Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
_____________________________________________________________


ULTIMI INSERIMENTI
- 1/5/2004
(cultura - scienza - fede)
LA PASSIONE DI CRISTO - Così come è avvenuta

_____________________________________________________________
- 31/10/2004
(Difesa della vita)
ARE THE DEAD REALLY DEPARTED WHEN WE REMOVE THEIR ORGANS ? - On a subject concerning the end of life, and that is particularly the matter of the removal of organs from corpses

_____________________________________________________________
- 31/12/2004
(Europa)
LA FINE DELL'UNIONE EUROPEA - L'ingresso della Turchia in Europa

_____________________________________________________________
- 7/1/2005
(Difesa della vita)
QUESTIONI MORTALI - L'attuale dibattito sulla morte cerebrale e il problema dei trapianti di R. BARCARO e P. BECCHI- Introduzione

_____________________________________________________________
- 20/5/2005
(Difesa della Vita)
I CATTOLICI SI ASTENGONO SUL VOTO DEL REFERENDUM - Volantino

____________________________________________
- 31/5/2005
(Progetto Europa)
L'EUROPA E LA GEOPOLITICA AMERICANA - Chi domina il blocco eurasiatico-africano domina il mondo

____________________________________________

- 30/9/2005
(Una voce)
TORNIAMO ALLA MESSA IN LATINO - A seguito della Messa in "zeneize" una lettera di Francesca Poluzzi

____________________________________________

- 15/4/2006
(Difesa della vita)
DONARE GLI ORGANI E MORTE CEREBRALE
Le cose da sapere di Carlo Barbieri
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________


- 30/1/2008
(vita)
WELBY E IL PENSIERO CATTOLICO
Condanna dell'eutanasia di Carlo Barbieri
___________________________________

- 30/1/2008
(vita)
WELBY: RIFIUTO DI CURE O EUTANASIA? (parte I)
Considerazioni giuridiche sul caso Welby del prof. Paolo Becchi
___________________________________


- 3/4/2008
(vita)
MORTE CEREBRALE E TRAPIANTO DI ORGANI
Libro del Prof. Paolo Becchi - recensione del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 3/4/2008
(vita)
LA MORTE CEREBRALE E' LA FINE DELLA VITA?
relazione della Dott. Rosangela Barcaro
___________________________________

- 8/7/2008
(vita)
INFORMAZIONE
La disinformazione sui problemi dei trapianti può essere colmata da alcune letture - consigli del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 20/11/2008
(vita)
Il nuovo regolamento sulle modalità per l'accertamento e la certificazione della morte. Primi rilievi critici.
del Prof. Paolo Becchi
___________________________________

- 1/10/2009
(vita)
La biopolitica non ammette la libertà di coscienza
Prof. Paolo Becchi
___________________________________
- 30/10/2009
(Archivio)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 30/10/2009
(Incontro)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 10/1/2012
(vita)

___________________________________

- 20/1/2012
(voce)

___________________________________

- 20/1/2012
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 19/2/2012
(Cultura)

___________________________________

- 1/1/2013
(una voce)
___________________________________

- 7/1/2013
(vita)

___________________________________

- 7/1/2013
(voce)

___________________________________

- 17/3/2013
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 17/5/2013
(voce)
___________________________________

      Foglio di comunicazione interna
www.cattolicigenovesi.org
Differenze: Se uno segue alla lettera il Vangelo diventa S. Francesco; se, invece, segue alla lettera il Corano diventa un jihadista.

Anonimo

_______________________________
SANTI E BEATI

Sant' ORSOLA e compagne Martiri - Festa 21 ottobre
Vissero probabilmente nel IV secolo e non nel V come vuole la leggenda. Una Passio del X secolo, infatti, narra di una giovane bellissima, Orsola, figlia di un re bretone, che accettò di sposare il figlio di un re pagano con la promessa che si sarebbe convertito alla fede cristiana. Partì con 11.000 vergini per raggiungere lo sposo, ma l'incontro con gli Unni di Attila provocò il loro martirio. Orsola fu trafitta da una freccia perché non aveva voluto sposare lo stesso Attila. Questa leggenda, comunque, ha una base storica, come ha dimostrato il ritrovamento di una iscrizione presso una chiesa di Colonia. L'iscrizione parla del martirio di Orsola e di altre dieci vergini (divenute 11.000 per un piccolo segno sul numero romano XI), martirio avvenuto probabilmente sotto Diocleziano.
_______________________________
EDITORIALE
E’ POSSIBILE UN’ALTRA ECONOMIA?
(Parte seconda)

Il comunismo è fallito perché imponeva a tutti governanti e governati di agire per l’interesse altrui cosa che può avvenire per quelle persone che agiscono solo per un fine ultraterreno. Il liberismo portato alle estreme conseguenze; poiché è basato solo sull’egoismo individuale, porta ugualmente al fallimento della società. Alcuni che avendo denaro riescono ad imporsi, ad arricchirsi a fronte della gran massa costretta a vivere in condizioni modeste. Attualmente trionfa il liberismo economico, quello che si chiama libero mercato; quindi, opera liberamente l’alta finanza internazionale e il libero commercio senza limiti ed il passaggio dei capitali da un Paese all’altro. La globalizzazione a livello mondiale porta ad una divisione delle produzioni e molti Paesi perdono la loro produzione manifatturiera con le delocalizzazioni di aziende e di conseguenza la disoccupazione. Il sistema finanziario controllato da privati internazionali mette sotto pressione i Paesi indebitati che, sono obbligati all’austerità e quindi ulteriore conferma della situazioni di crisi che diventano endemiche. Per porre rimedio a questa situazione occorre agire in due direzioni. Da una parte regolamentare il commercio difendendo con dazi o con contingentamenti le operazioni di import-export con lo scopo evitare la sparizione di interi settori produttivi. La seconda operazione da fare riguarda l’emissione della moneta che deve essere prerogativa esclusiva dello Stato di conseguenza creare un sistema di controllo sulle attività finanziarie. Noi ci troviamo in questa disastrosa situazione di crisi per il ricatto dei finanziatori internazionali. Se al momento in cui gli speculatori volevano mettere in ginocchio l’economia italiana e di altri Paesi europei facendo salire lo spread utilizzandolo come indice di inaffidabilità del nostro debito pubblico, la Bce avesse acquistato buona parte dei nostri titoli buttati sul mercato, l’operazione speculativa sarebbe cessata. La Germania avrebbe avuto pieno titolo a governare l’Europa perché capace di fare l’interesse generale degli europei. Non ha voluto permettere questa operazione, così, noi siamo costretti a lottare quotidianamente con una crisi che non ha fine. Per questo ogni Stato deve avere una Banca centrale di proprietà del ministero del Tesoro che ha la gestione di tutto il sistema monetario. Lo Stato deve finanziarsi presso i privati e per la parte mancante, non coperta dal risparmio privato, emettere banconote. Il debito pubblico verso l’estero non deve esistere. Inoltre i titoli messi sul mercato devono rimanere presso gli acquirenti non meno di sei mesi. Questo per evitare speculazioni artificiose a danno delle aziende. Questo è l’unico modo per scrollarsi di dosso quel sistema truffaldino messo in atto dalle grandi banche e dall’alta finanza internazionale. Gli strumenti citati sono necessari per evitare che si realizzi quel Nuovo Ordine Mondiale (NOM), preparato dalle grandi logge, dove tutte le ricchezze sono in poche mani mentre la gran massa vive al limite della sussistenza.

Rino Tartaglino

_______________________________

ILLUSTRAZIONE: L'alta finanza con relativamente modesti mezzi finanziari, speculando sui titoli del debito estero di un determinato Paese è in grado di mettere in ginocchio la sua economia realizzando forti guadagni.
_______________________________
FIUMI DI ACQUA VIVA

Nell’ultimo giorno, il giorno più solenne della festa delle Capanne, Gesù stando in piedi esclamò: “Se qualcuno ha sete venga a me e beva. Chi crede in me, come ha detto la Scrittura, fiumi d’acqua viva dal suo seno”. Disse questo dello Spirito, che dovevano ricevere quelli che avrebbero creduto in Lui, lo Spirito infatti, non era ancora stato donato, perché Gesù non era ancora glorificato.

(Giovanni 7/37 – 39)

Quante volte Gesù parla dello Spirito, prima d’essere salito alla suprema gloria il giorno dell’Ascensione. Ciò sta ad indicare che lo Spirito è l’essenziale per noi. Nel giorno del nostro Battesimo ci consacra a Dio. Nel giorno della Prima Comunione , ed in quelle successive, Egli ci dona Gesù vivo e vero sotto le specie del pane e del vino. E’ dal suo sacrificio, che scorre in ogni Messa nel corso della storia, che noi creature diventiamo figli, siamo salvi per il presente e per l’eternità. Il giorno della Cresima otteniamo in pienezza lo Spirito per poter essere fedeli alla Chiesa e per poterlo annunciare ovunque a tutti, anche se soli. Abbiamo in noi una grande potenza, una forza inaudita. I più se ne dimenticano. Sul lago in tempesta Gesù disse: “Perché avete paura?”. La forza dello Spirito dissolva il nostro scoraggiamento e faccia di noi affidabili combattenti.

Renzo Mattei

_____________________________

20/10 - DOPO IL SINODO: Qual è stato il messaggio che ci viene dal Sinodo che si è chiuso ieri? Per fare questo raccogliamo alcune osservazioni fatte da esterni come Antonietta Clabrò, Galli della Loggia e Luigi Acattoli. Tra i padri sinodali i conservatori o tradizionalisti dopo l'approvazione della Relazione finale hanno visto segnare un indubbio successo. Sui tre punti cruciali proposti dal card. Kasper è accaduto quello che volevano. Bocciata la comunione ai divorziati/risposati e ancora di più sulla apertura alle coppie gay contenuta nella bozza iniziale. Un misto di soddisfazione e di preoccupazione perché lo scontro si profila ancora nel 2015. Il timore che alcuni prelati conservatori nel contempo vengano tolti dai loro incarichi come potrebbe accadere al card. Mueller uno degli antagonisti del progressista Kasper. (A. Calabrò) - L'esproprio dei termini come "accoglienza", "carità", "misericordia" sono corsi ad impadronirsi i "progressisti" che allignano negli episcopati d'Occidente per usarli contro i conservatori delle medesime Chiese. "Come è potuto accadere che negli ultimi decenni un numero vasto di fedeli ha preso a non accettare più la concezione cristiana dell'essere umano, del rapporto tra i sessi, della trasmissione della vita? (Galli della Loggia) - Infine, tra i padri sinodali vi è stato uno zoccolo duro di conservatori che hanno bocciato tutto anche le aperture minime. (L. Acattoli). Infine, la posizione aperturista del Papa che tende ad insistere su alcuni temi in maniera inflessibile.
La nostra conclusione è di preoccupazione. Su argomenti decisi da sempre come è possibile che vi siano schieramenti tanto numerosi che si contrappongono. Se invece di utilizzare categorie come i termini sopra citati di carità, misericordia, accoglienza si portasse i comportamenti riferiti alla loro essenza cioé se sono o non sono peccati gli argomenti sarebbero automaticamente chiusi.
_____________________________
20/10 - UNO SU TRE: Da una statistica pubblicata sul Corriere della Sera, alla domanda di concedere il matrimonio alle coppie omosessuali; le risposte sono state: 35% favorevoli, 39% contrari ma favorevoli alle unioni civili e il 23% contrari a matrimoni ed unioni civili. Il resto non indica la scelta. Per la comunione ai divorziati le risposte indicate sono: 55% molto favorevoli, 29% abbastanza favorevoli, i non favorevoli 10% il resto non indica.
Quando si fanno sondaggi a volte si pongono quesiti in modo da avere le risposte di comodo; quindi molte statistiche sono manipolate nei risultati. Come diceva Mark Twain esistono due modi di dire bugie, uno è quello di fare una statistica. A parte questa considerazione, è in atto una manipolazione del consenso sui temi etici operata dai mezzi di informazione che porterà questi politici senza spina dorsale a varare le leggi peggiori che la storia abbia conosciute. La manipolazione del consenso su questi argomenti è basata sul fatto che si mette tutto sul piano pietistico e sentimentale stando ben attenti a non affrontare mai il problema nella sua essenzialità. Per il cattolicesimo la pratica omosessuale è peccato gravissimo come sono gravissimi il concubinaggio e l'adulterio.

20/10 - GELO USA-UNGHERIA: Il clima di guerra fredda tra gli Usa e la Russia ha coinvolto anche l'Ungheria che non intende partecipare alle sanzioni contro la Russia volute dagli Usa e sostenute dai Paesi satelliti europei. L'ambasciata Usa a Budapest ha avvertito il governo ungherese che alcune personalità vicine a Viktor Orban sono persone non gradite, in pratica non possono entrare negli Usa.
Il nostro padrone americano decide che nello scontro con la Russia non ci devono essere tentennamenti. In pratica, gli Usa stabiliscono da soli quali devono essere i nostri nemici e noi, stupidi lacchè pieghiamo la testa.

20/10 - DON CIOTTI: Dopo le minacce di morte di Totò Riina a don Ciotti, al sacerdote è stata assegnata una scorta.
Queste cose succedono perché lo Stato non ha deterrenza. Con questo sistema giudiziario la mafia continuerà ad esistere.
_______________________________

21/10 - KOBANE: Dopo oltre un mese di assedio, i curdi che difendono Kobane tirano un sospiro di sollievo, i guerriglieri dell'Isis a seguito dei bombardamenti americani si sono ritirati da alcuni quartieri. La Turchia lascia il passaggio verso Kobane dei curdi siriani per dare manforte agli assediati. La Turchia non vuole che ci sia un rafforzamento dei curdi per il timore che a guerra finita i curdi chiedano uno Stato indipendente anche con parte del territorio turco. Nello stesso tempo non desiderano che in Siria ed in Iraq si costituisca uno Stato islamico. Alla luce di queste contraddizioni si comprende il comportamento ambiguo della Turchia. Il segretario di Stato vaticano, card. Parolin al Concistoro convocato dal Papa per esaminare la situazione dei cristiani nel Medio Oriente, ha ricordato le persecuzioni in corso nei vari Stati e nello stesso tempo ha invitato i cristiani a non legarsi alle dittature.
La Turchia si sta orientando verso un islamismo più accentuato che nello stesso tempo per i propri interessi si trova a dover contrastare sia gli islamisti dell'Isis, sia i curdi che rivendicano uno Stato indipendente. Quanto alla dichiarazione di mons. Parolin che invita i cristiani a non legarsi alle dittature, questa è una posizione ingenua. Gli unici governi per quanto negativi che possono essere considerati garantivano la pace e proteggevano anche i cristiani erano la dittatura di Saddam Hussein ed il regime siriano di Assad. L'alternativa sono i governi rivoluzionari che sono egemonizzati da estremisti islamici che perseguitano i cristiani i quali, sono costretti a fuggire.
_ ______________________________
21/10 - INCENTIVI: Iva ridotta al 4% sui lavori nelle case. Per le ristrutturazioni in base al decreto Sblocca Italia, l'Iva scenderebbe dal 10% al 4%. Ma sull'aliquota ridotta ci potrebbero essere dei rilievi da parte della Unione europea.
Se si riducono le imposte è sempre positivo; tuttavia, è difficile che questi stimoli possano aumentare l'attività edilizia perché mancano i soldi e le ristrutturazioni urgenti vengono fatte comunque.

21/10 - GRILLO: "I profughi vanno accolti ma i clandestini vanno rispediti a casa", questo in un messaggio sul blog del Movimento Cinque Stelle.
In Parlamento il M5s aveva votato contro il reato di clandestinità; adesso, sembra che Grillo abbia cambiato idea.
________________________________

22/10 - CARD. RUINI: In una intervista al giornalista Aldo Cazzulo, alla domanda se la chiesa è divisa ha risposto dicendo che non ci sono maggioranze e minoranze ma solo posizioni differenti. Alla osservazione critica nei confronti dei tradizionalisti da parte del Papa, Ruini ha ricordato che "anche i buonisti che vorrebbero scendere dalla croce o truccare il depositum fidei per accontentare la gente" sono stati ripresi. Il giornalista ha indicato il Papa come sostenitore di idee progressiste. Il cardinale ha detto che "il Papa ha riaffermato l'indissolubilità l'unità, la fedeltà, la procreatività del matrimonio nei termini molto netti". Il card. Ruini si dice contrario ai matrimoni gay come alle unioni civili, basta tutelare i diritti individuali i diritti veri e non immaginari. A proposito del sindaco Marino che ha registrato le nozze gay, il cardinale precisa che il sindaco di Roma può avere le sue opinioni ma non può violare la legge. Infine, il cardinale non esclude che queste ondate libertarie possono cessare come è successo per il marxismo ritenuto dalla cultura insuperabile ma che adesso non interessa più nessuno.
Il card. Ruini smorza un po' i contrasti che vi sono al vertice della Chiesa ma con pacata fermezza difende la dottrina.
____________________________
22/10 - FARMACI: Vi sarebbe un cartello tra produttori di farmaci per tenere alti i prezzi ed ottenere rimborsi elevati dal Sistema sanitario nazionale. Tanto per fare esempi: un farmaco per la cura dell'epatite costa 40 mila euro all'anno per paziente, un farmaco per il melanoma ne costa 80 mila.
Sarebbe necessario che a livello pubblico si costituisse un'azienda farmaceutica fornita di un capitale adeguato ed in grado di produrre farmaci a prezzi remunerativi ma non esosi. Sarebbe l'unico modo per combattere cartelli e monopoli.

22/10 - DE MARGERIE: L'amministratore delegato della Total, gigante petrolifero francese, è morto in un incidente aereo all'aeroporto di Mosca. L'aereo in fase di decollo finisce contro uno spazzaneve. Il fatto che De Margerie fosse amico di Putin e contrario alle sanzioni contro la Russia ha fatto sorgere il sospetto che l'incidente possa non essere casuale.
La morte di De Margerie può essere un evento casuale ma non si esclude che possa far parte di un attentato ben orchestrato da una potenza straniera.
____________________________
23/10 - TERRORE: Nel tranquillo Canada ieri un commando di terroristi ha attaccato il Parlamento dopo aver colpito a morte un soldato di guardia al monumento ai caduti. Sono stati sparati numerosi colpi ed uno degli assalitori è stato poi ucciso. Si cercano eventuali altri componenti del commando. Il terrorista ucciso con vari precedenti penali per droga e furto sarebbe un aderente all'islamismo più estremo.
Due sono gli aspetti da curare: il primo è il controllo dell'immigrazione che non può essere senza regole; il secondo aspetto è la cultura del Paese ospitante che deve essere conosciuta a fondo da parte degli immigrati, questo dovrebbe servire ad evitare che i soggetti prendano sul serio ideologie o religioni irrazionali.

23/10 - LA LETTERA: Il governo italiano ha inviato la documentazione relativa alla Legge di stabilità, quella che prima si chiamava la finanziaria alla Commissione europea. A stretto giro di posta, al governo italiano è stata inviata una lettera con la richiesta di chiarimenti.
Neanche a Bruxelles hanno capito molto della manovra del nostro governo e se non sono chiariti nel dettaglio i numeri per le coperture della spesa, vi è il rischio di una bocciatura.
_____________________________________

23/10 - ETICA: Più o meno dalla fine della II Guerra Mondiale ci hanno fatto credere quasi per intuito se non detto esplicitamente che solo le dittature fanno il male, sopprimono la libertà e commettono crimini; invece, le democrazie dove i cittadini sono liberi di scegliere i loro governanti non possono che realizzare il bene. Adesso che siamo nel 2014 che abbiamo a disposizione molto materiale da esaminare possiamo smentire l'affermazione che le democrazie portano automaticamente al bene. Anzi, queste democrazie senza Dio porteranno a realizzare una società che per nefandezze non ha nulla da invidiare alle peggiori dittature. Gli obiettivi di questa società, parliamo in generale: bisogna essere liberi e felici, se qualcosa non va, ecco inventato il suicidio assistito. Non ti va più bene la donna che hai sposato, puoi divorziare adesso i tempi per divorziare sono sempre più brevi. Voi avere alcuni diritti delle persone sposate ecco inventate le coppie di fatto. Il figlio che sta per nascere non lo vuoi, trovi la scusa della salute della donna che subirebbe un danno, subito è pronto l'aborto. Se nasci uomo o donna ma vuoi cambiare sesso, tutto è possibile, soluzioni mediche o semplicemente sentenze giuridiche possono soddisfare queste esigenze. Sono solo finzioni ma guai a chi le mette in discussione. Due uomini o due donne vogliono un figlio, fecondazione eterologa e uteri in affitto possono superare l'ostacolo della natura.
Dall'elenco su riportato ci rendiamo conto che la nostra società ha stravolto l'etica tradizionale e chiama con certezza diritti quelle che sono pratiche illecite. Tanto per ricordare, gli aborti legali da quando è stata varata la legge, in Italia, hanno ormai superato i cinque milioni. Nel mondo, negli ultimi 50 anni gli aborti sono più di cento milioni. Tutte le guerre degli ultimi 500 anni non hanno fatto una strage simile.
_____________________________________

24/10 - CHIARIMENTI: Dopo la presentazione della documentazione sulla Legge di stabilità e l'invio da parte di Katainen di una lettera con la richiesta di chiarimenti, Renzi per l'Italia e Hollande per la Francia che si trova anch'essa nelle condizione di aver sforato i parametri, hanno ridimensionato e contestato in maniera netta le procedure della Commissione Barroso. I rapporti tra Roma e Bruxelles sono diventati molto difficili più di quanto non lo fossero all'epoca di Berlusconi. I dati economici erano nel 2011 più positivi di quelli attuali. Adesso, il rapporto deficit/Pil è 2,8%, il rapporto tra debito pubblico e Pil è 133,8% e la disoccupazione giovanile è salita al 44,2%. Renzi intervistato ha minimizzato la situazione dicendo: "Se occorrono due miliardi li troviamo domani mattina".
La nuova Commissione guidata da Juncker in ogni caso dovrà trattare e siccome tra coloro che hanno sforato qualche parametro di bilancio vi è anche la Francia, difficilmente la legge di stabilità verrà bocciata, sicuramente sarà richiesta qualche correzione in aumento delle entrate.
_____________________________________
24/10 - SFORZA ITALIA: Mara Carfagna ha presentato alla Camera il Dipartimento diritti civili di FI. Berlusconi ha detto sì alle unioni gay sul modello tedesco e sì ad attribuire la cittadinanza ai figli degli immigrati secondo il principio dello ius soli. In pratica Berlusconi è sulla stessa linea di Renzi a proposito delle unioni gay. Queste scelte di Berlusconi fanno arrabbiare metà partito. Tanto che Fitto affonda il colpo: "Quando abbiamo deciso questo cambio di linea anche sugli immigrati?".
Se Berlusconi crede di aumentare i consensi presso il suo elettorato facendo le cose che fa la sinistra, sbaglia. In questo caso, sposando i gay e moltiplicando gli immigrati, fa un errore. Cedere su alcuni principi etici tradizionali avrà il plauso di qualche individuo sessualmente disorientato ma perderà il voto di molti cattolici, il mio compreso.

24/10 - FRANCESCO I: Il Papa parlando ad un gruppo di giuristi ha auspicato l'abolizione della pena di morte ed anche dell'ergastolo definito come "un'esecuzione nascosta".
Se tutti fossero santi, si potrebbe abolire non solo la pena di morte ma anche le galere. Purtroppo, le sanzioni devono non solo essere punizioni per i reati commessi ma devono anche essere un deterrente per prevenirli. In tempo di guerra, il non eseguire un ordine può voler dire la morte di molti cittadini per questo la pena di morte può essere un necessario deterrente. Nella lotta alla criminalità organizzata la minaccia della pena di morte per i capi ed esecutori di omicidi può essere un valido deterrente rispetto ad altre forme di sanzioni. In ogni caso, la cosa più importante è che si riducano le attività criminali.
_____________________________________

25/10 - ACCORDO: Da mezzi di informazione apprendiamo che vi sarebbe un accordo tra l'Italia e Bruxelles. Per il via libera alla Legge di Stabilità, Roma dovrà garantire un aggiustamento strutturale di 4,9 miliardi pari allo 0,3% del Pil. Nella manovra erano già stati inseriti 1,5 miliardi, i restanti 3,4 miliardi erano stati messi da parte dal governo per ogni evenienza. Vi è un braccio di ferro tra Renzi e la cancelliera Merkel. "Basta rigore, perché impedisce la crescita", dice Renzi, linea quest'ultima sostenuta dal presidente Napolitano, ma la Merkel non molla e paventa a Renzi i suoi timori per "un nuovo 2011".
Sembrerebbe di capire, se i dati sono esatti, per Bruxelles, quasi ce l'abbiamo fatta, tutto sarebbe già in bilancio; quindi non ci sarebbero altre torchiature, tranne quelle previste ma che non conosciamo ancora. Il problema è la Germania che sembra non essere soddisfatta di questo accordo di Renzi con Bruxelles e pertanto potrebbe influire in maniera per noi negativa sull'approvazione della Legge di Stabilità. In questo caso, avremo altre gabelle da pagare oltre a quelle già previste.
_______________________________
25/10 – INTERROGATORIO: Il presidente Napolitano dovrà essere ascoltato dai giudici a proposito della presunta trattativa tra la mafia e lo Stato in qualità di testimone. I giudici avevano escluso in precedenza la presenza in video conferenza dei due capimafia Riina e Bagarella; invece, adesso, e ammessa la presenza dell'avvocato di Riina che potrà interrogare il presidente Napolitano.
Ammesso che un processo del genere abbia un senso e ammesso che si possa citare come testimone il presidente della Repubblica, sono i giudici che devono interrogare il presidente Napolitano e non certo gli avvocati dei mafiosi. Sono i giudici che cercano la verità e riteniamo siano capaci di fare le domande giuste. Ammettere gli avvocati dei mafiosi sullo stesso piano del presidente vuol dire svalutare l'autorità di una istituzione.

25/10 - BUS A BORGARO: In una cittadina della cintura torinese dove alla periferia vi è un campo nomadi abitato in prevalenza da zingari che adesso chiamano rom su un normale mezzo pubblico che si ferma in zona si sono verificati spesso episodi di violenza ai danni dei residenti di Borgaro ad opera di questi nomadi. Il sindaco ha deciso di sdoppiare la linea numero 69 in modo che un mezzo ferma davanti al campo nomadi e servirebbe i nomadi nei loro spostamenti ed una seconda linea che non ferma davanti al campo nomadi e servirebbe solo per i cittadini di Borgaro. Apriti cielo sono scoppiate polemiche con l'accusa di razzismo, apartheid da parte dei partiti della sinistra tanto più che il sindaco, sostenuto dai suoi concittadini è del Pd.
Premesso che nella moderna società tutti devono essere integrati nell'ambiente in cui vivono facendo un'attività onesta e non vivere da nomadi senza lavoro svolgendo attività spesso illecite, il sindaco ha ragione, l'illegalità non va tollerata. Personalmente, prima di sdoppiare la linea avrei proposto che sulla linea 69 ci fossero due poliziotti almeno nelle ore di punta. Se, questo non veniva deciso dall'autorità, la cosa migliore è la separazione dei passeggeri come è stato deciso.
_______________________________

26/10 - I DUE PD: Il Pd di governo con il segretario e primo ministro è alla Leopolda mentre gli oppositori interni di Renzi sono in piazza a Roma con la Cgil della Camusso. Con Renzi vi sono i ministri qualche industriale, il finanziere David Serra e intellettuali in carriera. La vecchia guardia del Pd è schierata con la Camusso e con gli operai con difficoltà sul lavoro. La linea di Renzi è a favore della Confindustria, con qualche correzione in linea con l'Ue e le banche. Quindi anche a tosare gli italiani con tasse più elevate magari con qualche correzione di poco impatto sull'economia ma di effetto psicologico come il bonus di 80 euro a redditi inferiori a 26.000 euro oppure al bonus per i nuovi nati. Gli oppositori di Renzi nel Pd sono contrari ad essere emarginati ma anche contrari alla linea politica di Renzi sul jobs act. La Cgil della Camusso e Landini sono per aumentare i posti di lavoro cosa che i provvedimenti del governo non realizzano; ma, nello stesso tempo pretendono altre tasse come la patrimoniale che danneggerebbe la piccola proprietà. In parte per interessi personali ma anche per linee ideologiche i due schieramenti sono al limite della rottura.
Se Renzi con la sua linea non riassorbe in breve il dissenso, alle prossime elezioni vi potrebbero essere due partiti di sinistra con più o meno gli stessi consensi.
_______________________________
26/10 - SUICIDIO/SPETTACOLO: Una bellissima ragazza di San Francisco, Brittany Maynard di 29 anni è colpita da un tumore al cervello che non le lascerebbe scampo e come malata terminale ha scelto di morire con un suicidio che per i modi con cui è stato comunicato a stampa e altri mezzi di informazione si è trasformato in uno spettacolo. I mezzi di comunicazione che ampliano le notizie, le associazioni sostenitrici dell'eutanasia che vorrebbero legalizzata, cercano di dare il massimo di pubblicità per l'evento quando questo dovesse verificarsi, hanno stimolato la ragazza verso il baratro dell'eutanasia garantendo un momento di celebrità al soggetto che si sacrifica in nome di una ideologia. Così la ragazza viene riportata sulle copertine dei giornali illustrati, diventa oggetto di dibattiti di esaltazione per la coraggiosa scelta ma anche di qualche garbato rimprovero.
Ogni individuo deve cercare di far star bene il proprio prossimo e non di spingerlo al suicidio manipolandone le intenzioni. Per chi crede in Dio sa che esiste un Aldilà che per i suicidi è molto peggio dell'aldiquà. La tentazione di sopravvivere nel ricordo degli altri facendo un atto clamoroso come il suicidio, e cosa puramente illusoria. Dopo pochi mesi nessuno si ricorderà di quello che si è suicidato. Quindi, l'immortalità del ricordo è cosa puramente effimera.
_______________________________

SE BRUXELLES NON E’ VICINA
PRESTO ARRIVA LA LETTERINA

Matteo Renzi, il parolaio,
vuole evitare ogni guaio.
Ma è tanto intraprendente,
con i numeri non sa niente.
La finanziaria già varata
da Bruxelles è esaminata.
Così chiedono spiegazioni,
di questi grossi numeroni.
Perché manca concordanza
tra le uscite e la finanza.
5 miliardi son mancanti,
per me pochi per voi tanti.
Con il solito giochetto,
Renzi trova il tesoretto.
Così arriva sul più bel,
un accordo con Bruxel.
Ma la Merckel è furiosa,
lei protesta senza posa.
"Cara Angela stai serena,
protestar non val la pena".
_______________________________

26/10 - SOFFERENZE: Giulio Lampada (foto), definito il moderno rappresentate dell'alleanza tra mafia e zona grigia. Un boss in giacca, cravatta e smartphone capace di gestire a Milano i rapporti con politici, massoni e giudici (compresi i magistrati Vincenzo Giglio e Giancarlo Giusti) per conto del potente clan Condello della 'drangheta. Giulio Lampada, 43 anni è stato arrestato tre anni fa a Milano e condannato in Appello a 14 anni e 5 mesi per associazione mafiosa. Pena che ora dovrà scontare ai domiciliari in una comunità terapeutica in provincia di Savona. Così ha deciso il Tribunale del riesame dopo un lunga battaglia legale sostenuta dai difensori di Lampada. Il boss è terrorizzato dalla galera. Per i giudici, Lampada ha la fobia del carcere e degli ospedali. E visto che in questi anni ha manifestato "istinti autolesivi, depressione, stati d'ansia e rifiuto di assumere psicofarmaci". La sola struttura adatta secondo il Tribunale è la comunità terapeutica, struttura dove non ci sono "guardi, medici, corsie, sbarre, odore di medicinali e disinfettanti".
Questa storia mi ricorda il film "Le avventure di Felix Krull" dove il personaggio principale, un imbroglione, con varie simulazioni riusciva a non farsi arruolare. A certi racconti non credo neanche ad una parola. Lasciamo che siano gli psicologi che per motivi di parcella credano alle depressioni dei capi mafia quando vanno in galera. Comunque, i criminali incalliti, se sanno mentire bene e simulare ancora meglio, fanno la galera ai domiciliari.
_______________________________

ULTIMA ORA: CONQUISTE: In chiusura del convegno alla Leopolda, Renzi rispondendo alle critiche della Cgil ed alla minoranza interna dichiara: "Ai nostalgici dell'articolo 18 dico che il posto fisso non esiste più".
Da questa affermazione categorica si deduce che Renzi vuole ristrutturare l'Italia secondo le linee tracciate dall'Ue e volute dalla finanza internazionale. Renzi ha anche detto che governerà solo fino al 2023. Se il Pd si spacca, Renzi e quel che resta del Pd arriverà alle prossime elezioni al 15%. Il suo posto sta per diventare molto precario.
_______________________________

ANNOTAZIONE
CHE PECCATI SONO?
Sul sito di Sandro Magister di solito ben informato si leggono alcune affermazioni che se vere lasciano quanto meno perplessi. Il Papa, ha voluto che il sinodo orientasse la gerarchia cattolica verso una nuova visione del divorzio e dell’omosessualità e ci è riuscito, nonostante il numero risicato dei voti favorevoli alla svolta, In ogni caso sarà lui alla fine a decidere, ha ricordato a cardinali e vescovi che ancora avessero qualche dubbio facendo riferimento i canoni rocciosi del codice di diritto canonico. Sulla comunione ai divorziati risposati si sa già come il papa la pensi. Da arcivescovo di Buenos Aires autorizzava i “curas villeros”, i preti inviati nelle periferie, a dare la comunione a tutti, sebbene i quattro quinti delle coppie neppure fossero sposate. E quando preme affinché l’insieme della gerarchia cattolica lo segua su questa strada sa benissimo che la comunione ai divorziati risposati, numericamente poca cosa, è il varco per una svolta ben più generalizzata e radicale, verso quella “seconda possibilità di matrimonio”, con conseguente scioglimento del primo, che è ammessa nelle Chiese ortodosse d’oriente e che lui, Francesco, già poco dopo la sua elezione a papa disse “si debba studiare” anche nella Chiesa cattolica, “nella cornice della pastorale matrimoniale”.

A partire dal Vaticano si è instaurata una prassi secondo la quale molti argomenti vengono affrontati senza centrare l’oggetto in esame e con un linguaggio a volte ambiguo che lascia nell’incertezza. Per superare ogni incertezza occorre chiarire se la pratica omosessuale è un peccato grave come abbiamo sempre creduto oppure veniale oppure niente? Lo stesso discorso vale per i divorziati/risposati commettono adulterio come dice Gesù nel Vangelo oppure si deve storicizzare l’evento considerando superato quindi non grave? Infine, le convivenze (coppie di fatto) che una volta si chiamavano concubinaggio sono un peccato grave oppure una cosa lieve o addirittura inconsistente? Dopo che i padri sinodali hanno risposto a queste domande si può procedere alla discussione sui temi in oggetto. (Immagine: Gesù perdona l'adultera pentita)
_______________________________
IL LIBRO DELLA SETTIMANA

PLOTONE DI TASSAZIONE

di Monia Benini
Ed. Programma - € 12,00
Il libro di Monia Benini è una invettiva contro il sistema di tassazione che colpisce tutti gli italiani. L'argomento tasse è complesso e ha molte diverse sfaccettature. Dice l’autrice: “Troppo spesso lo si strumentalizza per dividere le persone in vere e proprie tifoserie, utili a un partito piuttosto che all'altro, ma soprattutto efficaci per un sistema che vuole continuare a fare i propri comodi”. Se fosse ipotizzabile (e realizzabile) un ordinamento nazionale e internazionale dove gli Stati non fossero preda dell'indebitamento forsennato e non avessero bisogno delle tasse, se non come strumento tecnico per arginare un'eventuale spinta inflazionistica, il peso del fisco sarebbe ben diverso. Quindi la Benini non è contraria al pagamento delle tasse ma a questo sistema di tassazione. L'idea generale che regola la nostra società è la capacità contributiva di ciascuno alle spese dello Stato. La democrazia è la scusa più ricorrente utilizzata dai sostenitori della tassazione. La maggioranza dei cittadini ritiene la tassazione legittima, e tanto basta per giustificare qualsiasi prelievo fiscale. In una società democratica e proprietaria della moneta, sarebbe cosa buona e giusta pagare tutti per pagare meno, pagare tutti per avere migliori servizi, pagare tutti per godere dei conseguenti vantaggi messi a disposizione dallo Stato. Nel libro vi è una critica al potere finanziario internazionale che crea difficoltà ai cittadini italiani ed europei dal punto di vista fiscale. Una pari condanna riguarda i furbi e gli approfittatori, che nascondono denaro per attività illecite. Se lo Stato mette in condizioni i cittadini di avere la capacità contributiva, pagare le tasse che fossero impiegate nell'ambito dell'educazione, della sanità, della ricerca (solo ed esclusivamente indipendente, ovvero l'opposto di ciò che è oggi), del sostegno alle famiglie, all'impiego, o per ammortizzatori sociali. Responsabilmente saremmo convinti della necessità di doverle pagare, se la loro incidenza fosse affrontabile o comunque sopportabile. Se si potesse contare su meccanismi trasparenti, su strumenti efficaci e su riscossori onesti e 'umani'. Afferma l’autrice: “ Sarei felice di pagare le tasse, se il prelievo fiscale si basasse realmente su presupposti come la lealtà, l'equità, la fiducia, la giustizia”. In Italia oggi il prelievo è assolutamente insostenibile, fra tassazione palese, occulta o addirittura doppia (come nelle bollette o sui carburanti). È talmente soffocante da spingere addirittura in diversi casi a dover accendere un mutuo (ammesso che venga concesso) per pagarle. È talmente straziante da arrivare a indurre al suicidio alcuni imprenditori. In questo Paese, oltretutto, i soli interessi su un debito pubblico (che non potrà mai essere estinto) divorano più del 10% dell'intero gettito fiscale. Il resto, fra sprechi, acquisto di armamenti, esportazioni di democrazia (ma quale?!), opere inutili e dannose, si perde nei mille rivoli dell'inutilità. Non a caso, i servizi pubblici e le infrastrutture, anziché migliorare, vista la continua escalation delle tasse, diminuiscono e peggiorano giorno dopo giorno. Prima si pagavano le tasse per garantire i servizi; ora si pagano le tasse per gli stessi o per minori servizi, più le tariffe richieste dai nuovi gestori privati. Tutto quello che c'è da sapere sulle tasse, che sarebbe riassumibile in un libro di pagine bianche con una sola parola alla fine: paga! Questa è la percezione del prelievo fiscale oggi: una ghigliottina che ci lascia senza fiato. Un cappio che si stringe attorno alla gola di chi pure vorrebbe fare il proprio dovere, ma si dispera perché non ha i soldi per farlo, mentre le ricchezze di branchi di squali s'involano verso qualche paradiso fiscale. L’autrice conclude dicendo : “In questo libro ho voluto lasciare, come Pollicino, qualche briciolina qua e là, perché ciascuno decida di compiere la sua battaglia e trovare una via d'uscita.
_______________________________


LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA

LA CICOGNA DI RENZI ARRIVA COL BEBE' E 80 EURO






















Vignetta di Vauro - Corriere della Sera 23/10/14