Associazione
Cattolici Genovesi

 



















Indice generale
del sito




Collegamenti
a siti consigliati




Home


Mail

 
 
   

 
Christus Vincit


Cattolici Genovesi

Cercare la Verità - Conoscere la Verità - Difendere la Verità


 

Questo sito Internet dal titolo si può rilevare l'intento di affermare nel campo della comunicazione una voce cattolica chiara e forte su ogni argomento che quotidianamente si presenta.
Molti sono i temi che intendiamo affrontare con semplicità e chiarezza in modo da essere compresi da tutti coloro che intendono abitualmente avere contatti.
Noi ci rivolgiamo a tutti e speriamo di fare di questo sito non solo un modo per trasmettere informazioni, idee ma, desideriamo che coloro che troveranno il nostro modo di affrontare gli argomenti di loro gradimento ci facciano conoscere le loro opinioni, ci inviino se credono materiale che in ogni caso verrà esaminato e se ne terrà conto successivamente. Anche per coloro che volessero farci una critica, speriamo garbata, sempre nell'ambito delle nostre possibilità cercheremo di rispondere in qualche modo.
La nostra aspettativa è quella di creare le premesse per favorire la crescita di un punto di riferimento, dando non solo a chi collabora di far conoscere le proprie idee ma anche ad altri a partecipare alla formazione di un centro di opinione. La vastità degli argomenti affrontati ci permettono di dare un'idea precisa della nostra visione delle cose che è e che deve essere sempre cattolica.
Non abbiamo la pretesa di far la predica a nessuno, né pretendiamo di giudicare gli altri migliori o peggiori di noi, la cosa non ci interessa, ma sulle idee, sui comportamenti esprimiamo sempre la nostra valutazione.
Spesse volte nel dire la verità forse qualcuno può esserne dispiaciuto, non è nostra intenzione offendere nessuno, ma ciò che riteniamo giusto non deve essere taciuto.
Chi siamo ? Siamo cattolici senza nessun aggettivo. Le tante classificazioni di cattolici molte volte sono riduttive, spesso devianti ed a volte sicuramente errate, per questo le rifiutiamo.
Apprezziamo i progressi della scienza e della tecnica ma riteniamo che il mondo presente non sia dominato esattamente da una visione cristiana; anzi, dall'esatto contrario. Molte delle cose che ci vengono gabellate come progresso, diritti umani o diritti di libertà siano esattamente il contrario; regresso, licenza e schiavitù. Chi avrà pazienza di seguirci capirà presto a cosa ci stiamo riferendo.
Un'ultima cosa, vogliamo ancora dire, in quanto cattolici noi non abbiamo né complessi di colpa per la storia passata né riteniamo di dover ricorrere ad altre istituzioni civili o religiose per poter essere cattolici. Ricerchiamo la verità ma, i fondamenti li conosciamo già con certezza senza bisogno di rivolgere la nostra attenzione altrove. Siamo fedeli alla Santa Romana Chiesa perché crediamo a tutti i dogmi così come ci sono stati proposti, seguiamo i comandamenti ed i principi morali da sempre stabiliti.

Il sito si articola in vari comparti dove trovano opportuna collocazione i vari argomenti. Chiunque sia interessato a partecipare è invitato a contattare i responsabili dei vari settori.


COME VISITARE IL SITO
la cosa più spiacevole è perdere tempo e farlo perdere agli altri. Pertanto, il modo più veloce per vedere i contenuti è quello di esaminare per primo
L'INDICE GENERALE DEL SITO
Se troverete qualcosa di interessante, potrete poi entrare nei singoli settori.
Grazie per la scelta.
 

Rino Tartaglino           


 
 

___________________________________

(cultura)

Foglio per comunicazione ai soci
___________________________________
_____________________________________________________________


ULTIMI INSERIMENTI
- 1/5/2004
(cultura - scienza - fede)
LA PASSIONE DI CRISTO - Così come è avvenuta

_____________________________________________________________
- 31/10/2004
(Difesa della vita)
ARE THE DEAD REALLY DEPARTED WHEN WE REMOVE THEIR ORGANS ? - On a subject concerning the end of life, and that is particularly the matter of the removal of organs from corpses

_____________________________________________________________
- 31/12/2004
(Europa)
LA FINE DELL'UNIONE EUROPEA - L'ingresso della Turchia in Europa

_____________________________________________________________
- 7/1/2005
(Difesa della vita)
QUESTIONI MORTALI - L'attuale dibattito sulla morte cerebrale e il problema dei trapianti di R. BARCARO e P. BECCHI- Introduzione

_____________________________________________________________
- 20/5/2005
(Difesa della Vita)
I CATTOLICI SI ASTENGONO SUL VOTO DEL REFERENDUM - Volantino

____________________________________________
- 31/5/2005
(Progetto Europa)
L'EUROPA E LA GEOPOLITICA AMERICANA - Chi domina il blocco eurasiatico-africano domina il mondo

____________________________________________

- 30/9/2005
(Una voce)
TORNIAMO ALLA MESSA IN LATINO - A seguito della Messa in "zeneize" una lettera di Francesca Poluzzi

____________________________________________

- 15/4/2006
(Difesa della vita)
DONARE GLI ORGANI E MORTE CEREBRALE
Le cose da sapere di Carlo Barbieri
_____________________________________________

S. MESSA IN LATINO
(rito romano antico)

DOMENICHE E FESTE DI PRECETTO

ORE 9,30

CHIESA DI S. STEFANO
(sopra) Via XX Settembre - GENOVA - Tel. 010.58.71.83

ASS. UNA VOCE - GENOVA

___________________________________
_______________________________


- 30/1/2008
(vita)
WELBY E IL PENSIERO CATTOLICO
Condanna dell'eutanasia di Carlo Barbieri
___________________________________

- 30/1/2008
(vita)
WELBY: RIFIUTO DI CURE O EUTANASIA? (parte I)
Considerazioni giuridiche sul caso Welby del prof. Paolo Becchi
___________________________________


- 3/4/2008
(vita)
MORTE CEREBRALE E TRAPIANTO DI ORGANI
Libro del Prof. Paolo Becchi - recensione del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 3/4/2008
(vita)
LA MORTE CEREBRALE E' LA FINE DELLA VITA?
relazione della Dott. Rosangela Barcaro
___________________________________

- 8/7/2008
(vita)
INFORMAZIONE
La disinformazione sui problemi dei trapianti può essere colmata da alcune letture - consigli del Dott Carlo Barbieri
___________________________________

- 20/11/2008
(vita)
Il nuovo regolamento sulle modalità per l'accertamento e la certificazione della morte. Primi rilievi critici.
del Prof. Paolo Becchi
___________________________________

- 1/10/2009
(vita)
La biopolitica non ammette la libertà di coscienza
Prof. Paolo Becchi
___________________________________
- 30/10/2009
(Archivio)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 30/10/2009
(Incontro)
CATTOLICI GENOVESI - N° 2 novembre 2009

___________________________________

- 10/1/2012
(vita)

___________________________________

- 20/1/2012
(voce)

___________________________________

- 20/1/2012
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 19/2/2012
(Cultura)

___________________________________

- 1/1/2013
(una voce)
___________________________________

- 7/1/2013
(vita)

___________________________________

- 7/1/2013
(voce)

___________________________________

- 17/3/2013
(Politica - costume - società)

___________________________________

- 17/5/2013
(voce)
___________________________________

- 21/12/2014
(Cultura)

___________________________________

17 Maggio 2015             Informazioni             N° 20
_________________________________________
      Foglio di comunicazione interna
www.cattolicigenovesi.org
_________________________________________

Un popolo senza metafisica è come un tempio senza il sacro.

N. G. Davila

_________________________________________
SANTI E BEATI

Sant' ISIDORO – Festa 15 maggio
Nacque a Madrid intorno al 1070 e lasciò giovanissimo la casa paterna per essere impiegato come contadino. Grazie al suo impegno i campi, che fino allora rendevano poco, diedero molto frutto. Nonostante lavorasse duramente la terra, partecipava ogni giorno all'Eucaristia e dedicava molto spazio alla preghiera, tanto che alcuni colleghi invidiosi lo accusarono, peraltro ingiustamente, di togliere ore al lavoro. Quando Madrid fu conquistata dagli Almoravidi si rifugiò a Torrelaguna dove sposò la giovane Maria. Un matrimonio che fu sempre contraddistinto dalla grande attenzione verso i più poveri, con cui condividevano il poco che possedevano. Nessuno si allontanava da Isidoro senza aver ricevuto qualcosa. Morì il 15 maggio 1130. Venne canonizzato il 12 marzo 1622 da Papa Gregorio XV. Le sue spoglie sono conservate nella chiesa madrilena di Sant'Andrea.
_______________________________________________________

Sabato 23 Maggio 2015
ore 17.00 -18.00
Slargo Sotto le Caravelle
Piazza Vittoria Via Diaz
GENOVA

il 23 maggio ci sarà: “100 piazze per la famiglia”, la nuova veglia nazionale delle Sentinelle in Piedi. L’obiettivo è dare testimonianza pubblica in favore della famiglia e della libertà di espressione, contro il “pensiero unico” e contro i disegni di legge (in particolare, ma non solo, il “Cirinnà”) che mirano all’indebolimento del matrimonio e della famiglia.
_______________________________________________________

EDITORIALE
I GOVERNI DEGLI STUPIDI

“Lasciatemi emettere moneta e poi fate le leggi che volete”.

Mayer Amschel Rothschild

La frase sopra riportata potrebbe tradursi in maniera più significativa semplicemente dicendo : “Se io controllo la moneta e la finanza sono il padrone del mondo”. Rothschild quale importante finanziere del XVIII° secolo aveva ben capito che il controllo della finanza a livello planetario avrebbe potuto renderlo l’uomo più potente della Terra. Alla base delle teorie mondialiste vi è come primo strumento il controllo della moneta e della finanza da parte di banche di proprietà di logge massoniche. Quindi la prima operazione da realizzare è togliere la sovranità di emettere moneta agli Stati. La Banca centrale non è più una istituzione che opera per conto dello Stato. Non è più la banca che compra i titoli di Stato e che rende superfluo l’indebitamento verso creditori stranieri. Facciamo riferimento alla storia della Banca d’Italia. Nel luglio 1981 venne avviata, per decisione dell'allora ministro del tesoro Beniamino Andreatta, la separazione consensuale fra lo Stato e la sua Banca centrale. Da quel momento l'istituto non era più tenuto ad acquistare le obbligazioni che il governo non riusciva a piazzare sul mercato, cessando quindi la monetizzazione del debito pubblico italiano che aveva eseguito dal secondo dopoguerra fino a quel momento. Prima cessione di sovranità da parte dello Stato. La legge del 7 febbraio 1992 n. 82, proposta dall'allora ministro del Tesoro Guido Carli, chiarisce che la decisione sul tasso di sconto è di competenza esclusiva del governatore e non deve essere più concordata di concerto con il ministro del Tesoro. Movimentare il tassi di sconto serve a regolare il quantitativo di moneta circolante. Se il tasso di sconto si abbassa, il denaro costa di meno e la gente chiede più denaro a prestito; quindi si ha più inflazione. Se il tasso si alza, si chiedono meno prestiti e si riduce l’inflazione. Con questa seconda operazione del 1992, si ha la cessione definitiva della sovranità dello Stato a favore della Banca d’Italia. Con gli accordi europei essendo l’Italia membro della Unione europea si arriva al d.lgs 10 marzo 1998 n. 43 che sancisce l’appartenenza della Banca d'Italia al sistema europeo delle banche centrali. Al vertice del sistema bancario europeo vi è la Bce; istituto di emissione a gestione privata gestita dalle solite logge internazionali. L’idea di rendere indipendente l’istituto di emissione dallo Stato in sé non è negativa se lo Stato come la Banca centrale, operassero sempre per il bene della comunità. I governi che operano bene troverebbero un limite al loro indebitamento nel rifiuto oltre un certo limite a finanziarsi presso altri dovendo pagare tassi più elevati. La Banca centrale se opera per il bene della comunità potrebbe favorire il finanziamento delle imprese nella misura più equa. Le motivazioni della cessione di sovranità da parte dello Stato alla Banca d’Italia erano appunto queste. Nella realtà le cose funzionano in maniera diversa. I governi basati sul consenso da parte dei cittadini cercano di farsi confermare nelle prossime votazioni; quindi, fanno operazioni demagogiche. Per acquisire consensi spesse volte spendono più di quanto sarebbe lecito e non potendo aumentare le tasse si indebitano. D’altra parte, il sistema finanziario è sempre interessato a favorire l’indebitamento. Da queste premesse si arriva ad avere degli Stati che hanno un debito pubblico molto elevato come nel caso dell’Italia dove il debito pubblico è pari al 133% del Pil. Quando un Paese ha un debito molto elevato scatta l’operazione di strozzinaggio da parte dell’alta finanza internazionale. Il debito alto si deve pagare altrimenti, non si è affidabili e i mercati ti rifiutano il prestito. Risultato politica di austerità con aumento delle tasse, riduzione della spesa, riduzione degli stipendi e delle pensioni, vendita dei beni di Stato e delle aziende. Si finisce in una spirale che accentua la crisi. Conclusione: cedere la sovranità dello Stato alle banche controllate dalle logge è il suicidio della politica e la rovina dei popoli.

Rino Tartaglino

_______________________________

ILLUSTRAZIONE: Meyer Amschel Rothschild che fu al vertice degli Illuminati di Baviera.
_______________________________
DOPO 1985 ANNI SI RINNOVA LA PENTECOSTE, SOLO CHE LO VOGLIAMO

La Sacra Scrittura deve essere letta ed interpretata con l’aiuto dello Spirito Santo e sotto la guida del Magistero della Chiesa.

(Compendio – Catechismo della Chiesa cattolica N. 19)

La guida del Magistero è necessaria, anzi indispensabile, per non essere vittime del soggettivismo, per non interpretare la Bibbia con la mentalità ed i pregiudizi del nostro tempo. Tuttavia, lo Spirito Santo ha un diritto di precedenza. È lui che radica in noi la certezza di quello che vediamo: Dio ha veramente amato gli esseri umani, lui li ama personalmente ed è a noi attento come se esistessimo noi soli. Lui ci affida una missione di bene, lui ci aspetta dove la gioia non verrà mai meno. Spirito Santo e certezza, sono un binomio inseparabile. E pure lo sono Spirito Santo e gioia. Troppi credenti sono tristi perché non hanno una esperienza di vita con la Terza persona della Santissima Trinità. Lo Spirito Santo abita in noi: dobbiamo lasciarlo parlare, dobbiamo lasciare che ci muova con la divina fantasia. Oggi, quanto lo fu alle sue origini, la Chiesa è colpita da un grande martirologio. Esso sarebbe razionalmente impensabile se lo Spirito Santo non desse un inatteso straordinario coraggio a chi è nella prova. Festeggiamo la Pentecoste in cui nasce la Chiesa nostra madre, ma festeggiamo particolarmente perché lo Spirito Santo è vivo in noi e provvede a tutte le nostre necessità, a tutte le nostre debolezze.

Renzo Mattei

_____________________________
11/5 - CHIESE SENZA CROCI: Una direttiva delle autorità cinesi vieta che in cima delle chiese vi siano croci. L'anno scorso decine di luoghi di culto cattolici e protestanti sono stati demoliti.
Il regime comunista cinese è disposto a tollerare i cristiani alla condizione che non si facciano vedere. Questo è l'ultimo stadio della persecuzione.

11/5 - NIENTE UE: L'Islanda aveva chiesto di entrare nella Ue nel 2010 con il governo socialdemocratico. Nel 2013 al governo arrivano due partiti euroscettici e di recente ha ritirato la sua candidatura per l'adesione alla Ue. La notizia non è stata riportata da nessun giornale, radio o rete televisiva (da Italia Reale)
Si vede che il governo islandese ha capito che aderire a questa Unione europea è una fregatura.
_____________________________

11/5 - SIRIA: Come mai la guerra civile in Siria dura da così tanto tempo? Organismo internazionale di marca americana denuncia i crimini del regime di Assad. Quelli dell'Isis, che è poi l'unica forza che oper a contro Assad (foto), i suoi crimini ce li rende noti quotidianamente perché li usa come propaganda e non c'è bisogno di denunciarli, ci pensano già loro. Molti giornali tra i quali il Corriere della Sera denunciano il fatto che non ci si occupa abbastanza della Siria, questo per non indebolire il fronte anti Isis.
Della situazione siriana e del Medio Oriente in generale se facciamo un'analisi attenta, abbiamo difficoltà a trovare degli innocenti. Quella che doveva essere la primavera siriana è stata approvata e sostenuta dagli Usa, dai Paesi arabi sunniti e dalla Turchia. L'obiettivo era di cacciare Assad, il presidente siriano alleato di Teheran. Lo stesso Israele per certi versi ha dato una mano all'Isis in funzione anti iraniana. I curdi sono in lotta per la loro indipendenza e si trovano a combattere contro l'Isis e sono però osteggiati dai turchi. L'ambigua politica americana nei confronti del terrorismo prolunga nel tempo la guerra. Assad era ed è un dittatore secondo i nostri canoni; ma, la gente non scappava dalla Siria. vi era una pacifica convivenza religiosa. Il Pil della Siria era quadruplicato e la disoccupazione meno del l'8%. I suoi nemici sono mercenari pagati da stranieri e sono molto peggio di Assad. L'opera di destabilizzazione messa in atto in Medio Oriente principalmente dagli Usa ha portato alla situazione attuale.
_ ______________________________
12/5 - POSTI FISSI: Secondo l'Istat aumentano i contratti di lavoro a tempo indeterminato. Molti sono passaggi da un contratto precario ad uno a tempo indeterminato proprio perché contributi fino ad 8.000 euro all'anno sono a carico della collettività. Vi sono però anche altri nuovi contratti. Tenere presente che questi contratti a tempo indeterminato, ora che non esiste più l'articolo 18, possono essere interrotti quando vuole il datore di lavoro.
Se la crisi continua, anche queste agevolazioni hanno effetto limitato.

12/5 - SBARCHI: Continua l'arrivo dei clandestini e l'Italia non essendo in grado di fermarli, non sa più dove metterli, chiede aiuto all'Europa per la ripartizione dei clandestini.
Se non siamo in grado di risolvere da soli il problema dei clandestini, difficilmente ce lo risolvono gli altri.

12/5 - BUGIE: Il premio Pulitzer Seymour Hersch, con un lungo articolo su London Review of Books dimostra che Obama ha mentito parlando dell'intervento delle truppe speciali americane nell'uccisione di Bin Laden. Secondo Hersch, Bin Laden era già prigioniero dei pakistani. Quindi, l'operazione è stata effettuata col pieno consenso del governo pakistano. Al momento dell'intervento non vi sarebbe stato alcuno scontro. Sempre secondo Hersch, il corpo di Bin Laden non sarebbe stato sepolto in mare ma vari resti del suo cadavere gettati da un elicottero sui monti dell'Hindu Kush. Molte polemiche negli Usa per l'articolo di Hersch.
In politica bugie se ne dicono tante, attendiamo ancora altre versioni.
________________________________

12/5 - RIMBORSI: La legge Fornero ha tolto ai pensionati l'indicizzazione delle pensioni al costo della vita. La Corte costituzionale ha dichiarato che questa norma è incostituzionale. Così il governo dovrebbe provvedere ad adeguare le pensioni e pagare gli arretrati. Questa è una vera e propria tegola sul governo. Se paga tutto saltano i parametri di bilancio concordati con la Ue. Allora si comincia a dire che che la Consulta non ha stabilito quando i rimborsi devono essere effettuati. Che i rimborsi possono essere dilazionati. Che, forse, non si devono dare a tutti escludendo magari le pensioni al di sopra di otto volte la minima. In ogni caso sembra che il governo sia intenzionato a pagare subito il meno possibile
Poiché il governo non può accontentare tutti pagando quanto ha stabilito la Consulta, qualunque strada prenda scontenterà la maggioranza dei pensionati col rischio del calo dei consensi alle prossime elezioni amministrative. Con molta probabilità, il governo coglierà l'occasione, per fare l'ennesima riforma delle pensioni, ovviamente al ribasso
_______________________________

13/5 - PAGAMENTI: La Grecia ha rimborsato la rata da 750 milioni di euro al Fondo monetario internazionale (Fmi), in scadenza ieri, in modo singolare: ha prosciugato il suo conto in "Diritti di prelievo", cioè come dire ha ripagato l'istituzione di Washington con i suoi stessi soldi. Una misura consentita ma, che richiede la ricostituzione delle riserve entro un mese. Il governo di Atene è alle prese con una crisi di liquidità per pagare pensioni e stipendi. Secondo gli ultimi dati, alla Grecia rimangono meno di 6 miliardi di dollari di riserve ufficiali. Data la grave situazione, il primo ministro Tsipras ieri ha invitato i creditori a rompere gli indugi e trovare un accordo per dare il via libera all'ultima tranche di aiuti di 7,2 miliardi, ripetendo poi che il governo non cederà su nuovi sacrifici.
Da quanto detto sopra, la Grecia dal punto di vista contabile è in bancarotta. Tutti i parametri economici sono negativi e non permettono ulteriori sacrifici per risollevare la situazione, anzi il rischio che nuovi sacrifici accelerino il tracollo. Il fallimento della Grecia sarebbe il fallimento anche dell'euro. Spetta ai creditori pensare se convenga questa scelta.
________________________________
13/5 - RIFORMA DELLA SCUOLA: La riforma proposta da Renzi non piace ai professori e studenti. Allora Renzi va alla lavagna e spiega quali sono i mezzi e gli obiettivi della sua riforma. Nello stesso tempo il governo non vuole stralciare la norma per l'assunzione dei precari dalla legge sulla riforma della scuola. Con qualche ritocco, il governo vuole che la riforma sia quella proposta, legandola all'assunzione dei precari. I sindacati minacciano il blocco degli scrutini. Il garante minaccia la precettazione in caso di blocco degli scrutini. Infine, nelle scuole solo il 10% ha sottoposto alle prove Invalsi i propri studenti.
Come già in altre riforme il governo di Renzi si basa più sulla velocità di approvazione che sul contenuto delle riforme. Questa riforma della scuola è uno dei tanti rattoppi che da Misasi e Sullo sono stati introdotti nella scuola.

13/5 - QUOTE: Il governo italiano riesce a strappare un sì sulle quote di immigrati da ripartire tra i vari Stati europei. Intanto, sappiamo che la Gran Bretagna, l'Irlanda ed alcuni Paesi dell'Est europeo non ne vogliono sapere di accogliere quote di immigrati.
Il problema delle quote non risolve la questione. Prima occorre stabilire quanti clandestini l'Europa e l'Italia in particolare si vuole accettare, poi vengono le quote.
________________________________

14/5 - S. MESSA: Sabato, 25 aprile, giorno in cui l’Italia festeggia la “liberazione”, nel duomo di Alessandria, il parroco don Gianni Toriggia ha celebrato una Santa Messa di suffragio per l’anima di Benito Mussolini e per quelle dei 300 mila caduti della Repubblica Sociale, del qual rito era stata diffusa notizia con pubblici manifesti. Come provocata da un riflesso condizionato pavloviano, dura e scomposta s’è levata la canèa delle proteste delle “belle coscienze resistenziali” con l’aggiunta di improperî e minacce al celebrante dalla sinistra politica, e di compassionevole biasimo dalla truppa dei fedeli. “Si tratta si misericordia, io ho pregato per quest’anima come farei per qualsiasi altra. Mi scandalizzo che i cristiani si scandalizzino” ha commentato, in risposta alle contestazioni, don Toriggia. Ma non si aspettava, il parroco, che addirittura anche il vescovo, Mons. Guido Gallese, si scandalizzasse e, diciamolo pure, con motivazioni talmente meschine e ipocrite. Mons Gallese ha commentato: “Non ero a conoscenza di questa Messa, non sono stato avvertito, io non l’avrei celebrata. Le Messe di suffragio non si negano a nessuno, è vero. La Chiesa prega per tutti i morti al di là di visioni e divisioni. Mi scoccia però la strumentalizzazione: quei manifesti appesi per la città sono questo”. (da Intermultiplices una vox)
Ai resistenti accaniti rispondiamo se protestate da atei non avete alcun diritto, tra i morti dell’esercito repubblichino molti erano cattolici ed è obbligo celebrare messe in suffragio. Quanto a mons. Gallese ricordiamo il richiamo perentorio di Cristo che afferma: “Avete inteso che fu detto: amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori perché siete figli del Padre celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni” (Mt. 5, 43/45).
____________________________
14/5 - DORMIVA: La colpa del generale Hyon Yong-chol, ministro della guerra nordcoreano sarebbe stata di essersi addormentato durante una manifestazione presieduta dal capo del regime, Kim Jong-un. Secondo informazioni da verificare mandate in onda dai media della Corea del Sud, il ministro sarebbe stato giustiziato in un poligono di tiro con un colpo di cannone della contraerea.
Notizia da prendere con precauzione, anche se l'ultimo rampollo della dinastia comunista fondata da Kim Il sung è notoriamente uno psicopatico. Io non potrei fare il ministro nella Corea del Nord, di solito alla terza sciocchezza che sento ho la tendenza ad addormentarmi.

14/5 - FALSIFICAZIONI: Dei cinesi sappiamo che mettono in commercio molti prodotti "taroccati" ; ma, adesso si scopre che anche tanti lavori cosiddetti scientifici sono fittizi. L'editore on line Biolvied Central ha ritirato dal web 42 lavori scientifici ritenuti inconsistenti.
Ma allora è come in Occidente, anche qui a volte si falsifica, basta che si possa costruire sopra un affare e allora, si manipola la realtà. In campo economico e in medicina si registrano i maggiori falsi.
_______________________________

15/5 - TEST PREIMPIANTO: Per la Legge 40 del 2004 sulla fecondazione assistita è il colpo definitivo. Del vecchio impianto sopravvivono poche parti, tutti i divieti sono caduti con l'intervento di tribunali e Consulta. A cominciare, nel 2009, dal divieto di fecondare più di tre ovociti per evitare il congelamento degli embrioni soprannumerari. Fino allo scorso anno con la pronuncia alla riammissione della fecondazione eterologa che ammette la fecondazione con donazione di gameti di estranei. Adesso la Consulta dichiara illegittima la norma che vietava la diagnosi preimpianto sugli embrioni di coppie fertili portatrici di malattie genetiche.
La diagnosi preimpianto ha lo scopo di selezionare gli embrioni quindi, è una pratica eugenetica che si vuole legalizzare. Nelle nostre società occidentali poco alla volta stiamo applicando l'etica voluta dalle sette massoniche cioè di quelle antiche sette gnostiche di cui la massoneria è l'unica e più qualificata erede. Per fare questa operazione, si sono trasformate le pratiche eutanasiche, eugenetiche ed abortive in diritti di libertà civile. Giudici e politici nella loro ignoranza fanno rivivere le tesi dell'antica gnosi.
_____________________________________
15/5 - KABUL: Guerriglieri talebani hanno fatto irruzione in un noto albergo di Kabul dove sono passati stanza per stanza alla ricerca di stranieri uccidendone 14. Tra le vittime vi sarebbe un italiano e la sua fidanzata di origine kazaka.
La guerriglia talebana a poco più di un anno dal ritiro degli Occidentali dall'Afghanistan si dimostra sempre più aggressiva. Con molta probabilità, l'Afghanistan ritornerà in mano ai talebani sancendo così il fallimento dell'invasione degli Occidentali iniziata nel 2001.

15/5 - PALMIRA: I jihadisti dell'Isis sono ormai a pochi km da Palmira favolosa città della regina Zenobia sconfitta dall'imperatore Aureliano. I resti dell'antica città costituiscono un importante sito archeologico. Se Palmira cade in mano ai criminali dell'Isis vi è pericolo di distruzione come è già accaduto da altre parti.
Se non si combatte seriamente l'Isis, si corre il rischio che altri Stati islamici sposino le tesi estremiste e fanatiche rendendo inevitabile una guerra che sarebbe più lunga e dolorosa.
_______________________________

16/5 - PALESTINA: Il Vaticano ha riconosciuto ufficialmente lo stato palestinese, nominandolo per la prima volta in un trattato bilaterale. Il Vaticano aveva già aderito alla decisione presa nel 2012 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, in cui si promuoveva la Palestina da “entità non statuale” a “stato osservatore non membro”. Il trattato di oggi è comunque il primo documento legale in cui il Vaticano parla di “Stato di Palestina” anziché di “Organizzazione per la Liberazione della Palestina” (OLP): si tratta di fatto di un riconoscimento ufficiale. Il presidente palestinese Mahmoud Abbas e Papa Francesco si sono incontrati oggi in Vaticano. Domani, per la messa di canonizzazione di due suore nate in Palestina nell’Ottocento, il presidente palestinese sarà in Piazza San Pietro per assistere alla cerimonia. Irritazione da parte di Israele per la decisione del Papa.
Poiché non è possibile cancellare i palestinesi da quel piccolo pezzo di terra è necessario cercare di realizzare una pacifica convivenza. Lo Stato d'Israele non vuole concedere nulla, allora è necessario che qualcuno operi per questa pacificazione. Quindi la mossa del Vaticano è andata nella direzione giusta. (foto: Il Papa con Abu Mazen)
_______________________________
16/5 - INSULTI OMOFOBI: Il successore di Carlo Tavecchio - quello che aveva detto che i neri mangiano banane - alla Lega dilettanti, Felice Belloli durante una riunione nella quale si parlava degli ingaggi delle calciatrici avrebbe fatto una affermazione gravissima dicendo: "Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche". Il grave fatto è giunto ai giornali e al vertice della politica. Il Belloli rischia la squalifica o addirittura la radiazione.
Quello che non ha capito l'infelice Belloli è che ormai esistono due peccati civili: evadere le tasse e parlare male dei gay. Quindi, uomo avvisato mezzo salvato.
_______________________________

LA RIFORMA DELLA SCUOLA
PER I PROF E’ UNA SUOLA

La scuola è taroccata
presto sarà riformata.
Ora colgo l’occasione
e vi do la spiegazione.
Cos’è la buona scuola,
con i record presto vola.
Con lavagna e gessetti,
ci prende per scolaretti.
E impariamo la lezione,
che arriva dal campione.
C’è il preside dittatore,
che per tutti è il terrore.
Tutti saranno valutati
o premiati o censurati.
Se i decreti saran varati,
anche i precari sistemati.
Sindacati e i professori,
gli studenti e genitori,
loro vogliono l’efficienza
e rifiutano la prepotenza.
Non è la buona scuola,
ma soltanto una suola.

_______________________________

16/5 - CROCIFISSO VIETATO: Non sappiamo fino a che punto la storia sia avvenuta proprio così. Comunque prendiamo da "La Stampa" questa storia. In una scuola di Terni una dodicenne italiana che portava al collo una catenina col crocifisso sarebbe stata presa in giro da un dodicenne senegalese che le intimava di non portare il crocifisso perché gli dava fastidio. In un ultimo incontro il giovane senegalese avrebbe dato un pugno alla ragazzina in presenza della madre che avrebbe denunciato il fatto ai carabinieri.
Siamo contrari all'invasione da parte di chiunque. Quelli che sono ammessi dovrebbero sapere che in questo Paese gli stranieri devono rispettare le leggi più di quanto non facciano gli italiani. Cosa che non accade tanto che per conoscenza indiretta i gaglioffi che sono finiti in prigione ci considerano degli sciocchi. Ritornando al nostro discorso, chi non rispetta le nostre leggi deve essere rispedito al suo Paese di origine. Questo avrebbero fatto i nostri padri di 2000 anni fa, quando gli italiani erano meno sciocchi di adesso.
_______________________________

17/5 – ABU SAYAF: Con un intervento rapido delle forze speciali americane nella parte orientale della Siria e stato ucciso Abu Sayaf, il tesoriere dello Stato islamico, responsabile degli affari collegati col petrolio. Catturata la moglie Umm Sayaf e liberata una schiava yazida. Secondo la versione ufficiale l'operazione sarebbe stata autorizzata e seguita da Obama. L'ordine era di catturare Abu Sayaf ma questi ha preferito combattere e per questo è rimasto ucciso.
Gli americani quando vogliono colpire hanno i mezzi e la capacità per farlo. Se non vogliono eliminare l'Isis è perché sperano che l'Isis riesca a sconfiggere Assad.

17/5 - SCONTRI: Da alcuni giorni, dove va a fare comizi Matteo Salvini scoppiano incidenti con soggetti dei centri sociali. Ieri a Massa, l'ennesimo scontro per impedire il comizio di Salvini. L'intervento della polizia si è reso necessario per evitare la contestazione violenta.
Può anche darsi che Salvini e la Lega traggano vantaggi da queste contestazioni; ma, in ogni caso, è necessario che si prendano provvedimenti severi contro chi vuole impedire ai politici di parlare in pubblico. Chi commette dei reati deve essere processato subito e condannato a pene severe.
_______________________________

17/5 – CHIESA ITALIANA: Domani inizia l'ultima assemblea generale della Conferenza episcopale italiana (Cei). Ma, attorno ad essa, si torna a parlare dell'esigenza superare il Convegno ecclesiale nazionale, ponendo la Chiesa italiana in stato sinodale. Sinodi diocesani ce ne sono stati tanti; mai però a livello nazionale.Le ragioni sono molte: la diffidenza istintiva dei Papi verso questi incontri che dura dai tempi di San Carlo Borromeo; la convinzione moderna che la Chiesa abbia come solo dovere di lodare il Papa; Infine il timore, cresciuto dopo il sinodo della Chiesa tedesca tenuto a Wuerzburg (1971 - 1975) che ha portato più divisione ed asprezza che comunione e pazienza.
A noi basta l'intervento del Papa che affermi la dottrina di sempre, che corregga ed ammonisca i deviati di tutte le estrazioni. Il festival delle chiacchiere in libertà ci ricorda la domanda di Pilato: "cos'è la verità". Prima la conoscevamo ma dopo certi interventi di teologi e vescovoni, cominciamo ad avere dubbi. ( foto: il presidente della Cei Bagnasco)
_______________________________


ULTIMA ORA: Renzi promette che al primo di agosto 4 milioni di pensionati avranno per gli arretrati una tantum di 500 euro. 1,2 milioni di pensionati restano esclusi. Interessati a questo rimborso sono coloro che percepiscono pensioni da tre a sei volte l'assegno minimo.
I 500 euro sono lordi o netti? Una tantum vuol forse dire che si chiude lì la partita oppure è solo un acconto? In ogni caso, Renzi non accontenta neanche i suoi elettori.



_______________________________

ANNOTAZIONE
MARCIA PER LA VITA
Lo scorso 10 maggio si è svolta a Roma la V Marcia Nazionale per la Vita, manifestazione internazionale a sostegno della vita nascente. Questo appuntamento, divenuto un punto di riferimento per il mondo pro-life italiano e non, ha visto, anche in questa edizione, una massiccia partecipazione di singoli e associazioni. I 40mila 'marciatori' si sono ritrovati alle 14 in via della Conciliazione all'altezza di S. Maria Traspontina dove era allestito il palco. Il sole era sfolgorante e Roma offriva a tutti la sua immagine migliore. Dopo le toccanti testimonianze di numerose donne che hanno scelto la vita, il corteo ha cominciato a sfilare per le vie del centro fino alla piazza della Bocca della Verità, dove la manifestazione si è conclusa col discorso di Virginia Coda Nunziante, portavoce della Marcia. E' stata annunciata la data della prossima Marcia, che si terrà a Roma il 9 maggio 2016. Al termine della manifestazione è stata celebrata la S. Messa in rito romano antico nella vicina chiesa di San Giorgio in Velabro, in memoria di Mario Palmaro, officiata da mons. Marco Agostini.
_______________________________

IL LIBRO DELLA SETTIMANA


ORDINE MONDIALE

di Henry Kissinger
Edizioni Mondadori - € 28,00
La complessità e la volatilità del panorama internazionale non consentono di escludere che dall’incontrollabile evoluzione dell’ Ucraina e della catastrofe politica mediorientale possa essere proprio il vacillante Impero americano a correre considerevoli rischi, per il momento non ancora fatali, ma tali comunque da mettere seriamente in discussione il suo stato di «World’s single Superpower on the cheap», per utilizzare la pomposa definizione utilizzata dai neo-conservatori statunitensi. E’ difficile nonostante le rassicuranti previsioni di Robert Kagan non parlare di declino della «Grande Nazione» atlantica. Appare a rischio , infatti, la tenuta della superiorità militare statunitense, Se questa è per il momento ancora indiscussa sul piano tecnologico, essa è stata progressivamente logorata, nel suo potenziale demografico e finanziario, dall’interminabile e interminato stress test della «lunga guerra asimmetrica» iniziata nel 2001, mai vinta e tuttora in corso dall’Afghanistan, alla Siria, all’Iraq, alla Libia. Il Decline and Fall of American Empire potrebbe essere preceduto inoltre da tre importanti fattori che metteranno a dura prova il tradizionale sistema di alleanze costruito da Washington:
1) la rinnovata seppur provvisoria intesa sino-russa e dal partenariato strategico tra Pechino e Teheran;
2) la crisi del sodalizio politico-militare con Berlino e Tokio non disposte a politiche di contenimento di Russia e Cina come vorrebbe Obama;
3) la posizione della Turchia non più disposta ad agire in maniera subordinata rispetto agli Usa.
Si sta sviluppando una politica egemonica a livello regionale. Questa competizione tra «spazi regionali», che si va ora configurando e che potrebbe essere ancora più letale per la pace della lotta tra i «Grandi Spazi continentali» del passato, suona la campana a morto per la rischiosa utopia del World Order americano e ne disvela la debolezza di costruzione ideologica, e quindi artificiosa, in tutto simile a quella sperimentata, dopo il 1792 e dopo il 1947, dalla rivoluzione francese e da quella comunista.
_______________________________
LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA

RIPRESA ECONOMICA
LE BOLLE DI RENZI




























Vignetta di Giannelli - Corriere della Sera 14/5/2015