/1/2013
(una voce)
___________________________________

- 7/1/2013
(vita)

___________________________________

- 7/1/2013
(voce)

___________________________________

- 17/3/2013
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 17/5/2013
(voce)
___________________________________

- 21/12/2014
(Cultura)

___________________________________

- 23/6/2015
(Vita)

___________________________________

6 Novembre 2016            Informazioni            N° 45
_________________________________________
      Foglio di comunicazione interna
www.cattolicigenovesi.org
_________________________________________
Un Sacerdote che non è santo non solo è inutile ma riesce dannoso alla Chiesa.

San Pio X

_________________________________________
SANTI E BEATI

San CARLO Borromeo Vescovo - Festa 4 novembre
Nato nel 1538 nella Rocca dei Borromeo, sul Lago Maggiore, era il secondo figlio del Conte Giberto e quindi, secondo l'uso delle famiglie nobiliari, fu tonsurato a 12 anni. Studente brillante a Pavia, venne poi chiamato a Roma, dove venne creato cardinale a 22 anni. Fondò a Roma un'Accademia secondo l'uso del tempo, detta delle «Notti Vaticane». Inviato al Concilio di Trento, nel 1563 fu consacrato vescovo e inviato sulla Cattedra di sant'Ambrogio di Milano. Fondò seminari, edificò ospedali e ospizi. Utilizzò le ricchezze di famiglia in favore dei poveri. Impose ordine all'interno delle strutture ecclesiastiche, difendendole dalle ingerenze dei potenti locali. Un'opera per la quale fu obiettivo di un fallito attentanto. Durante la peste del 1576 assistette personalmente i malati. Appoggiò la nascita di istituti e fondazioni e si dedicò con tutte le forze al ministero episcopale guidato dal suo motto: «Humilitas». Morì a 46 anni, consumato dalla malattia il 3 novembre 1584.
_______________________________________________________
EDITORIALE

QUALE DEMOCRAZIA?
Di solito al popolo si lascia scegliere le cose che non contano. C’è la libertà, possiamo dire qualunque sciocchezza basta che non sia utilizzata per cambiare le cose. Possiamo votare per chiunque basta che l’eletto non riesca a cambiare il modello sociale. Adesso ben sappiamo che quasi tutti i partiti filogovernativi sono tutti schierati a favore del modello attuale. Così destra e sinistra sono diventate categorie mentali non più ideologie socio-politico-economiche. Renzi che sarebbe di sinistra è il beniamino dell’Ue che poi obbliga gli Stati membri a seguire le normative che vengono dai poteri forti internazionali. Infatti, Berlusconi è stato cacciato per l’alto debito pubblico mentre Renzi che ha contribuito a peggiorare la situazione del debito pubblico, nell’Ue tutti sperano che vinca il referendum e continui a governare. Perché tutti i giornali di regime sono contro i populismi ? La risposta è semplice: “perché vogliono togliere potere all’alta finanza ed alle multinazionali”. La democrazia viene manipolata per non cambiare il modello di potere. Qualche mese fa i britannici hanno votato per uscire dall’Ue. Il voto è stato chiaro. Adesso il risultato è stato messo in discussione. A decidere deve essere il Parlamento, sperando che annulli il voto popolare. Inoltre vi è las minaccia di far uscire le grandi banche britanniche dalla City. Tutto per riportare la Gran Bretagna sotto il potere della cupola mondialista. La settimana scorsa, il trattato col Canada (Ceta) bocciato dalla Vallonia, anche se ci vuole per questi trattati l’unanimità, l’Ue ha deciso di ignorare la questione ed ha firmato. Negli Usa vi è il timore che vinca Trump così si fanno manovre per far calare la Borsa. Lo scopo è spaventare la gente, invitandoli a votare per la Clinton che è totalmente legata agli interessi dei poteri forti. Nel caso della vittoria di Trump il potere della cupola verrebbe quanto meno limitato. La crisi attuale è nel modello economico-sociale tutto proiettato a tutela degli interessi dei poteri forti che non hanno motivo di tutelare l‘interesse generale. Governare bene vuol dire cercare di tutelare gli interessi di tutte le categorie sociali. Per questo bisogna instaurare il potere della politica sopra l’economia altrimenti ci sarà ancora crisi e la democrazia sarà solo una formula di facciata.

Rino Tartaglino

_______________________________

ILLUSTRAZIONI: La vignetta: la democrazia dell'esclusione.
_______________________________


VIAGGIO DI PAPA FRANCESCO IN SVEZIA DEL 31 OTTOBRE
Papa Francesco è andato in Svezia per festeggiare con i Luterani la Riforma di Lutero e Lutero stesso. Colui che è sempre stato secondo normale uso della ragione, grande nemico della Chiesa, forse il più grande, viene riabilitato: “ha riportato il Vangelo nella Chiesa, ha dato uno scossone ad una Chiesa corrotta”. Nulla si dice che Lutero ha qualificato il Papa (ed il Papato) “Anticristo”, “nemico di Dio”, “immondo maiale”. E l’autorità dei vescovi? Inesistente. Per il grande rivoluzionario il celibato dei preti e dei frati, il nubilato delle suore è contro natura. Solo Dio assolve, il sacerdote non ha nulla da dire: abolita la confessione sacramentale che non ha da esistere. E il Purgatorio è una invenzione della Chiesa. E il libero arbitrio che dà dignità umana a chi aderisce alla fede? Negazione della Rivelazione. L’uomo e la donna, secondo Lutero sono come un cavallo selvaggio che Dio domina con la forza, altrimenti il cavallo selvaggio viene cavalcato dal Diavolo. Ed ancora Lutero promuove un odio verso gli ebrei secondo solo a quello di Hitler. E che fare con i contadini che disubbidienti ai principi, chiedono comuni diritti umani? “Bisogna sterminarli” secondo il nuovo profeta. Ho combattuto tutte le battaglie della Chiesa, aderisco parola per parola al Catechismo universale della Chiesa. Sono fraternamente amico dei buoni protestanti e dei buoni ortodossi e dove sia ragionevole sono contento di collaborare con loro. Ma dare il cervello all’ammasso, rinunciare alla coscienza e alla ragione proprio non posso, mi dispiace dispiacere al Papa.

Renzo Mattei

_______________________________

31/10 - IL PAPA RIABILITA LUTERO: In Svezia il Papa ed il rappresentante evangelico Younan firmano la prima dichiarazione congiunta in cui si impegnano a lavorare insieme per i profughi e per i diritti negati nel mondo. Il Papa si è recato a Lund (Svezia) per i festeggiamenti dei 500 anni della Riforma protestante avviata da Martin Lutero proprio il 31 ottobre 1517 con l'affissione sulla porta della cattedrale di Wittemberg delle sue 95 tesi sulle indulgenze. Da lì inizia lo sconvolgimento della Riforma protestante. Un vero stravolgimento dottrinale del cristianesimo voluto da Lutero che portò avanti la sua iniziativa con un vero sentimento di odio verso la Chiesa ed il Papa. Il Papa giungendo a Lund ha detto: "Ora abbiamo la possibilità di riparare ad un momento cruciale della nostra storia, superando controversie e malintesi". E' il primo Papa che invoca il perdono reciproco e ripete che "Lutero agli inizi era animato da buone intenzioni di riforma e con gratitudine riconosciamo che la Riforma ha contribuito a dare maggiore centralità alla Sacra Scrittura". Il sogno di Lutero era la distruzione della Chiesa cattolica.
Il protestantesimo è stata una ferità grave al Cristianesimo, Lutero ha diffuso errori imperdonabili che hanno avuto conseguenze gravi in tutti i campi ed anche guerre sanguinose e non ultimo la nascita del laicismo nichilista. Il problema non è andare a congratularsi per la nascita dell'errore per soddisfare l'idea del dialogo. Noi, invece dobbiamo con le altre sette cristiane fare dei confronti sulle ragioni storiche che hanno portato alla Riforma. Lutero ha inventato un'altra religione ma su quali basi, dopo 1500 anni poteva farlo? Non è possibile negare tutti questi secoli di storia per dire che il Cristianesimo è un'altra cosa. Solo un presuntuoso mistificatore poteva farlo. Questi incontri non portano che a della confusione tra i cattolici ed il dubbio che i protestanti possano avere ragione.
_______________________________
31/10 - CROLLO: Nella provincia di Lecco è crollato un cavalcavia con un automobilista morto travolto dal calcestruzzo del manufatto. Segnali di cedimento erano già stati segnalati prima da un casellante. Si palleggino le responsabilità tra Anas e Provincia.
Molti di questi manufatti hanno appalti e subappalti col grave rischio che siano utilizzati materiali più scadenti. Occorrerebbe che vi fossero controlli continui sull'uso dei materiali e sul grado di sicurezza dei manufatti per evitare processi dopo i disastri.

31/10 - TERREMOTO: Nel sisma di ieri si sono verificati solo danni alle costruzioni ma non si lamentano fortunatamente vittime. Vi sarebbero 40.000 sfollati:
L'elenco dei danni da riparare con questo ultimo terremoto sono aumentati in modo considerevole. Nonostante le assicurazioni dei politici ci vorranno almeno due generazioni per sanare la situazione.
________________________________
1/11 - MOSUL: I primi soldati iracheni entrano nei quartieri di Mosul. I terroristi dell'Isis uccidono 300 civili e 50 dei loro combattenti che volevano disertare.
Il califfato è nato per ridisegnare i confini dell'Iraq e per cancellare la Siria di Assad. Adesso che la sua funzione è finita si è deciso di farlo sparire. Prima bisogna conquistare Mosul e poi Raqqa per completare l'opera.

1/11 - FBI: L'Agenzia americana ha dato notizia di 650.000 email che facevano a capo alla Clinton quando era Segretario di Stato. Per queste email ci sarà una incriminazione per Hillary Clinton? La polemica si sta facendo sempre più accesa contro i capo dell'FBI James Comey, per l'incertezza che potrebbe creare sull'esito del voto. I democratici vanno all'attacco.
E' una campagna per l'elezione dei presidente Usa piena di colpi bassi dove entrambi i contendenti danno il peggio di sé stessi.
____________________________

1/11 - EFFETTO BREXIT: Il tentativo di far tornare la Gran Bretagna nella Ue è tuttora in corso. Invece si sta verificando in Gran Bretagna alcuni problemi per i lavoratori stranieri che vivono in Inghilterra. L'uscita della Gran Bretagna renderebbe i cittadini dell'Ue degli stranieri che già qualche azienda ha pensato di schedare. Così vi sono individui che da cittadini britannici vogliono ritornare ad avere il passaporto del Paese d'origine ma vi sono altri che per non avere noie future vogliono diventare cittadini britannici se per adesso non lo sono ancora. Un caso curioso è quello di molti ebrei discendenti di quelli che erano scappati dalla Germania nazista per rifugiarsi in Inghilterra che voglio andare in Germania.
I cittadini dei vari Paesi europei volevano un'Europa ideale, invece si trovano ad avere un'Europa burocratica che non rispetta nessun aspettativa; col rischio di avere molte defezioni.
____________________________
2/11 - TELESCOPIO: In Cina diventa operativo il più grande telescopio del mondo ha il diametro di 500 metri. Cecherà forme di vita aliene nell'universo.
E' un telescopio che avrà molto da fare a cercare quello che non c'è.

2/11 - CHIESE CROLLATE: I tecnici volevano puntellare le chiese con qualche crepa sui muri ma non hanno fatto in tempo. I tempi e le pratiche della burocrazia erano troppo lunghi; così molte chiese sono crollate.
La burocrazia può essere utile, inutile o dannosa. In questo caso è stata dannosa. Sono tre mesi che nelle zone terremotate in agosto vi sono sciami sismici; quindi, non c'era tempo da perdere.
_____________________________________

2/11 - SANTA SOFIA: L’ultima riprova è giunta, dopo un tira e molla durato anni, dalla volontà sempre più determinata di trasformare la basilica di Santa Sofia, da museo (qual era e quale formalmente è ancora, dal 1935) a moschea (come non fan mistero di volere il governo turco guidato dal primo ministro Yildirim Il primo passo è stato quello di riconoscere da tempo – non si sa a quale titolo – agli imam di passaggio la facoltà di recitare nella basilica due delle cinque preghiere rituali quotidiane islamiche. Ora, secondo quanto diffuso dal sito Ekhathemerini, riprendendo l’agenzia di stampa statale turca Anadolu, la direzione degli Affari Religiosi del governo Yildirim ed il mufti del distretto di Fathi a Costantinopoli hanno congiuntamente deciso a Santa Sofia la nomina di un imam permanente per la recita di tutte e cinque le orazioni previste dal Corano. Al momento non vi sarebbero in merito reazioni da parte dell’esecutivo greco e del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli, da sempre molto critici verso la spregiudicata, progressiva islamizzazione della Turchia. In passato, il governo ellenico definì la trasformazione di Santa Sofia in moschea «un insulto alla sensibilità religiosa di milioni di cristiani». Dopo 50 anni di dialogo interreligioso una grande cattedrale simbolo della cristianità viene trasformata in una moschea. Questo dimostra come con l'islam bisogna essere molto prudenti ed accettare solo il principio di reciprocità.
_____________________________________
3/11 - REFERENDUM: Il ministro degli Interni Angelino Alfano dice: "Se l'opposizione lo richiede si potrebbe anche rinviare il referendum. L'accoglienza fredda da parte degli oppositori fa dire a Renzi che "del rinvio non si parla proprio".
La maggioranza non è poi tanto sicura di vincere il referendum e manda avanti Alfano che, con le sue dichiarazioni, vuole sapere, l'effetto che fanno. Molti ministri come Angelino Alfano sanno che se perdono il referendum rischiano di non far più parte della compagine governativa e allora cercano di allontanare l'amaro calice.

3/11 - IL CALIFFO: Molti mezzi di informazione si chiedono dove sia finito Al Baghdadi, è ancora a Mosul o è rifugiato in altro posto sicuro?
Una cosa è certa, Al Baghdadi può sopravvivere solo se nascosto da qualche parte altrimenti, deve tacere per sempre. Sa troppe cose dei suoi "nemici" e quindi, non potrebbe essere processato.
_____________________________________

3/11 - L'AFFARE: "Sarà la tecnologia ad aiutare il clima" dice il ministro dell'Ambiente francese. Sono stati necessari sette anni per ratificare il protocollo di Kyoto e 10 mesi per l'accordo di Parigi e questo è dovuto all'atteggiamento più responsabile dei politici nei confronti del cambiamento climatico. Forse a causa di disatri ambientali, uragani, alluvioni incendi spaventosi che hanno interessato un po' tutti i Paesi. Questi cambiamenti che si sono verificati negli ultimi tempi e la prospettiva di un peggioramento del clima col riscaldamento ambientale, hanno determinato l'impegno di tutti i Paesi a limitare entro certe date stabilite il consumo di prodotti energetici fossili. Col recente accordo di Parigi entra in vigore da oggi la lotta al riscaldamento climatico.
Questa guerra al riscaldamento climatico finirà per avere un costo non da poco. Bisognerà adottare macchine che inquinano sempre meno, cambiare gli elettrodomestici più cari, pagare i consumi energetici con bollette più salate col risultato che molte aziende faranno buoni affari mentre la certezza di cambiare le ere climatiche rimarrà cosa molto vaga ed improbabile se tutto si basa sul comportamento umano.
_____________________________________
4/11 - CONTRATTACCO: I jihadisti rispondono al proclama di Al Baghdadi di attaccare le truppe regolari che sono entrate a Mosul. Contrattacco da parte dell'Isis anche con autobomba. I curdi sono costretti a ripiegare.
La conclusione della guerra a Mosul sembra ancora lunga.

4/11 - RIPRESA DEL MATTONE: In alcune città vi sarebbe una ripresa del mercato immobiliare ma la tassazione troppo elevata non da prospettiva che questo indirizzo possa consolidarsi.
Giusta osservazione dell'immobiliarista intervistato da La Stampa. Se la tassazione è troppo elevata investire nella casa non è un risparmio ma una spesa.
_______________________________________
L'AMERICA TRUMPATA

L’America s’è trumpata
e la Clinton strapazzata.
Amica dei banchieri
di sauditi e petrolieri.
Il voto, come una danza,
preparato dalla finanza.
Ma il popolo americano
danneggiato va lontano.
Fino a ieri, data vincente,
ora invece è perdente.
Vince Trump il populista,
grossolano e narcisista.
Cosa farà 'sto presidente,
giudicato incompetente?
Forse darà da lavorare
a chi vuole guadagnare.
Ed in men che non si dica,
questa Russia non è nemica.
Poi l’Europa liberata
sarà meglio governata.
Così abbiamo la sensazione
che non sia un'illusione.
_____________________________________

4/11 - CHIESE DISTRUTTE: Il terremoto che ultimamente non ha fatto vittime ha colpito ulteriormente abitazioni ma tante chiese. Il giornale "La Stampa" fa un lungo elenco di chiese dove abitarono Santi e Sante del passato che ora sono in rovina. A Norcia abbiamo la basilica di San Benedetto e l'abbazia di Sant'Eutizio. A Cascia la Basilica di Santa Rita, la santa degli impossibili. A Bagnoregio la Chiesa di S. Donato, vescovo e martire. Tolentino la basilica dedicata a San Nicola. Il duomo di Macerata dedicato a Giuliano l'Ospedaliere che dedicò la sua vita alla cura dei malati. A Camerino il monastero fondato da Santa Chiara. Infine, numerose chiese di Accumoli e Amatrice dedicate a San Francesco patrono d'Italia.
Di fronte a tante distruzioni non sappiamo come dare spiegazioni. Speriamo che si riesca a ricostruire così tanti luoghi di devozione e preghiera.
_____________________________________

5/11 - SCHIERAMENTI: Nella corsa alla Casa Bianca si delineano gli schieramenti. Con Hillary Clinton sono schierate le grandi Banche, e l'intero gruppo delle multinazionali. Quindi tutti i principali giornali e mezzi di informazione televisivi, molti intellettuali ed economisti ed infine, quasi tutte le stelle di Hollywood ad eccezione di Clint Eastwood che tifa per Trump. Per Trump invece, la classe media impoverita gli americani delle zone rurali ed operaie ed i vertici militari. Se votassero solo le donne vincerebbe la Clinton mentre se votassero solo gli uomini vincerebbe Trump. Tra gli ispanici ed i neri vi è una prevalenza per la Clinton.
Ancora qualche giorno di questa commedia e poi sapremo chi è il presidente.
_____________________________________
5/11 - ITALIANI LIBERI: I due italiani e il canadese che erano stati rapiti nel sud della Libia sono stati liberati, si dice dai soldati di Tripoli. Gli italiani liberati hanno detto di essere stati trattati bene. I loro rapitori non erano terroristi ma semplici banditi. Come sempre ci si chiede se è stato pagato un riscatto?
Sulla dinamica della liberazione abbiamo molti dubbi. Con molte probabilità è stato pagato un riscatto ed i prigionieri sono stati fatti trovare in qualche zona isolata del deserto libico.

5/11 - MAMMI PER LEGGE: Il presidente dell'Inps Tito Boeri lancia la proposta di rendere obbligatorio per legge il congedo di paternità di almeno quindici giorni con tanto di sanzioni per tutti gli uomini alla nascita del figlio. Boeri ha spiegato la proposta col principio di rompere l'equilibrio anomalo tra uomo e donna.
Gli uomini e le donne saranno uguali ma non così uguali.
_____________________________________
6/11 - HACKER USA: E' da mesi che si dice che hacker russi sono entrati nel sistema di informazione americano. A questo punto dagli Usa sarebbe partito una seri di attacchi ai sistemi di comando del Cremlino. La motivazione sarebbe che si vuole evitare che i russi possano influenzare il voto alle elezioni presidenziali.
Gli attacchi ai sistemi informativi ci sono sempre stati si da parte di russi che di americani ed anche di cinesi; con l'unica differenza che gli americani lo dicono apertamente.

6/11 - POSTEGGIO: Vicino alla Stazione Termini di Roma vi è un posteggio abusivoche molti malcapitati utiizzano col risultato di pagare multe salatissime. In sei mesi sono state sollevate 23.000 contravvenzioni.
Visti i risultati, il Comune di Roma coltiverà questo parcheggio abusivo.
_____________________________________

6/11 - PADRE CAVALCOLI: Dopo la sua esclusione da Radio Maria e l'intervento del n° 2 Vaticano mons Becciu che esclude ogni legame possibile tra intervento divino quale sanzione ed i terremoti correlato da severo rimprovero sia per Padre Cavalcoli che per l'emittente cattolica. Radio Maria per correttezza ha riportato sul sito la conversazione integrale di Padre Cavalcoli che conferma di considerare il suo intervento "tutto cattolico". In una sua intervista riportata sul sito lafedequotidiana il Padre dice di non dover chiedere perdono anzi: "dovrebbero chiedere perdono quelli che hanno rivalutato l'eretico Lutero". Conclude la sua intervista dicendo che vi "sono infiltrazioni massoniche" in Vaticano.
Esistono due aspetti in questa vicenda: 1) per il modernista mons Becciu non esistono più i castighi di Dio sulla terra; cosa in contrasto con la tradizione biblica e cattolica; 2) L'intenzione, non tanto nascosta, di appropriarsi di Radio Maria nonostante l'assoluta fedeltà di Padre Livio al Papa. Infine, Padre Cavalcoli ha ormai l'età per dire quello che pensa specialmente se dice la verità.
_____________________________________

ANNOTAZIONE
DIO PERDONA IL VATICANO NO
Con questo titolo la Nuova Bussola Quotidiana ricorda quanto è accaduto a Padre Giovanni Cavalcoli che durante una conversazione a Radio Maria aveva accennato ai castighi di Dio come conseguenza del peccato originale. Con riferimento ai peccati come la legge ingiusta sulle unioni civili potrebbe essere motivo per un castigo divino. Padre Cavalcoli non collega direttamente il castigo agli eventi di recente accadimento. I giornali a partire dall’Espresso riprendono la notizia ed in un primo tempo attribuiscono le dichiarazioni a Padre Livio dicendo che La colpa del recente terremoto è un castigo divino collegato alle unioni gay. Radio Maria si dissocia dalle dichiarazioni di Padre Cavalcoli come autore esterno dichiarando che quanto detto da questo collaboratore non rappresenta il pensiero dell’emittente. Il numero 2 della Segreteria di Stato, monsignor Becciu, interpellato dall’ANSA, non si fa pregare e spara a zero: «Sono affermazioni offensive per i credenti e scandalose per chi non crede», dice monsignor Becciu che, dopo aver impartito altre lezioni di misericordia, allarga il discorso dal singolo intervento all’attività della radio: «Radio Maria deve correggere i toni del suo linguaggio e conformarsi di più al Vangelo e al messaggio della misericordia e della solidarietà propugnato con passione da papa Francesco specie nell’anno giubilare». Seguono le scuse alle vittime del terremoto.

Si capisce che in questo clima di pacificazione con il mondo, la nomenclatura non tollera neanche che si usi un concetto come “castigo”, che pure ha fondamento biblico e si trova anche in una preghiera popolare come l’Atto di dolore («…peccando ho meritato i Tuoi castighi»). Nessuno credo abbia in mente di proporre l’idea di un Dio vendicativo ma fare credere alla gente che il peccato non abbia conseguenze temporali, oltre che eterne, è un inganno bello e buono. Del resto se possiamo credere ai messaggi della Madonna di Fatima di La Salette i castighi sono indicati in maniera molto esplicita. Le punizioni sulla terra o gli avvertimenti hanno lo scopo di far ravvedere gli uomini per evitare che si dannino in eterno.
_____________________________________
ULTIMA ORA: L'FBI scagiona la Clinton per le ultime email trovate nel computer di Weiner.
Ormai se il danno c'era è già stato fatto. Nell'ambito dell'Agenzia vi deve essere una sorda lotta tra i sostenitori della Clinton ed i suoi detrattori.
_____________________________________

IL LIBRO DELLA SETTIMANA
IN GUERRA CON IL PASSATO
Le falsificazioni della storia

di Paolo Mieli
Ed. Rizzoli - € 17
C'è un conflitto che attraversa la storia ma non è stato mai apertamente dichiarato. È quello in cui in cui il passato viene piegato alle necessità del presente. E ciò accadeva tanto ai tempi di Ottaviano e Cesare quanto al termine della Seconda guerra mondiale, dopo gli anni di piombo o durante i conflitti in Medio Oriente. È un'operazione destinata a provocare danni incalcolabili, "primo tra tutti quello di disarmare le generazioni che dovrebbero essere pronte ad affrontare le guerre, purtroppo non metaforiche, di oggi o di domani". Con la consueta arguzia e lucidità, Paolo Mieli conduce il lettore in un viaggio lungo i secoli, durante il quale affronta e demolisce alcuni dei nostri miti più comuni alla luce di fatti e documenti, offrendo spesso una visione alternativa a quella ufficiale. Dopo che per millenni, sulla base della Bibbia, si era creduto che intorno al 1000 avanti Cristo esistesse in Medio Oriente un grande e potente regno di Israele, esteso dall’Eufrate fino a Gaza, gli archeologi israeliani hanno scoperto che non è vero niente: a quell’epoca gli ebrei erano tribù di pastori primitivi senza nessuna unità politica. Le falsificazioni con cui fa i conti Paolo Mieli sono piuttosto le versioni tradizionali della storia, alimentate a volte dalla propaganda dei governi, più spesso dall’inerzia dei libri scolastici e dalla pigrizia del pubblico, e che regolarmente rivelano le loro crepe non appena uno studioso le rimette in discussione con uno sguardo innovativo. la Rivoluzione francese ha sparso molto sangue, l’Italia del Risorgimento era un Paese pieno di intrallazzi, i partigiani hanno commesso a volte dei delitti, e gli americani hanno bombardato Dresda anche se non era necessario: l’autore, chapeau!, non menziona neanche una volta la parola revisionismo. Si tratta invece della naturale dinamica degli studi storici, per cui ogni storico che affronta un argomento anche già molto studiato può sempre aggiungere un punto di vista nuovo, può talvolta scovare nuove fonti, e può spesso modificare l’interpretazione del passato. Nelle pagine di Mieli, il lettore farà la conoscenza di innumerevoli storici d’oggi, qualcuno già noto al grande pubblico, altri meno; da Francesco Benigno, che ne La mala setta dimostra come i governi italiani «intrattennero rapporti con la malavita organizzata fin dalla fondazione del nostro Stato unitario». Il libo di Mieli è interessante perché sfata delle certezze date per acquisite da sempre anche se nel suo metodo di analisi vi è sempre il rischio di negare qualcosa si finisce per passare per ricostruire una verità altrettanto improbabile.
_____________________________________
LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA

BREXIT SI', NO, FORSE

















Vignetta di Giannelli - Corriere della Sera - 4/11/16