Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
_____________________________________________________________


ULTIMI INSERIMENTI
- 1/5/2004
(cultura - scienza - fede)
LA PASSIONE DI CRISTO - Così come è avvenuta

_____________________________________________________________
- 31/10/2004
(Difesa della vita)
ARE THE DEAD REALLY DEPARTED WHEN WE REMOVE THEIR ORGANS ? - On a subject concerning the end of life, and that is particularly the matter of the removal of organs from corpses

_____________________________________________________________
- 31/12/2004
(Europa)
LA FINE DELL'UNIONE EUROPEA - L'ingresso della Turchia in Europa

_____________________________________________________________
- 7/1/2005
(Difesa della vita)
QUESTIONI MORTALI - L'attuale dibattito sulla morte cerebrale e il problema dei trapianti di R. BARCARO e P. BECCHI- Introduzione

_____________________________________________________________
- 20/5/2005
(Difesa della Vita)
I CATTOLICI SI ASTENGONO SUL VOTO DEL REFERENDUM - Volantino

____________________________________________
- 31/5/2005
(Progetto Europa)
L'EUROPA E LA GEOPOLITICA AMERICANA - Chi domina il blocco eurasiatico-africano domina il mondo

____________________________________________

- 30/9/2005
(Una voce)
TORNIAMO ALLA MESSA IN LATINO - A seguito della Messa in "zeneize" una lettera di Francesca Poluzzi

____________________________________________

- 15/4/2006
(Difesa della vita)
DONARE GLI ORGANI E MORTE CEREBRALE
Le cose da sapere di Carlo Barbieri
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________


- 30/1/2008
(vita)
WELBY E IL PENSIERO CATTOLICO
Condanna dell'eutanasia di Carlo Barbieri
___________________________________

- 30/1/2008
(vita)
WELBY: RIFIUTO DI CURE O EUTANASIA? (parte I)
Considerazioni giuridiche sul caso Welby del prof. Paolo Becchi
___________________________________


- 3/4/2008
(vita)
MORTE CEREBRALE E TRAPIANTO DI ORGANI
Libro del Prof. Paolo Becchi - recensione del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 3/4/2008
(vita)
LA MORTE CEREBRALE E' LA FINE DELLA VITA?
relazione della Dott. Rosangela Barcaro
___________________________________

- 8/7/2008
(vita)
INFORMAZIONE
La disinformazione sui problemi dei trapianti può essere colmata da alcune letture - consigli del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 20/11/2008
(vita)
Il nuovo regolamento sulle modalità per l'accertamento e la certificazione della morte. Primi rilievi critici.
del Prof. Paolo Becchi
___________________________________

- 1/10/2009
(vita)
La biopolitica non ammette la libertà di coscienza
Prof. Paolo Becchi
___________________________________
- 30/10/2009
(Archivio)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 30/10/2009
(Incontro)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 10/1/2012
(vita)

___________________________________

- 20/1/2012
(voce)

___________________________________

- 20/1/2012
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 19/2/2012
(Cultura)

___________________________________

- 1/1/2013
(una voce)
___________________________________

- 7/1/2013
(vita)

___________________________________

- 7/1/2013
(voce)

___________________________________

- 17/3/2013
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 17/5/2013
(voce)
___________________________________

      Foglio di comunicazione interna
www.cattolicigenovesi.org
Non può avere Dio per padre chi non ha la Chiesa per Madre.

San Cipriano

_______________________________
SANTI E BEATI

Santa Maria Maddalena (di Magdala) - Festa 22 luglio
La Chiesa latina era solita accomunare nella liturgia le tre distinte donne di cui parla il Vangelo e che la liturgia greca commemora separatamente: Maria di Betania, sorella di Lazzaro e di Marta, la peccatrice «cui molto è stato perdonato perché molto ha amato», e Maria Maddalena o di Magdala, l'ossessa miracolata da Gesù, che ella seguì e assistette con le altre donne fino alla crocifissione ed ebbe il privilegio di vedere risorto. L'identificazione delle tre donne è stata facilitata dal nome Maria comune almeno a due e dalla sentenza di San Gregorio Magno che vide indicata in tutti i passi evangelici una sola e medesima donna. I redattori del nuovo calendario, riconfermando la memoria di una sola Maria Maddalena senz'altra indicazione, come l'aggettivo "penitente", hanno inteso celebrare la santa donna cui Gesù apparve dopo la Risurrezione. È questa la Maddalena che la Chiesa oggi commemora e che, secondo un'antica tradizione greca, sarebbe andata a vivere a Efeso, dove sarebbe morta. In questa città avevano preso dimora anche Giovanni, l'apostolo prediletto, e Maria, Madre di Gesù.
_______________________________
EDITORIALE
LA CRISI, RENZI E LA COALIZIONE DEI MODERATI

La situazione economica continua a presentare parametri negativi e le aspettative immediate non sembrano dare indicazioni positive. Renzi verbalmente mostra un apprezzabile attivismo ma sul piano concreto non vi sono cambiamenti che permettano di vedere un cambio di indirizzo. Il governo si sta cimentando in una serie di modifiche costituzionali e prossimamente sulla legge elettorale che non riguardano i problemi economici del Paese. Ogni tanto Renzi minaccia di andare al voto se le sue norme non vengono approvate. Poiché i conti vanno male, è facile che in autunno ci sia una manovra correttiva con altri aggravi fiscali. Poco alla volta i nodi vengono al pettine e si scopre che l’azione del governo è insufficiente e la popolarità di Renzi è in calo. Per evitare il logoramento Renzi potrebbe con la scusa che non può fare quelle riforme economiche necessarie per uscire dalla crisi, scegliere la strada delle elezioni anticipate sperando in un successo. Aspettare ancora potrebbe essere un disastro per il Pd. In ogni caso, la scelta di Renzi è sempre quella di seguire le disposizioni europee. Passiamo adesso ad esaminare la scelta dell’opposizione. La sinistra oltre il Pd arriva dal punto di vista economico ha fare delle analisi anche giuste ma, le soluzioni che propone sono peggio di quelle che ci vengono dall’Europa. I partitini come Udc, Scelta civica e altri dei quali non si ricordano i nomi possono solo schierarsi o col Pd o con Forza Italia se vogliono sopravvivere. Infine, abbiamo Forza Italia che a detta di Berlusconi bisogna organizzare la destra per avere successo alle prossine elezioni visto che la crisi economica non riesce a risolverla Renzi. Per fare un partito o un coalizione di partiti non basta mettersi d’accordo tra politici per spartirsi poi le poltrone. La gente ha quasi sempre votato più per intuito che per convinzione. Abbiamo votato per un partito perché contrario ad un altro partito ritenuto peggiore e che non doveva vincere. Abbiamo votato partiti più per quello che intuitivamente pensavamo facessero anche se non lo avevano mai palesato. In questo frangente di crisi profonda possiamo votare solo per un partito in grado di fare una analisi precisa della situazione ed in grado di formulare un programma dettagliato e ben argomentato che prospetti la soluzione della crisi. In conclusione prima occorre formulare un programma e poi si cercano gli alleati disposti ad attuarlo. Cercare alleanze e poi sperare di vincere per fare qualcosa è tatticismo che non convince. Se Forza Italia intraprende questa strada e lascia perdere l’idea di schierarsi con i diritti dei devianti, potrebbe avere ancora il nostro voto. Diversamente, votare un partito che fa le stesse cose di Renzi tanto vale lasciar perdere.

Rino Tartaglino

_______________________________

ILLUSTRAZIONE: Gli speculatori sono quelli che stabiliscono come i governi devono spennare i cittadini.
_______________________________
MERYEM ANA EVÌ

È il piccolo santuario che sorge vicino alle rovine dell’antica Efeso, in Turchia, dedicata alla Madre Maria e detta anche Panaya kapulu (Casa della Tutta Santa). Qui era la casa dove la Vergine trascorse i suoi ultimi giorni terreni prima di essere Assunta al Cielo. Il luogo fu ritrovato alla fine dell’Ottocento quando missionari, improvvisatisi archeologi, si accorsero che corrispondeva perfettamente alle visioni della stigmatizzata Anna Katharina Emmerich (1774 - 1824) beatificata che non si mosse mai dal suo letto bavarese di malata cronica.

(da “Il Giornale” del 12 maggio 2014)

Dice la Madonna che Iddio “ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili;”. La beata Katharina Emmerich vedendo da lontanissimo per grazia fece scoprire molti luoghi di fede che erano andati perduti. Certamente la casa della Madonna fu la scoperta più importante. Stupefacente che per misure e caratteristiche essa fu ritrovata del tutto corrispondente a quanto aveva detto la Veggente. Dopo la Messa nella chiesa di San Pio X a Lourdes, il piccolo santuario di Efeso è il luogo dove più mi sono sentito vicino a Maria e con Lei ho dato gloria a Dio. Ad Efeso la Madonna era con l’Apostolo Giovanni, a cui era stata affidata da Cristo in croce. Giovanni si muoveva per evangelizzare e tornava a casa la sera. Di giorno la Madonna lavava e cuciva i panni dell’Apostolo, oltre che i propri. La sera cucinava per Giovanni e gli preparava un poco di cibo da portare con sé il giorno dopo. Guardiamo a Maria tutta umiltà, solo il giorno dell’Assunzione avrà la glorificazione.

Renzo Mattei

_____________________________

21/7 - NON FLESSIBILITA': L'economista indiano dell'Università di Princeton, Ashoka Mody in merito alla situazione italiana fa la seguente considerazione: "Inutile inseguire la flessibilità, è solo una parola che ogni Paese intende a modo suo, non sarà la flessibilità a salvare l'Italia, e neppure i cosiddetti investimenti produttivi". Che cosa propone il professor Ashoka Mody? "Ci vuole un approccio molto più radicale: una ben regolata ristrutturazione del debito dell'Italia nei confronti dei suoi creditori privati. Questo concetto ha per alcuni un suono magari di tragedia greca ma non è così". Per Mody la soluzione va adottata in maniera urgente anche perché lo schema attuale dell'Eurozona, cambiare le regole sul contenimento del deficit del 3% è praticamente impossibile. La proposta avrebbe il vantaggio di ridurre le uscite da parte dello Stato e darebbe margini per una ripresa. Inoltre, si dovrebbe a livello europeo ridurre il valore dell'euro che sui mercati è troppo forte. Questo intervento dovrebbe essere deciso di comune accordo tra i 28 Stati che compongono l'Ue.
Questa ipotesi sarebbe la strada meno dolorosa per gli italiani. A rimetterci sarebbero i privati italiani e stranieri per quanto riguarda il rendimento dei titoli. In pratica si pagherebbero meno interessi. A rischio di non copertura sarebbero le sottoscrizioni future delle nuove emissioni.
_______________________________
21/7 - CRISTIANI IN IRAQ: Dalla caduta di Saddam voluta dall'imperialismo americano, la situazione dei cristiani in Iraq è peggiorata e molti cristiani sono stati costretti a fuggire. La situazione è diventata tragica con l'avanzata dei jihadisti dell'Isis con le angherie, minacce ed uccisioni a seguito dell'applicazione della barbara saharia. I cristiani nel 2003 erano 1,5 milioni, oggi sarebbero 200/300 mila.
Noi cattolici non abbiamo voluto condannare lo spirito di rapina dei governi occidentali e non abbiamo voluto dire la verità ai musulmani.

21/7 - PANNELLA: I medici hanno invitato il capo storico dei radicali ad interrompere il solito sciopero della fame e della sete perché durante un esame hanno trovato un versamento di liquidi nei polmoni. I medici sospettano di un tumore.
Tenuto conto della situazione si spera che colga l'occasione per pentirsi delle sue malefatte politiche.
_ ______________________________
22/7 - DEBITI: Il Financial Times sottolinea il fatto che la Cina nella classifica dell'indebitamento si avvicina velocemente agli Usa. Il debito totale cioè quello pubblico più quello dei privati della Cina ha raggiunto il 251% del Prodotto interno lordo (Pil) con un incremento di 100 punti realizzato negli ultimi sei anni. Gli Usa sono a quota 260%. L'Italia è a quota 250% dove il nostro debito pubblico rappresenta il 136%. Il Giappone ha un debito mustruoso del 415%. La Cina ha favorito il credito per timore di un rallentamento della crescita.
Lo sviluppo troppo rapido dell'indebitamento rischia di portare ad una crisi finanziaria di proporzioni non immaginabili.

22/7 - MARIJUANA: Legalizzazione e liberalizzazione della marijuana hanno dato vita ad una nuova economia che cresce in modo esponenziale. In pochi mesi il Colorado, il primo Stato che ha liberalizzato la marijuana ha sviluppato una economia basata sulla droga che è un vero affare. La droga si vende nei negozi, ai distributori ed a domicilio ed è anche una forma di turismo dagli Stati vicini.
La liberalizzazione e la legalizzazione della droga non ha fatto altro che aumentare il numero dei consumatori con tutte le conseguenze negative del caso. Inoltre ha trasformato i criminali spacciatori in rispettabili uomini d'affari. Diciamo queste cose per coloro che vorrebbero fare le stesse cose in Italia. Combattere la droga liberalizzandola è una battaglia a favore della droga e non contro.
_______________________________

22/7 - FATTO COMPIUTO: I fautori della fecondazione eterologa come già all'epoca della discussione per l'approvazione della legge sull'aborto dicono che la gravidanza di alcune coppie è già avvenuta. Siccome l'applicazione della disposizione che ammette la fecondazione eterologa, cioè con donatori/donatrici esterni sono necessarie disposizioni vincolanti per lo svolgimento della fecondazione eterologa. Il ministro Lorenzin ha nominato una commissione di esperti per stabilire i limiti ed i vincoli della fecondazione eterologa. Anche in questo caso, per forzare la mano al legislatore si dice che vi sono già in corso gravidanze. Vero oppure no si hanno informazioni che nella clinica milanese del prof. Antinori siano avvenute due gravidanze. Lo stesso sarebbe avvenuto a Roma come ne ha dato notizia l'associazione Luca Coscioni vicino al partito radicale. Nei prossimi giorni arriverà l'ispezione dei Nas per accertare le solite irregolarità. Dopo di che, non succederà nulla.
Continuiamo a ribadire l'immoralità delle fecondazione artificiale ed in maniera particolare per quella eterologa. Qui abbiamo soggetti che biologicamente sono padri o madri mentre uno dei componenti la coppia è un estraneo. Il donatore chi è, un semplice riproduttore a pagamento? E sui figli, quali conseguenze psicologiche si avranno quando sapranno che uno dei genitori è un estraneo. Questo solo per parlare degli aspetti più materiali. Dall'eterologa ben sappiamo che si viola la sacralità della vita e del matrimonio. Per la Consulta e gli operatori sanitari questo non conta, è solo un problema di parcelle.(foto: Severino Antinori, l'eterologo)
________________________________

23/7 - SANZIONI: Due vertici in una settimana. Il primo arenatosi sul nome dell'Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza per l'Unione, carica per la quale la ministra italiana Federica Mogherini era in posizione favorevole, è stata bloccata dalle complesse alchimie delle nomine Ue e dall'opposizione di alcuni Paesi centro-orientali, inquieti per l'aggressività del Cremlino. Il secondo, in pieno lutto per la morte di 298 persone a bordo del volo MH17 abbattuto si ritiene dai ribelli filorussi dell'Ucraina, per stabilire le sanzioni da comminare alla Russia per il suo sostegno ai ribelli. Così si ha la polemica tra Parigi e Londra sui provvedimenti da prendere. Il primo ministro Britannico vorrebbe che la Francia non consegnasse più le navi portaelicotteri Mistral (foto) già vendute alla Russia. Hollande contrario a quanto dice Cameron e nello stesso tempo, ricorda che La City continua a fare buoni affari con investitori russi e non intende mettere l'argomento in discussione.
In Ucraina si gioca sugli equilibri europei. Spostare l'Ucraina da Paese parte dello schieramento russo in una pedina Occidentale contro la Russia è un grave errore. Kiev è la città dove è nata la Russia, il 30 % degli abitanti è russo o russofono. Trasformare l'Ucraina in un Paese nemico della Russia, perché di questo si tratta, senza che ci sia una reazione non è un gioco facile da attuare. Questi tentativi possono spingere al Russia nelle braccia della Cina che verrebbe ulteriormente rafforzata nelle sue controversie di confine contro gli alleati degli Usa.
____________________________
23/7 - ASSICURATI: Leggiamo dai giornali che 15 milioni di italiani sono assicurati magari senza saperlo nel senso che non hanno firmato alcun contratto. Il cittadino a seguito di forniture di acqua, gas o elettricità può capitare di ricevere una lettera che di solito nessuno legge, nella quale si indica che esiste un'assicurazione a favore dell'utente senza alcun aggravio. Siccome, non c'è niente da pagare l'utente pensa al buon cuore dell'azienda e si sente soddisfatto.
E' quasi sempre certo che i rischi assicurati sono assai improbabili e quindi le assicurazioni risarciscono quasi niente; ma, abbiamo il dubbio che l'assicurazione non sia gratis per l'utente. Sicuramente il primo od il secondo anno non sarà indicato sulla bolletta il pagamento di un premio ma l'azienda fornitrice troverà il modo, magari sotto altra voce di arrotondare qualche onere per questa prestazione gratuita. Poiché l'assicurazione è un preciso contratto dal quale sorgono spesso controversie a proposito di indennizzi, sarebbe bene, che questi contratti fossero stipulati a parte e non utilizzare il metodo del silenzio assenso.

23/7 - LESBICA ESONERATA: Nell'Istituto del Sacro Cuore di Trento la direttrice suor Eugenia Liberatore a seguito delle lamentele di insegnanti e genitori per il comportamento di una insegnante, ha deciso di non rinnovare il contratto per il prossimo anno scolastico. La donna ha dimostrato a parole e con il comportamento di avere tendenze omosessuali. La direttrice dopo un colloquio chiarificatore con l'insegnante ha deciso di non poter utilizzare la collaborazione della predetta insegnante. Della vertenza sono stati interessati il ministero che farà un'ispezione e per l'intervento dell'eurodeputata della Tsipras (sinistra, sinistra) anche l'Ue.
La pretesa che in nome della non discriminazione in una scuola ci sia una persona che insegna con parole e comportamenti opposti a quelli che sono i principi morali dell'istituzione è semplicemente assurdo. Qui non c'entra la discriminazione ma è una questione di incompatibilità. Vuol dire negare l'esistenza del principio di non contraddizione.

23/7 - TROIKA: La slitta russa tirata da tre cavalli si chiama troika e questo nome, a livello europeo per esercitare un controllo sui conti dei vari Stati è stato data alla Bce, Commissione europea e Fondo monetario internazionale. Questa Troika quando si accorge che uno Stato della Ue sfora i parametri fissati per i suoi conti comincia a dare consigli poi, passa se non basta, al commissariamento. Umiliazione politica questa sempre temuta. L'Italia avrebbe proposto di stabilire un miglior coordinamento tra gli Stati allontanando così l'intervento della Troika.
Il problema non sono gli strumenti di misura ma il modo di far funzionare l'economia. Con tutti i vincoli stabiliti a livello europeo la situazione resta bloccata e la crisi rimane.
____________________________
24/7 - EMENDAMENTI: La legge per il nuovo Senato voluta da Renzi che deve essere di non eletti da popolo ma costituti da sindaci, consiglieri regionali e di un certo numero di nomina del Presidente della Repubblica ha fatto sorgere la bella cifra di 7.850 emendamenti presentati da sostenitori della maggioranza e dall'opposizione. Renzi siccome vuole concludere entro l'8 agosto, la legge dovrà seguire un iter di approvazione più accelerato.
Per un Senato che doveva essere cancellato, la procedura per farlo sopravvivere è alquanto laboriosa.

24/7 - VENDITE: Li chiamano investimenti stranieri in Italia. In pratica sono vendite di aziende dei nostri settori produttivi. Cessione per 2,4 miliardi del 35% di Cdp Ret (Snam e Terna) ai cinesi che hanno mire anche su Enel ed Eni. Anche l'olio d'oliva della Sulov di Lucca ora parla cinese.
Chi è in crisi vende, mentre chi non è in crisi compra. La vendita delle nostre aziende fa parte delle disposizioni volute dalla Troika per risanare la situazione debitoria.
_____________________________________




24/7 - SCOZIA: Il 18 settembre in Scozia si vota per l'indipendenza, per continuare a convivere con Londra che dura dal 1707 oppure per diventare uno Stato indipendente, sicuramente con un'altra bandiera, probabilmente con un'altra moneta. Poche settimane fa il settimanale "Economist" osservava che la situazione è surreale. L'elettorato del Regno Unito si trova di fronte ad una scelta potenzialmente traumatica, eppure non ci sono segnali di mobilitazione. Nelle piazze non si vedono cortei di "secessionisti" o di "unionisti". Il tema pare per ora non infiammare l'opinione pubblica. In compenso alcuni personaggi dello spettacolo e della cultura si sono pronunciati a favore o contro l'indipendenza. Tra i favorevoli troviamo Sean Connery il primo 007 del cinema; contro è schierata la scrittrice J.K. Rowling l'autrice delle storie del famoso Maghetto.
Se la Scozia diventerà indipendente, memore della sua storia passata, sarebbe la fine del Regno Unito. La stessa Irlanda del Nord potrebbe chiedere in seguito l'indipendenza. L'Inghilterra da sola, in Europa perderebbe gran parte del suo peso e gli Usa potrebbero contare sempre meno dell'azione di disturbo in Europa per la mancanza dell'attuale Gran Bretagna. (foto: manifestazione di indipendentisti scozzesi)
_____________________________________

25/7 - CROCIFISSIONI: Atroci immagini di uomini crocifissi con gli occhi bendati e il petto avvolto dal testo della sentenza scritta a mano a caratteri cubitali, di decapitati con le teste rotolanti per terra, di esecuzioni sommarie, di attentati di fanatici suicidi che vogliono uccidere, di adultere lapidate sulla pubblica piazza, sono la legge che sancisce la nascita del sedicente califfato islamico che imperrversa tra Siria ed Iraq. Queste atrocità sono esibite come armi vincenti di fronte ad un Occidente impaurito e senza fede Che cos'è l'islam che propone il califfato è contenuto in una sura del corano: "La ricompensa di coloro che fanno la guerra a Dio e al suo Messaggero e che seminano scandalo sulla terra è che siano uccisi o crocifissi, che siano amputati delle mani e delle gambe ai lati opposti che siano esiliati: ecco l'ignominia che toccherà a loro in questa vita; nell'altra avranno immenso castigo" (V 33).
Per essere dei fanatici criminali basta applicare il corano in maniera letterale. I peggiori attentati, i peggiori crimini avvengono il venerdì dopo la preghiera. Ecco i frutti del corano.
_____________________________________
25/7 - RISARCIMENTI: In attuazione ad un accordo assunto dall'Italia davanti al comitato dei ministri del Consiglio d'Europa e al fine di evitare condanne e multe salatissime, la Camera vota il primo sì al decreto che stabilisce risarcimenti in denaro e sconti di pena per coloro che nelle nostre carceri sono stati costretti a trattamenti "inumani". Per trattamento inumano si intende anche semplicemente uno spazio più ridotto. Il risarcimento in denaro è previsto in 8 euro al giorno.
I carcerati costano ai cittadini la cifra minima di 124 euro al giorno. Sono mantenuti, non fanno niente e soprattutto non risarciscono i danni che provocano con le loro malefatte. Se adesso lo dobbiamo anche pagare diventano una vera e propria beffa partorita dalla mente della burocrazia europea.

25/7 - MERIAM: La donna cristiana sudanese condannata a ricevere 100 frustate e poi alla morte con l'accusa di apostasia, a seguito delle proteste internazionali in un primo tempo il tribunale ha annullato la condanna ma poi ha di nuovo arrestato la donna, liberata una seconda volta ha chiesto asilo all'ambasciata americana. Meriam Ibrahim ha lasciato il Sudan con un aereo è giunta a Roma dove è stata accolta dal nostro governo per ragioni di pubblicità ed infine dal Papa che ha riconosciuto il merito alla donna di aver conservato con eroicità la sua fede.
La donna era stata educata come cristiana ma aveva sposato un uomo di religione islamica. Il semplice fatto di non aver voluto convertirsi all'islam è stata accusata di apostasia. Saharia o non la religione islamica è sempre intollerante.
_____________________________________
26/7 - CONTI PUBBLICI: L'economia dell'Eurozona non è in uone condizioni, anche la Germania degna il passo, la Gran Bretagna la crescita è ai livelli del 2008 e la Francia chiede il rinvio del pareggio di bilancio. L'Italia è in condizioni peggiori e la crescita prevista da noi dello 0,8 è registrata da Bruxelles solo per lo 0,3. In autunno potrebbe esserci la manovra, ma se venisse rinviata, nel 2015 mancherebbero comunque 20 miliardi.
Renzi fa molte chiacchiere ma i fatti sono un'altra cosa.

26/7 - LINEE GUIDA: Per la fecondazione eterologa sono pronte le linee guida. Chi riceve la donazione di ovociti o di embrioni deve essere in età fertile. Da qui il limite per la donna di 35 anni e per l'uomo di 45. Stabilito il limite per i donatori. Ciascun donatore il limite è di 10 figli. Infine, vietata la scelta del donatore; quindi sono vietati i cataloghi dai quali scegliere le caratteristiche fisiche ed intellettive.
Secondo le tendenze della moderna gnosi, gli uomini sono simili a Dio ma anche non diversi dagli animali. Infatti, per far nascere i figli si ricorre sempre più a procedure che sono adottate nella zootecnia. Nell'applicazione di certe leggi meraviglia come non vi sia nessuno che dal punto di vista politico non sollevi l'obiezione di coscienza. Prendiamo il caso del ministro Beatrice Lorenzin che dice d'avere opinioni personali sulla fecondazione eterologa ma non lo dice, si limita ad applicare la normativa che ci viene imposta dalla Consulta. Si vede che per la Lorenzin le poltrone contano più dei principi.
_______________________________

26/7 – GAZA: Continuano i lanci di missili da parte di Hamas e continuano i bombardamenti israeliani sulla striscia di Gaza. migliaia di abitazioni distrutte ed i morti palestinesi sono un migliaio. Distrutti una quarantina di tunnel dai quali potevano infiltrare terroristi di Hamas in Israele. Dall'ultima conta i morti israeliani sarebbero 45. Ieri è stata bombardata una scuola dell'Onu a Gaza, vi sarebbero 17 morti, molti i bambini. Non tutti gli israeliani sono favorevoli alla politica del governo di Tel Aviv. Molti critici considerano che queste operazioni possono dare la sensazione che l'esercito abbia vinto ma poi le cose rimangono come prima. Bisogna ritornare a trattare.
Se esiste una soluzione è quella di concedere ai palestinesi di avere un loro Stato indipendente. La mancata soluzione del problema palestinese continuerà a costituire per gli estremisti un elemento di destabilizzazione di tutta l'area con rischi di una guerra che potrebbe coinvolgere anche la Nato. La propaganda dei sostenitori di Israele ha creato in Occidente un complesso di colpa per le persecuzioni naziste che nessuno osa criticare gli ebrei per quello che fanno, si cadrebbe nella accusa di antisemitismo. Così gli israeliani fanno quello che vogliono e nessuno si muove. Se fossero i palestinesi a bombardare Israele con migliaia di morti, gli Usa ed i suoi lacchè europei sarebbero già intervenuti con le armi.
_______________________________
27/7 - GENITORI BIOLOGICI: Parlano i genitori biologici dei gemelli che stanno crescendo nel grembo di una donna dopo lo scambio di embrioni all'ospedale Pertini di Roma il 5 dicembre scorso. "I veri genitori siamo noi, gli unici. I bambini devono avere il nostro cognome fin da subito, appena nati. Andremo all'Anagrafe per segnarli come nostri. Ce li dovranno restituire". Così i genitori biologici hanno deciso di prendere una decisione forte e dolorosa: "Ricorreremo al Tribunale per tutelare i diritti dei nostri figli".
Se il tribunale dà ragione alla coppia dei genitori biologici è come se ci fosse stato una operazione di utero in affitto. Se invece, la ragione viene assegnata alla coppia della donna che partorisce; allora la biologia non conta. Pasticcio insolubile nell'ambito del pasticcio della fecondazione artificiale.
_______________________________

PIETRO ROMANO

Dopo i Papi venuti da lontano,
qui ci vuole un Papa romano.
Che raddrizzi la barca di Pietro,
vada avanti, non torni in dietro.
Che deve fare, allora in verità,
per dare lustro alla cristianità?
In testa rimetterei la tiara,
e restaurare l’autorità rara.
Rimetterei la talare ai preti,
stabilirei così altri divieti.
Ritornerei alla Tradizione
e i modernisti alla ragione.
Coi miscredenti la lealtà,
ma ne denuncio la falsità.
Per sto mondo vile e corrotto,
sarà pronto il mio rimbrotto.
Io non vado, nelle moschee
in sinagoghe, ho altre idee.
Parlo con tutti per convertire
non per un dialogo, da esibire.
Non ho complessi d’inferiorità,
sto col Vangelo che è Verità.

_______________________________


27/7 - DON GALLO: Non sono bastati i funerali solenni. Non è bastata la profanazione, consumata dando la Santa Comunione a chi, come Luxuria e Regina, presidente del Movimento italiano transgender, pur non si trovasse nella condizione soggettiva per riceverla. Non è bastata un’omelia da sdoganamento da parte del Card. Bagnasco verso il suo prete “anti-sistema”. Non è bastata la coreografia da stadio per la celebrazione, con tanto di canti partigiani e fischi al più che accomodante Presidente della Cei. Questo venerdì a Genova, alla presenza delle autorità locali e regionali, nonché di vip del mondo dello spettacolo, si intitolerà addirittura una piazza, la più grande dell’ex-Ghetto di Pré, tra via del Campo e via Lomellini, a don Andrea Gallo, il sacerdote ribelle, filo-abortista, filo-droghe, filo-gay, filo-Grillo, filo-tutto, però anti-Benedetto XVI ed anti-Vaticano. E, “romanticamente”, questo avverrà proprio nel giorno del suo compleanno. Dimostrandosi così capace di intitolare una piazza a don Gallo, ma senza concedere più di una galleria, in una sorta di “grazia laica” ricevuta, a 25 anni dalla sua morte, ad un proprio concittadino, questo sì illustre, come il Card. Giuseppe Siri. “Reo” probabilmente di non aver mai concluso una S.Messa, come don Gallo, cantando “Bella ciao”. Con tanto di bandiera rossa. (da Corrispondenza Romana)
Ognuno ha i suoi eroi, per il sindaco Doria ed il Pd, Don Gallo è il prete che meglio li rappresenta. Filo gay, filo droghe, filo abortista, filo tutto. Con questo curriculum merita una piazza.
_______________________________
27/7 - MOSCHEA DISTRUTTA: A Ninive città dell'Iraq dove il profeta Giona convertì gli abitanti della città con la sua predicazione come vien raccontato nella Bibbia riposerebbero le sue spoglie in una moschea dopo che le truppe dell'autoproclamato califfato hanno occupato Ninive hanno provveduto alla distruzione della moschea dove i sunniti venerano la tomba del profeta Giona.
I sostenitori del califfato sono sunniti ma di una setta iconoclasta particolare che detesta non solo gli sciiti ma anche gli altri sunniti. Pensare che qualche mese fa Obama voleva bombardare la Siria di Assad per aiutare, non i democratici che non contano nulla, ma il califfo Abu Bakr Al Bagdadi.
_______________________________

27/7 - UNGHERIA:Il governo ungherese è nuovamente sotto attacco per la sue posizioni geopolitiche nonché per la tutela dei valori tradizionali, in primis la salvaguardia della famiglia e della Vita. E Amnesty International non poteva mancare all’appello. Amnesty International Ungheria ha chiesto al governo ungherese di “smetterla di ostacolare” le ONG e i gruppi della società civile, e garantire che “possano esercitare il loro diritto alla libertà di associazione e alla libertà di espressione, senza intimidazioni”. Secondo il governo ungherese l’attività delle ONG riguarda particolari interessi politici di norma contrari agli interessi del governo.
Quasi tutte le ONG svolgono attività politica in consonanza con la politica Usa. La Russia ha già provveduto a limitarne l’attività di questi enti apparentemente per l’interesse del popolo, i diritti e la democrazia; in realtà secondo linee strategiche della politica americana.
_______________________________

ANNOTAZIONE
IL SILENZIO SUI CRISTIANI PERSEGUITATI
Ogni giorno vediamo alla Tv o leggiamo sui giornali che cristiani sono perseguitati, uccisi o costretti alla fuga. Nei Paesi comunisti come la Corea del Nord e la Cina vigono molte restrizioni per i cristiani, esiste una persecuzione silenziosa o meglio mancano notizie precise. Nei Paesi islamici dove esiste un minimo di ordine sociale e politico, i cristiani sono angariati, a volte accusati di blasfemia ed imprigionati e spesso condannati. Non mancano violenze da parte di gruppi fanatici contro i cristiani. Questo succede in Pakistan, Indonesia. Nelle zone di guerra come Siria ed Iraq registriamo quotidianamente persecuzioni, fughe, uccisioni, rapimenti effettuate da bande islamiche. Infine, in Africa: le persecuzioni contro i cristiani nel Sudan dove si applica la saharia. I massacri perpetrate dai criminali islamici di Boko Haram in Nigeria. Poi Kenya, Somalia i cristiani sono vittime di attentati. Tutto questo succede nella più totale indifferenza dell'Occidente. Quante risoluzioni sono state presentate all'Onu riguardante la sorte dei cristiani? Quanti soldi sono stati richiesti alle agenzie delle Nazioni Unite a favore di questi profughi? la risposta è sempre, niente! I motivi di questa indifferenza sono due:
1) la perdita di valori delle società Occidentali man mano che avanza il laicismo e la conseguente emarginazione del Cristianesimo;
2) la paura del mondo islamico importante per il petrolio, la sua ricchezza finanziaria e per la barbarica violenza che vediamo ogni giorno.
L'Occidente corrotto, privo di valori non difenderà i cristiani perseguitati ma si limiterà a fare la guerra tecnologica ai Paesi del Terzo Mondo per derubarli delle loro risorse e mettere in piedi dei regimi fantoccio che consentano le ruberie ; ma, per il resto, non farà niente. Il peggio deve ancora venire; cioè, quando gli immigrati islamici in Europa pretenderanno di imporci le loro regole. Cosa succederà dopo, è facile immaginare.
_______________________________
ULTIMA ORA: GAZA - Israele respinge la proposta Usa di cessate il fuoco del segretario di Stato Kerry, confermando invece, la sua adesione alla mediazione egiziana, definita l'unica possibile e preferita anche dall'Autorità nazionale palestinese. Israele pretende che venga smilitarizzata Gaza altrimenti non intende fermare il conflitto. Ultimo bollettino di guerra: i morti palestinesi sono 1030, i sodati israeliani uccisi sono 43.
Se le condizioni ultime sono quelle di Israele la guerra continuerà ancora qualche settimana.
_______________________________

IL LIBRO DELLA SETTIMANA

OPUS DEI
Un'indagine

di Vittorio Messori
Oscar Mondadori - € 7,40
Di questo libro riportiamo le parole di Vittorio Messori come indicazione e spiegazione del contenuto.
Comunque, eccovi qui il dossier. Non sono un novellino, metto in giro carta stampata da parecchio tempo. Ne ho viste, ne ho sentite e ne ho dette tante. Dunque, prevedo con chiarezza certe reazioni. Le più vivaci non verranno, probabilmente, dai “cattivi mangiapreti”. Verranno, magari, da certi “buoni cattolici” (e uso l’aggettivo senza ironia: a nessuno ho mai negato a priori almeno la buona fede. Ed era lo stesso don Escrivá a confidare, sospirando, che la persecución peggiore gli venne – per tutta la vita, ma continuò, come vedremo bene, anche dopo la morte – da los buenos all’interno della Chiesa stessa).Tra coloro che troveranno questo rapporto troppo benevolo, i più generosi mi sospetteranno di ingenuità, per non avere capito il trucco occulto che sta sotto certe apparenze edificanti dell’Opus Dei. Un naïf che è stato circuito; oppure, un superficiale che non è stato in grado di scorgere cosa ci sia davvero “sotto” o “dietro”. Altri, meno gentili, diranno che questa non è “un’indagine”, come annuncia il titolo, ma una “apologia”, per giunta malamente travestita; magari, pure prezzolata. E se non proprio il denaro, ciò che mi ha mosso le dita sulla tastiera deve essere stato il pregiudizio positivo, forse la faziosità settaria. Non ho altra replica se non la sola possibile al cronista: riferisco dei fatti, non delle impressioni. Mi baso sempre e solo su ciò che ho visto e su ciò che sta nelle fonti scritte, ufficiali o no che siano. Ed è su questi fatti e su quelle fonti che attendo, semmai, smentita. Se qualcuno è in grado di fare meglio, lo leggerò con gratitudine. Ciò che a me è riuscito di raccogliere (e di capire, dopo averci rimuginato sopra a lungo) sta qui. Ho cercato soprattutto di comprendere – io per primo – che cosa sia, come “funzioni” quest’Opera, quali siano i “meccanismi”, sia mentali che istituzionali, che la muovono. Un lavoro di informazione, dunque: e che deve fare di diverso un giornalista? È un lavoro che può avere ovunque – e non qui soltanto – conseguenze positive per la convivenza fra gli uomini. Non è casuale l’esergo che ho posto in apertura, e che è tratto dall’opera di un cristiano antico, dunque di qualcuno cui la charitas stava particolarmente a cuore: “si smette di odiare allorché si smette di ignorare”. Ammoniva qualcun altro – nella stessa linea - che, se si vuol continuare a diffidare di qualcosa o di qualcuno, bisogno evitare con cura di conoscerli. Quanto alla mia prospettiva di credente (ricordata con chiarezza fin dalle prime righe), penso che possa essere di aiuto, piuttosto che di ostacolo, per capire cosa sia l’Opus Dei. Così come sarebbe di aiuto nel comprendere ogni altra istituzione cristiana, a cominciare dalla Chiesa stessa. Le ragioni cerco di spiegarle in un capitolo apposito, il settimo. Per anticipare la sostanza, e pur rinviando per ulteriori considerazioni non solo a quelle pagine, ma anche a tante altre di questo dossier (…): ogni esperienza religiosa può essere legittimamente valutata solo con strumenti adeguati. E, dunque, con categorie anch’esse religiose. Nella convinzione profondo dei suoi ottantamila membri di tutte le nazionalità del mondo, l’ingresso e la militanza nell’Opus Dei sono, innanzitutto, un’esigenza spirituale e un’esperienza di fede. Senza mettere questo in conto, si rischia di non capire. O, peggio (come si dirà), di capire cose sbagliate.
Il limite del libro di Messori è che svolge l’indagine tutta interna all’Opus Dei senza vedere perché numerosi adepti per diversi motivi lasciano l’organizzazione. Il libro di Emanuela Provera già numeraria dell’Opus Dei riporta dichiarazioni di tanti transfughi ognuno dei quali ha spiegato perché ha dovuto o voluto lasciare. Da questo libro si rilevano le denunce di alcuni ex. Come vivono i numerari. La caccia alle vocazioni. I documenti “non ufficiali” occultati alla Chiesa. Il violento distacco dalla famiglia. La manipolazione delle coscienze. L’espropriazione dei beni. Il lavoro non retribuito. Tante sono le testimonianze riportate nel libro che ci fanno capire il clima nel quale vivono gli adepti. Franca Rotonnelli De Gironimo, ex soprannumeraria dice: “Stento a credere che in ambiente ecclesiastico non siano giunte le denunce di madri e padri trafitti dal dolore per aver perso i figli, inghiottiti dall’Opus Dei. Perché si continua a tacere?". Forse ha ragione Vittorio Messori con la sua “Indagine”, forse vi sono cose diverse; In ogni caso come si vuol controllare lo Ior anche l’Opus Dei come tante altre organizzazioni ecclesiali deve essere controllata per evitare che circolino accuse come quelle sopra formulate.
_______________________________
LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA

IRONIA DI HAMAS















Soldato israeliano; "Visto? Ci stiamo solo difendendo"