Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
_____________________________________________________________


ULTIMI INSERIMENTI
- 1/5/2004
(cultura - scienza - fede)
LA PASSIONE DI CRISTO - Così come è avvenuta

_____________________________________________________________
- 31/10/2004
(Difesa della vita)
ARE THE DEAD REALLY DEPARTED WHEN WE REMOVE THEIR ORGANS ? - On a subject concerning the end of life, and that is particularly the matter of the removal of organs from corpses

_____________________________________________________________
- 31/12/2004
(Europa)
LA FINE DELL'UNIONE EUROPEA - L'ingresso della Turchia in Europa

_____________________________________________________________
- 7/1/2005
(Difesa della vita)
QUESTIONI MORTALI - L'attuale dibattito sulla morte cerebrale e il problema dei trapianti di R. BARCARO e P. BECCHI- Introduzione

_____________________________________________________________
- 20/5/2005
(Difesa della Vita)
I CATTOLICI SI ASTENGONO SUL VOTO DEL REFERENDUM - Volantino

____________________________________________
- 31/5/2005
(Progetto Europa)
L'EUROPA E LA GEOPOLITICA AMERICANA - Chi domina il blocco eurasiatico-africano domina il mondo

____________________________________________

- 30/9/2005
(Una voce)
TORNIAMO ALLA MESSA IN LATINO - A seguito della Messa in "zeneize" una lettera di Francesca Poluzzi

____________________________________________

- 15/4/2006
(Difesa della vita)
DONARE GLI ORGANI E MORTE CEREBRALE
Le cose da sapere di Carlo Barbieri
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________


- 30/1/2008
(vita)
WELBY E IL PENSIERO CATTOLICO
Condanna dell'eutanasia di Carlo Barbieri
___________________________________

- 30/1/2008
(vita)
WELBY: RIFIUTO DI CURE O EUTANASIA? (parte I)
Considerazioni giuridiche sul caso Welby del prof. Paolo Becchi
___________________________________


- 3/4/2008
(vita)
MORTE CEREBRALE E TRAPIANTO DI ORGANI
Libro del Prof. Paolo Becchi - recensione del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 3/4/2008
(vita)
LA MORTE CEREBRALE E' LA FINE DELLA VITA?
relazione della Dott. Rosangela Barcaro
___________________________________

- 8/7/2008
(vita)
INFORMAZIONE
La disinformazione sui problemi dei trapianti può essere colmata da alcune letture - consigli del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 20/11/2008
(vita)
Il nuovo regolamento sulle modalità per l'accertamento e la certificazione della morte. Primi rilievi critici.
del Prof. Paolo Becchi
___________________________________

- 1/10/2009
(vita)
La biopolitica non ammette la libertà di coscienza
Prof. Paolo Becchi
___________________________________
- 30/10/2009
(Archivio)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 30/10/2009
(Incontro)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 10/1/2012
(vita)

___________________________________

- 20/1/2012
(voce)

___________________________________

- 20/1/2012
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 19/2/2012
(Cultura)

___________________________________

- 1/1/2013
(una voce)
___________________________________

- 7/1/2013
(vita)

___________________________________

- 7/1/2013
(voce)

___________________________________

- 17/3/2013
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 17/5/2013
(voce)
___________________________________

      Foglio di comunicazione interna
www.cattolicigenovesi.org
Non ho pentimenti. Dovessi ricominciare farei esattamente quello che ho fatto; mi sposerei anche. Con un’altra, naturalmente.

Raimondo Vianello

SANTI E BEATI

San GREGORIO I, Magno Papa e dottore della Chiesa - Festa 3 settembre
(Papa dal 03/09/590 al 12/03/604)
Nacque verso il 540 dalla famiglia senatoriale degli Anici e alla morte del padre Gordiano, fu eletto, molto giovane, prefetto di Roma. Divenne poi monaco e abate del monastero di Sant'Andrea sul Celio. Eletto Papa, ricevette l'ordinazione episcopale il 3 settembre 590. Nonostante la malferma salute, esplicò una multiforme e intensa attività nel governo della Chiesa, nella sollecitudine caritativa, nell'azione missionaria. Autore e legislatore nel campo della liturgia e del canto sacro, elaborò un Sacramentario che porta il suo nome e costituisce il nucleo fondamentale del Messale Romano. Lasciò scritti di carattere pastorale, morale, omiletico e spirituale, che formarono intere generazioni cristiane specialmente nel Medio Evo. Morì il 12 marzo 604.
_______________________________
EDITORIALE
TANTE PAROLE BELLE MA CONCLUSIONI INSOSTENIBILI

Da quando Renzi ha formato il nuovo governo si sono sentite tante affermazioni di ottimismo, tanti proclami ma a parte i famosi 80 euro che sono stati un bel biglietto di presentazione che ha fatto schizzare verso l’alto i consensi per il suo inventore, non abbiamo visto altro. Il tempo delle chiacchiere è finito e Renzi avendo accettato tutte le regole che vengono da Bruxelles tranne qualche piccola correzione sulla flessibilità molto dubbia da ottenere; adesso deve passare al sodo cioè tirare fuori i soldi dalle tasche degli italiani. La storia dei risparmi sulle spese inutili e sugli sprechi possono valere qualche decina di miliardi ma poi, se bisogna raggiungere gli obiettivi del 3% rapporto deficit Prodotto interno lordo (Pil), se si deve ridurre il debito pubblico del 5% annuo dove si prendono i soldi? Siccome si va avanti giorno per giorno, adesso si parla di trovare 20 miliardi ma poi, solo per il 2015 quanto altri miliardi dobbiamo trovare? Forse 50, oppure 40 o magari solo 30. La domanda è sempre la stessa: dove li troviamo? Qualche economista ha proposto di creare una specie di fondo attraverso il conferimento dei beni pubblici di 4 o 500 miliardi che vengono dati in garanzia ad una società che gestirà questi beni in vario modo anche vendendoli o facendoli fruttare con una gestione oculata. Nello stesso tempo, questa società emetterebbe delle obbligazioni con varie scadenze in modo da disporre subito del denaro liquido che servirebbe a ridurre il debito pubblico. Operazione già tentata in passato ma senza un pieno successo. In più occasioni lo Stato italiano ha dovuto finanziare il Fondo che non era in grado, con la sua gestione a rimborsare le obbligazioni. In ogni caso questo tipo di operazione rinvierebbe il pesante aggravio che minaccia le tasche dei contribuenti. Seguire tutte le disposizioni che ci vengono imposte per riequilibrare il bilancio e ridurre il debito pubblico nei tempi stabiliti è impossibile. Si dissanguerebbe il Paese senza riuscire a migliorare la situazione economica; anzi, si aggraverebbe. Quindi, chiunque governi l’Italia deve dire all’Ue che non si possono rispettare i parametri imposti. Pertanto, è necessario diluire in un tempo più lungo l’adempimento di questi obblighi. Altrimenti, bisogna uscire dall’euro visto che a queste condizioni finiremo fuori lo stesso.

Rino Tartaglino

_______________________________

ILLUSTRAZIONE: Vignetta di Vauro: Renzi vuol fare la riforma della scuola ma non ha i soldi.
_______________________________


GLORIA A DIO

Il Signore regna: si è avvolto di splendore e circondato di forza. Stabile è il mondo: non sarà scosso. Tu sei eterno, o Signore, saldo è il tuo trono da sempre. Alzano la loro voce, Signore, alzano la loro voce gli oceani, alzano il loro fragore. Più che la voce degli oceani, più che le onde del mare, potente è il Signore nel cielo. Stabili sono le tue leggi, santo sei Tu nel tuo tempio, Signore, oggi e per sempre.

(Salmo 93/ 1 a 5)

Succede al vecchio, e io lo sono di avere scarsa mobilità, di non produrre più eventi. Mi è dato ancora la contemplazione della natura nella sua grandiosità e nella sua immensa bellezza. Ed anche piccole cose quali un fiore, il volare delle rondini, il tramonto, vengono godute da me come meraviglie. È stupefacente che penso quello che voglio dire e le parole che escono dalla mia bocca. Ma ancor più stupefacente è sapere che qualcuno ha pensato quanto esiste e questo si è realizzato e sviluppato. Come non dire lode a Dio? L’universo è il suo tempio. Lo è anche la nostra anima. In ogni chiesa, una lampada rossa brilla la luce: Gesù, Verbo eterno, è nel tabernacolo. Ci attende salvifico, pieno d’amore.

Renzo Mattei

_____________________________

1/9 - MINACCE: Il potente capo mafioso Totò Riina durante l'ora d'aria del suo passaggio nel carcere di Opera ha fatto alcune confidenze ad altro detenuto che sono state prontamente registrate. Parlando di don Ciotti, Riina ha detto: "Questo prete è una stampa e una figura che somiglia a padre Puglisi... Ciotti, Ciotti putissimu pure ammazzarlo... ". Alla notizia don Ciotti ha commentato: " Lotto per fedeltà al Vangelo". Poi parlando di altri personaggi del mondo cattolico Riina ha espresso severa critica alla beatificazione del giudice Livatino, il giudice ragazzino assassinato nel 1990. Poi passa a criticare il discorso del Papa Giovanni Paolo II per la famosa omelia di Agrigento nel quale invitava i mafiosi al pentimento. Commenta Riina: "Pentirci? Siamo gente educata".
Con i metodi giudiziari adottati dallo Stato italiano non si ottengono le due cose che devono essere implicite nella lotta al crimine: 1) il pentimento del malfattore; 2) la fine della criminalità organizzata. Contro i mafiosi lo Stato non ha deterrenza. Le punizioni sono blande ed a queste i mafiosi che vengono condannati sono ben abituati al sistema carcerario. Di fronte a certe dichiarazioni, il giorno dopo per dimostrare che la giustizia non scherza il mafioso deve essere immediatamente processato con un supplemento di pena. Il mafioso quando esce di galera deve essere pentito perché ha perso molto di più di quanto ha guadagnato dalla sua attività illecita.
_____________________________
1/9 - EQUIVOCI: L'Europa è diventata il palcoscenico degli equivoci come se politici e banchieri recitassero le parti di una commedia. Spesse volte si sentono affermare cose diverse da politici di altri Paesi ma interpretate come se vi fosse concordanza. Altre volte, si dicono cose uguali ma si intendono in maniera diversa. La telefonata della Merkel al governatore Bce Mario Draghi deve essere interpretata come un freno alla sua azione di politica dei tassi bassi. Invece, dal comunicato ufficiale la cosa deve essere interpretata in altro senso. Altro caso è quello della flessibilità. Alcuni Paesi, come l'Italia, la invocano. La risposta è che prima bisogna fare le riforme e poi ci sarà più flessibilità. Altre volte si dice che la flessibilità c'è già e quindi il discorso è chiuso.
Per arrivare alla soluzione dei problemi bisogna per prima cosa presentare le diverse situazioni e poi in termini chiari possibilmente con dati alla mano si fanno proposte. Gli equivoci sono soltanto una forma verbale per rinviare la soluzione dei problemi.

1/9 - POLONIA: L'economia polacca funziona. la crescita del 2014 è prevista nella misura del 3,3% contro lo 0,4% della media dell'Eurozona. la Polonia è l'unico Paese ad aver passato indenne la crisi che ci segue dal 2008. Il segreto di questo successo viene indicato nei bassi salari e nel non aver aderito all'euro.
Noi nell'Eurozona operiamo in condizioni totalmente diverse; quindi con risultati negativi.
_______________________________

2/9 - ETEROLOGA: Con la Toscana in testa, cinque Regioni si affannano intorno all'eterologa. Dopo la sentenza della Consulta che ammette l'eterologa ma bocciata dalla legge 40 e dopo che qualche luminare della Corte Costituzionale ha detto che non occorrono altre leggi, Queste Regioni, in contrasto con la decisione del Ministero di investire il Parlamento della stesura di una legge con le linee guida e le disposizioni operative, hanno deciso di operare con urgenza. Non c'è niente per loro di più urgente. Bisogna fare presto perché qualche coppia possa avere un figlio che come padre o madre sia un estraneo.
Le Regioni come altri enti locali sono alla base di tanti sprechi che hanno gonfiato il debito pubblico ai livelli attuali, invece di provvedere a far quadrare meglio i conti si occupano di aggravarli. La procedura per l'eterologa oltre ad essere cosa da disapprovare ha un costo di circa 3.000 euro che sarebbero, secondo le Regioni a carico della Sanità pubblica cioè delle Regioni. Altra cosa, siccome la Consulta come già altri giudici si cimenta ad inventare leggi, possibile che nessuno rilevi davanti al Parlamento questa anomalia? Non siamo esperti in diritto ma non siamo così deficienti da non capire che certe sentenze non sono costituzionali.
_ ______________________________
2/9 - MILLE GIORNI: Renzi prima parlava di cento giorni e di fare una riforma al mese. Visto che non ha combinato niente, ha spostato in avanti le lancette dell'orologio e già parla di mille giorni per fare quello che deve fare. Così alla fine sarà giudicato per i risultati. Intanto dalle parole di Renzi, esce l'intenzione di adottare per la riforma del lavoro il modello tedesco. In pratica avremo il mini job, lavori da 400 euro, lavoro precario con eventuale sussidio e con obbligo, in caso di disoccupazione, di svolgere lavori anche per un euro l'ora.
In pratica si punta a realizzare posti di lavoro riducendo il costo del salario. Renzi vuole durare una legislatura con la storia dei mille giorni. Se impiega quasi tre anni, è difficile dire se non ci deluderà prima. Tutto questo tempo non c'é.

2/9 - KISSINGER: L'ex segretario di Stato Usa, Henry Kissinger propone come formula per la pacificazione in tutti gli angoli della terra la creazione del Nuovo Ordine Mondiale (NOM). Riassumendo, in pratica la pax americana. Dare tutto il potere ad una élite che governa il mondo. Ovviamente questa élite sarebbe come abbiamo detto americana, a tutti verrebbe imposto il modello democratico. Tutti i Paesi sarebbero governati secondo il pensiero e gli interessi di questa organizzazione.
Per colpa dei nostri cattivi governanti l'Europa ce l'ha già l'élite e siamo in crisi. Non è necessario creare altre istituzioni ufficiali per tiranneggiarci meglio.
________________________________

3/9 - RIFORMA DELLA SCUOLA: I punti della riforma illustrati da Renzi sono due: 1) nuove assunzioni per 150.000 precari; 2) abolizione degli scatti di anzianità ed aumenti legati al merito. Renzi ha detto: "basta supplentite". Il nostro primo ministro va avanti tra scetticismo e critiche da parte del suoi stessi colleghi di partito. Critiche da Monti e dalla Camusso ma anche da Massimo D'Alema che accusa il governo di fare tanti annunci ma combinare poco.
Quando si è precari è giusto sperare di passare di ruolo; ma, la cosa non può essere un dato buttato lì senza aver fatto bene i calcoli e valutate le situazioni. In precedenza l'incaricato ai risparmi sulla spesa della Pubblica amministrazione (spending review), Cottarelli aveva indicato esuberi per 85.000 addetti. Poiché, questo non faceva comodo all'immagine del governo è stato subito cancellato dai provvedimenti. Abolire gli scatti di anzianità sostituendoli con compensi in base al merito è cosa molto difficile da realizzare. Se il merito consiste nel lavorare di più seriamente vuol dire fare a meno di un po' del personale; inoltre, questo lavoro va pagato e non certo con qualche decina di euro. Altrimenti, il merito consiste nell'elaborare programmi, progetti che in molti casi sono cose improvvisate che non servono a niente. A questa attività affluirebbero le solite insegnanti chiacchierone che invece di fare lezione passerebbero molto tempo nelle sale di riunione ad elaborare questi inutili progetti. Quando uscirono i decreti delegati si verificarono esperienze del genere che dimostrarono tutta la loro inutilità e furono poi cancellate. La terza ipotesi è che la storiella dei premi alla meritocrazia sia una scusa per abolire gli aumenti di stipendio vista la difficoltà di acquisire meriti.
____________________________
3/9 - LA SFIDA: Ancora una esibizione di una pubblica decapitazione da parte delle soldataglie dell'Isis. Ancora un video choc come minaccia e sfida ai bombardamenti Usa. Decapitato un altro giornalista americano. L'Isis minaccia ora di uccidere un ostaggio britannico. Si dice che Obama non abbia una strategia.
Prima hanno fatto delle guerre con scopo di rapina adesso che potrebbe essere per motivi nobili e disinteressati, non hanno una strategia. Ovviamente gli europei sono al loro sevizio.

3/9:L'EX COMPAGNA: Esce il libro dell'ex compagna - non moglie - del presidente Hollande. Valerie Trieweller si vendica di tutti i tradimenti e racconta i fatti più imbarazzanti del presidente. Il libro ha pieno successo.
Quando il concubinaggio finisce, a volte, si scoprono gli aspetti più meschini di questa associazione.

3/9 - BLOCCO DEGLI STIPENDI: Secondo il governo ancora per un anno ci sarà il blocco degli stipendi. Il sottosegretario alla Pubblica amministrazione Angelo Rughetti ha detto: "Il governo deve fare delle scelte e non si può dare tutto a tutti".
Il governo fino a quando sono parole non manca di farci delle prediche sul radioso avvenire prossimo venturo; poi, quando si passa al sodo allora non si può dare tutto a tutti e si lasciano le cose come stanno.
_____________________________________

4/9 - LA MARIJUANA FA MALE: Più volte abbiamo indicato che l'uso della marijuana è nocivo alla salute. Vi sono studi come quello del prof. Malerba che ne danno ampia prova. In un articolo del prof. Giuseppe Remuzzi apparso sul Corriere della Sera (3/9/14) ribadisce il concetto che la marijuana fa male specialmente ai ragazzi. crea problemi di concentrazione nello studio e sul lavoro e, secondo i più recenti dati medici, può generare dipendenza: questo succede a uno su dieci dei fumatori abituali. la cannabis provoca a volte ansia, irritabilità, angoscia, perdita del sonno che sono segni di astinenza specialmente se il soggetto è in fase di sviluppo. La cannabis riduce la reattività dei neuroni che producono dopamina e questo predispone al bisogno di altre droghe. Chi fuma cannabis rischia di avere bronchiti e polmoniti perché compromette il sistema immunitario degli organi respiratori e nel sistema circolatorio di avere un infarto o un ictus.
Questi dati negativi si conoscevano già da anni ma il fatto che la notizia sia riportata in prima pagina del più importante quotidiano nazionale può far pensare che nelle alte sfere non tutti siano favorevoli alla legalizzazione delle droghe cosiddette leggere che poi leggere non sono.
____________________________
4/9 - SANZIONI: Mentre continuano gli scontri nell'Ucraina dell'Est, gli Usa minacciano ulteriori sanzioni contro la Russia. Putin intanto offre al governo ucraino un piano di pace in sette punti. Nello stesso tempo la Russia dichiara che prenderà provvedimenti se si dovessero adottare altre sanzioni.
Il gioco si fa sempre più inutilmente pericoloso. Gli europei da questa strategia hanno solo da perdere. speriamo decidano di non seguire gli Usa nelle loro velleità.

4/9 - FINANCIAL TIMES: L'editorialista economico del Financial Times, Martin Wolf ha scritto un libro dal titolo "The shifts and the shocks" che ha per argomento la crisi economica dell'Eurozona. L'autore dice che l'adozione dell'euro è stata una idiozia. In nessun Paese tranne la Germania e la Gran Bretagna vi è stata una seria analisi. Tutti gli altri Paesi che hanno adottato l'euro hanno pensato che con la moneta unica sarebbero risolti tutti i loro problemi; invece non è stato così. In Europa sono state adottate politiche contraddittorie col risultato di ampliare la crisi. Per quanto riguarda l'Italia Wolf propone che si debbano fare risforme strutturali profonde altrimenti vi sarà un lento ed inesorabile declino.
La moneta unica poteva essere una occasione solo se la Banca Centrale avesse adottato un sistema di difesa del debito pubblico dei vari Stati. Personalmente siamo contrari a questo euro perché la gestione del sistema monetario deve essere dello Stato e le banche sono solo esecutrici di ordini. Il debito pubblico deve essere tutto all'interno dello Stato e non derivare dall'estero. Il sistema attuale pone i vari Stati in balia degli strozzini internazionali e questo è pericoloso.
_____________________________________

5/9 - DON MAZZI: Sul setimanale Gente, il famoso prete televisivo don Antonio Mazzi, quello che forse non ha mai indossato la talare e che si occupa del recupero dei tossicodipendenti, in una pagina si improvvisa moralista e teologo parlando della comunione ai divorziati. l'ineffabile don Mazzi dà per scontato che il Papa conceda la comunione ai divorziati e poi si lancia in una sorta di giustificazioni secondo le quali si devono superare gli steccati di una vecchia morale. Continua don Mazzi riportando le parole di Padre Pepe di Paolo: "Una sorta di sessuofobia ha dominato nei secoli la Chiesa, soprattutto quella legata alla gerarchia (perché ne esisteva anche un'altra?), e, di conseguenza, più attenta alle norme che alle persone, alla lettera che allo spirito. Nel mondo la maggior parte delle coppie va a vivere direttamente. Molto prima che in Italia, queste situazioni hanno obbligato i pastori di anime a privilegiare una pastorale di avvicinamento e di ascolto". Infine, conclude il modernista don Mazzi: "Nei secoli ha dominato una sorta di dottrina che riduceva la morale ad un lungo elenco di proibizioni legate al sesso e magari non diceva niente su altri temi come la povertà, l'onestà, il rispetto, il pagare le tasse".
Don Mazzi facendo riferimento al Medio Evo evidenzia tutta la sua ignoranza parlando di cose che non conosce. Basta ricordare la vita e le opere di San Francesco per capire qual'era il pensiero dei cristiani e della Chiesa sulla povertà. Al giovane che chiedeva a Gesù cosa doveva fare per salvarsi l'anima, Gesù risponde: "Osserva i Comandamenti". Quindi, esistono delle norme che devono essere osservate. Nel tempo queste norme non sono cambiate. Nel tempo presente dove la società è sempre più degradata, non possiamo demandare al popolo di riformulare i Comandamenti per adattarli ai nuovi comportamenti. Il divorziato risposato vive in uno stato di peccato e se non si ravvede e ripara in qualche modo secondo l'autorità della Chiesa non può fare la comunione. Cambiare la norma senza il pentimento e la riparazione vuol dire andare contro la legge di Dio.
_____________________________________
5/9 - DRAGHI, GIU' I TASSI: Il governatore delle Bce, Mario Draghi ha deciso di ridurre i tassi al minimo storico, abbassandoli dallo 0,15% allo 0,05% questo favorirebbe un incremento di liquidità sui mercati e darebbe uno strumento per la crescita. Quindi una misura non convenzionale per fermare il processo di indebolimento dell'economia dell'Eurozona. Altro provvedimento della Bce riguarda l'acquisto di titoli delle cartolarizzazioni, mutui compresi che sono un blocco per le attività bancarie. L'operazione di acquisto ammonterebbe a 500 miliardi.
Tenuto conto dei limiti imposti dall'Ue alla Bce, questa operazione rappresenterebbe il massimo consentito. Adesso spetta alla politica rendere competitiva l'attività economica. Nei limiti del possibile la Bce ha fatto la sua parte.

5/9 - SCIOPERO: A seguito dell'annuncio del governo di bloccare gli stipendi dei dipendenti pubblici anche per il 2015, i sindacati delle forze dell'ordine (polizia, carabinieri, vigili del fuoco, aeronautica, esercito, finanza e marina) minacciano lo sciopero. Renzi preso alla sprovvista: "Riceverò di persona gli uomini in divisa ma non accetto ricatti".
Una questione sindacale non è un atto di lesa maestà. Quindi, si deve discutere presentando un quadro d'insieme che deve servire come base di una trattativa.
_____________________________________
6/9 - CESSATE IL FUOCO: Raggiunta l'intesa per un cessate il fuoco in Ucraina tra il governo di Kiev ed i separatisti filorussi. Cessano le ostilità, scambio di prigionieri tra le due parti ed il Presidente ucraino Poroshenko si dice pronto a concedere l'autonomia all'Est. Intano la Nato assedia Putin con sanzioni che saranno varate se sarà violata la tregua e con cinque nuove basi militari ai confini con la Russia.
Sarà una tregua che durerà poco perché nessuno dei contendenti ha ottenuto ciò che voleva. La Russia non vuole che l'Ucraina entri nella Nato cosa che invece vuole l'America. Il governo di Kiev è solo una pedina del grande gioco.

6/9 - CONTRORDINE, LA MARIJUANA FA BENE: Funziona contro la nausea, il vomito e l'inappetenza nei pazienti affetti da cancro e Aids. La cannabis viene utilizzata contro i dolori cronici e neuropatici soprattutto per quelli provocati dalla sclerosi multipla. Nei traumi cerebrali, nei reparti di riamìnimazione si usano prodotti a base di cannabis, funziona anche per il glaucoma e l'epilessia. Indicato anche per che soffre di sindromi ansioso-depressive. Abbiamo una svolta terapeutica secondo la quale è permesso la coltivazione in laboratori dell'esercito della marijuana che sarà utilizzata a scopo terapeutico.
Vi sono studi che dimostrano, come indicato più sopra che fumare la marijuana fa male specialmente agli adolescenti. Tuttavia, vi possono esser medicinali che vengono estratti da veleni, da stupefacenti o droghe in generale e possono essere utilizzati come elemento di cura. Questi presidi terapeutici sono sempre stati usati se sono efficaci. Confermiamo, l'uso a scopo ricreativo come si dice con un eufemismo degli stupefacenti e della marijuana fa male. Le persone in malafede che aspirano ad introdurre la liberalizzazione delle droghe perché può essere un affare economico anche se arreca danno alla società con la scusa che certe patologie possono essere curate con estratti di queste droghe. Tutti gli espedienti sono buoni e vengono utilizzati dai Poteri Forti per diffondere l'uso della droga nella società. La loro aspettativa è trasformare una attività criminale in una rispettabile e redditizia attività industriale. Il fatto che poi una buona parte della società sia costituita da zombies a loro non interessa.
_______________________________

UNA MINISTRA GIOVANE E BELLA
È MEGLIO DI UNA VECCHIERELLA

La piddina Bindi Rosa
questa volta un po’ irosa:
"Io che sono più competente,
Renzi non mi ha dato niente.
Cara Rosa, non ti crucciare,
la mia scelta posso spiegare.
Son i vecchi da rottamare,
per i giovani da premiare.
Una ministra giovane e bella,
è meglio di una vecchierella.
Non saranno competenti
ma col sorriso avvincenti.
Poi sono di bella presenza
non mi fanno concorrenza.
Non han niente da dire,
però sempre lo san dire.
E' la politica dell’apparenza
è in programma l’avvenenza.
Mille giorni saran passati
senza eclatanti risultati.
Se l’Italia non sarà cambiata,
per l’immagine è migliorata.

_______________________________




6/9 – SCOZIA INDIPENDENTE?: Il 18 settembre gli scozzesi saranno chiamati alle urne per decidere se vogliono continuare a far parte del Regno Unito oppure avere uno Stato indipendente. Secondo l'ultimo sondaggio i secessionisti sarebbero di poco in vantaggio sugli unionisti. A parte le considerazioni storico sentimentali degli indipendentisti che ricordano quando la Scozia era uno Stato indipendente e questo potrebbe avere un valore nella scelta, vi possono anche essere altre motivazioni di tipo economico a spingere in questa direzione. Con l'indipendenza la Scozia avrebbe i benefici del petrolio del Mar del Nord che nel 2018 raggiungerebbe la cifra di 57 miliardi di sterline. Nello stesso tempo la Scozia potrebbe perdere posti di lavoro a seguito della divisione da Regno Unito. Esiste poi il problema della moneta. Quale moneta adotterà la Scozia? problema non chiarito. Gli unionisti temono che la divisione porti ad una grave crisi monetaria non solo per la Scozia ma anche per l'Inghilterra col rischio di forti svalutazioni della sterlina.
Se vincono gli unionisti, non succede niente, tutto continua come prima; invece, se vincono gli indipendentisti fare previsioni è molto difficile.
_______________________________

7/9 - SONDAGGI: Due italiani su tre hanno fiducia nel primo ministro Matteo Renzi che porta i consensi dal 61% al 64%; tuttavia, le sue mosse per la ripresa economica non convincono. Le percentuali oscillano tra il 12 ed il 24%. Sulla compagine governativa il consenso è del 58%.
Si vede che Renzi è più simpatico che capace.
_______________________________

7/9 - NEMICI IN CASA: Dal crescente afflusso di profughi e di immigrati si chiede agli islamici presenti tra noi di mostrarsi uomini d'onore e prendere posizione pubblicamente contro le persecuzioni e gli atti di crudeltà di cui sono vittime i cristiani ed alcune minoranze religiose fino a concludere: "Altrimenti dovrebbero avere il coraggio di allontanarsi dalle nostre terre, perché nessuno vuole avere dei nemici in casa". Con queste parole il vescovo di Imola. Tommaso Ghirelli non l'ha mandata a dire. A queste parole hanno fatto seguito affermazioni polemiche e di entusiasmo. Per il più importante giornale nazionale, queste affermazioni hanno entusiasmato la rete dei crociati nostalgici della guerra di religione. Sempre secondo il giornale della massoneria, "l'anima conservatrice" dell'episcopato italiano negli ultimi tempi per iniziativa dell'arcivescovo di Ferrara Luigi Negri ha denunciato la prevalenza della volontà di dialogo ad ogni costo che deprime la verità e le responsabilità storiche che fanno capo a certe formulazioni ideologiche-religiose che rendono permanente il pericolo per i cristiani". Mentre, dice il giornalone, "la Santa Sede è stata attenta ad arrestare sul nascere le pulsioni "crociate" nate come reazione agli orrori dell'Isis".
Per il giornalone dire ai musulmani di essere leali e non venire a farci la guerra altrimenti è meglio che se ne vadano, susciterebbe l'entusiasmo dei nostalgici delle guerre di religione. Noi siamo di diverso avviso, le parole del vescovo di Imola sono solo parole di buon senso. Giusta l'affermazione dell'arcivescovo di Ferrara il dialogo ad ogni costo deprime solo la verità perché mette tutte le religioni sullo stesso piano. Quindi, solo rapporti diplomatici con le altre religioni che per noi sono false. Per il giornalone, le guerre dei massoni Bush, Clinton, Obama vanno tutte bene se hanno per oggetto il petrolio e le fonti energetiche; invece, se qualcuno tenta di difendere i cristiani allora questa è una guerra di religione che non si può fare.
_______________________________
7/9 - ONU DELLE RELIGIONI: L'accorato appello del Papa, che ha parlato di una Terza guerra mondiale che si sta combattendo a tappe, ha reso urgenti gli sforzi che pochi, in verità stanno compiendo per scongiurare l'inevitabile. La Comunità di Sant'Egidio che da decenni continua a promuovere l'incontro con tutte le religioni con l'obiettivo di percorrere il sentiero che deve portare alla pace. Qualcuno si è spinto anche più in là evocando la possibilità di creare un Onu delle religioni. A farsi portavoce di tale iniziativa è stato Shimon Peres che ne ha parlato l'altro giorno con il Papa. Analoga proposta era stata fatta in precedenza dal principe di Giordania Hassan che aveva indicato la città di Istanbul (Costantinopoli) come sede più adatta.
L'argomento tolleranza, libera manifestazione della fede religiosa, sono argomenti da affrontare in sede di rapporti diplomatici e non certo in riunioni di massa che finiscono per indicare alla gente comune che una religione vale l'altra ed è il contrario dell'evangelizzazione che invece deve essere il nostro impegno. Creare l'Onu delle religioni è creare una istituzione dominata dalla massoneria. Sarebbe un passo avanti verso il sincretismo religioso.

_______________________________




ANNOTAZIONE
IL NOSTRO NEMICO E’ L’AMERICA NON LA RUSSIA
Si chiama S2277, ed è un documento ufficiale del Senato americano, depositato il 1° Maggio scorso da 22 senatori repubblicani. Il titolo è Russian Aggression Prevention Act e la sua funzione è di «prevenire ulteriori aggressioni della Russia all'Ucraina e ad altri Paesi dell'Europa e dell'Eurasia». In pratica, il documento è la pianificazione di come avverrà la guerra alla Russia e di come gli Stati Uniti la stanno preparando. Ciò che in questi giorni sta attuando la Nato in Polonia, in Romania e nei Paesi Baltici è solo un inizio già scritto in questo documento, che aiuta a capire com'è stata programmata l'escalation militare contro la Russia. Il rafforzamento della Nato si concentra soprattutto su due azioni: 1) aumento delle capacità militari di Polonia e repubbliche baltiche attraverso lo stanziamento «permanente» di forze Nato; 2) completamento del programma Bmd ( Ballistic Missile Defence ) attraverso la dislocazione nell'Europa orientale di sistemi missilistici. Obama con la sua visita in Polonia ha detto: «Il nostro impegno per la sicurezza della Polonia e la sicurezza dei nostri alleati in Europa centrale e orientale, è una pietra angolare della nostra sicurezza nazionale», La deterrenza prevede: 1) intervento di Washington su Bruxelles, affinché sia velocizzato l'ingresso di Ucraina, Georgia e Moldavia nell'Ue, al fine di «consolidare la loro democrazia»; 2) impegno degli Usa a condizionare la partecipazione della Russia al G8 e alla Banca mondiale, se Mosca non rispetterà «l'integrità territoriale dei suoi vicini e non accetterà di aderire agli standard delle società democratiche»; 3) sanzioni da applicare non solo al governo russo ma anche a cittadini e organizzazioni russe, compresi i familiari di funzionari responsabili di atti di illegalità contro l'Ucraina e i paesi aggrediti. La difesa dell'Ucraina e degli altri paesi euroasiatici dall'aggressione di Mosca riguarda: 1) rifornimento diretto di armi su «richiesta» dei governi minacciati; 2) riconoscimento di Ucraina, Georgia e Moldavia come «Alleati Maggiori Non-Nato ( Major Non-Nato Ally )», qualifica che consente di fatto di considerarli membri Nato anche se ancora la loro adesione non è stata ratificata; 3) accordi bilaterali con Azerbaigian, Serbia, Montenegro, Bosnia, Kosovo e Montenegro per ampliare il supporto militare della Nato (e isolare Mosca). Per la dottrina militare americana tutto questo si chiama «dominio sull'intero spettro», vale a dire non solo il controllo egemonico dei teatri di guerra (cielo, terra, mare, extra-atmosfera e cyberware) ma anche il controllo totale delle risorse energetiche e del soft power.
Dopo la II Guerra Mondiale si è cercato di costruire l’Europa in primo luogo per evitare che qui ci sia un’altra guerra ed ora per colpa degli Usa ci troviamo in una situazione dagli sviluppi pericolosi. La Russia non ha alcun interesse a farci la guerra mentre gli Usa per controllare l’Economia mondiale deve colonizzare economicamente l’Europa e ridurre la Russia ad una potenza di secondo ordine possibilmente non europea. Se i governanti europei fossero qualcosa di meglio di inutili domestici metterebbero alla porta gli Usa realizzando tra tutti gli europei uno Stato forte ed indipendente che non ha nessun motivo per collocare missili puntati contro Mosca; perché, la Russia prima o poi diventerà l’altra parte dell’Europa.
_______________________________
ULTIMA ORA: Violata la tregua in Ucraina l'incognita sono i falchi dei due schieramenti che potrebbero riattizzare gli scontri. I filorussi vogliono uno Stato federale e su questo punto gli accordi della tregua non sono chiari.
_______________________________

IL LIBRO DELLA SETTIMANA

LA FABBRICA DELLA MANIPOLAZIONE
Come i Poteri Forti plasmano
le nostre menti

di E. Perucchietti & G. Marletta
Arianna Editrice - € 9,80
Scriveva profeticamente George Orwell in 1984: ” I grandi cambiamenti culturali che l’umanità affronta da decenni non sono né spontanei né casuali ma sapientemente “fabbricati” dai Poteri Forti”.
Dopo il successo di Governo Globale, gli autori Enrica Perucchietti e Gianluca Marletta tornano ad approfondire le tappe ideologiche del mondialismo, spiegando gli influssi e le tecniche di condizionamento utilizzate dai Poteri Forti per costruire mode e tendenze volte a influenzare e pilotare la mentalità delle masse. Chi controlla il tuo immaginario controlla la tua volontà! Ci ricordano gli autori. Prima di scendere nei particolari facciamo un’affermazione e poi vediamo di rispondere ad una domanda. L’affermazione è semplice: il mondo è governato non dalla politica ma dai Poteri Forti. La domanda è : “Perché i Poteri Forti cercano di manipolare la società? I Poteri Forti vogliono cambiare la società per accrescere e consolidare in maniera definitiva il loro potere a livello planetario. Per realizzare questa libidine di potere che riguarda una esigua minoranza bisogna mettere in crisi principi consolidati situazioni sociali ritenute certe sostituendole con quelle nuove; quindi, bisogna manipolare l’informazione, la scienza, l’etica, la religione e tutto quanto ha a che fare col vivere sociale. Nel Capitolo 1. Le mani sulla mente: Tecniche di manipolazione di Massa, gli autori si occupano di spiegare quali sono appunto queste tecniche adottate per condizionare la mente degli individui. Quali messaggi inviare, l’adozione del metodo ripetitivo fino a creare un condizionamento per cui la soluzione da adottare è quella proposta. Uno dei sistemi adottati è quello di mettere incrisi un modello. La crisi diventa occasione propizia per cambiare le regole del gioco. Un caso proposto che stiamo vivendo tutti i giorni è la crisi economica ottenuta attraverso il sistema dei debiti. Conclusione si realizza una redistribuzione della ricchezza. Non parliamo poi del progetto sperimentale MK ULTRA andato avanti per 30 anni negli Usa dove si sperimentava gli effetti dei farmaci per condizionare il comportamento degli individui. Nel 2 capitolo si parla delle rivoluzioni controllate. Fare qualcosa di nuovo dimostrando che è normale perché esiste già una maggioranza che normalmente fa queste pratiche per cui non possono essere male ma devono essere accettate. Si vuole legalizzare la droga si può cominciare a dire che non fa male. Poi si dice che certi mali possono essere curati con la droga. Così lo Stato autorizza. La droga è un buon affare quindi rendiamola legale. Per intodurre la limitazione delle nascite, popolazioni troppo numerose sono difficili da controllare. Allora si spaventa la gente tirando fuori le teorie di Malthus. La produzione diventa insufficiente per mantenere troppi individui. Dove è meglio cominciare a manipolare i cittadini? Come è ovvio fin da piccoli. Allora la scuola diventa il terreno più adatto. Soggetti malleabili che accettano acriticamente gli insegnamenti che vengono propinati. Così si insegna il sesso nelle scuole come strumento per rendere preparati in anticipo a comportamenti adulti. Si vuole legalizzare le famiglie omosessuali. Il bambino deve essere preparato a scuole che vi possono essere due papà o due mamme altrimenti vengono su con pregiudizi omofobi. Adesso è di moda introdurre nella società la teoria del gender. Ogni individuo indipendente da come si nasce può essere diverso a suo piacimento. Vuole essere uomo anche se nato donna non importa può esserlo. Qui la manipolazione del linguaggio raggiunge i massimi livelli. Si va contro la scienza ma questo non importa. Del resto in tanti campi come quello economico; quello che viene insegnato è il modello economico favorevole al potere delle èlites. Le carriere universitarie si fanno sulla scorta di certi ricerche che contengono un certo dindirizzo. L’industria del divertimento ha bisogno di soggetti che vengono percepiti come eroi del nostro tempo; quindi anche l’arte del presente non avendo solidi principi né ideali è un’arte povera, scadente. Musica rumorosa a volte ossessiva, Arte figurativa incomprensibilmente brutta però non lontana dal mondo che si vuole realizzare. Un ultimo passaggio è il capitolo che tratta della guerra che viene fatta alle religioni, specialmente quella cattolica. I Vangeli sono antisemiti. Gesù parlava male di scribi e farisei. Quindi alcuni passi dei Vangeli vanno cancellati. La Chiesa è colpevole dell’antisemitismo della storia. Queste definizioni servono ad inibire la Chiesa dall’esprimersi. Infatti, infilando nella mente dei cattolici che la modernità è contro il cristianesimo, si è ottenuto che, in molti casi la difesa dei principi morali, quelli veri la Chiesa li abbia difesi molto debolmente. Così tutte le leggi più devianti e perverse finiranno per esser codificate in tutte le legislazioni comprese nei Paesi un tempo cristiani. Conclusione di tutto questo lavoro di condizionamento e di manipolazione della realtà è quello di realizzare un tipo di individuo senza principi morali, senza obiettivi ed in grado di accettare come unico modo di vita di stare in una società dove lui non possiede niente, ha appena il necessario per vivere a fronte di una élite anonima che possiede tutto e stabilisce come vivere, come lavorare, cosa mangiare ed infine cosa pensare.
_______________________________
LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA

PAROLE QUASI UGUALI CON EFFETTI DIVERSI

























Vignetta di Giannelli - Corriere della Sera 4/9/14